IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bombardier, commessa per 23 treni ad alta velocità. Fiom: “Ora piano di rilancio dello stabilimento vadese”

Carichi di lavoro per almeno 20 mesi, il sindacato guarda anche all'operazione di acquisto di Alstom

Vado Ligure. “Finalmente arriva la notizia ufficiale da parte di Trenitalia in merito all’assegnazione della commessa per la produzione di 23 treni ad alta velocità Zefiro1000 per il mercato spagnolo ad Hitachi e Bombardier”.

L’annuncio arriva dalla Cgil e dalla Fiom savonese.

“Per lo stabilimento vadese si tratta di una notizia importantissima che attendevamo da tempo e che è stata al centro della recente iniziativa di mobilitazione dello scorso 16 luglio. Notizia che arriva in un momento molto delicato (è infatti in corso il processo di acquisto di Bombardier Transportation da parte di Alstom, operazione a cui la Commissione Europea ha dato il via libera lo scorso 31 luglio) e che assicura al sito un rilevante carico di lavoro per 20 mesi” spiega il sindacato, che da tempo è in prima linea nella vertenza sulla Bombardier di Vado Ligure.

“A questo punto occorre che inizi quanto prima la discussione in merito alla missione industriale del sito. Il fatto che lo stabilimento partecipi nuovamente alla realizzazione del treno più veloce in circolazione in Europa rappresenta l’ulteriore dimostrazione delle straordinarie competenze che vi sono presenti”.

“Nel corso degli anni sono state moltissime le attività svolte sia nell’ambito del trasporto passeggeri che di quello merci oltre a lavori legati alla grande manutenzione. Questa straordinaria polivalenza unita alla posizione strategica del sito ulteriormente potenziata dalla realizzazione della piattaforma APM Terminals rappresenta un punto di forza che deve servire per rilanciare lo stabilimento e, con esso, tutta l’industria savonese” conclude la Fiom-Cgil savonese.

Il contratto per la partnership Hitachi Rail e Bombardier ha un valore di 797 milioni di euro (943 milioni di dollari USA) e prevede la distribuzione delle quote rispettivamente al 60% e 40%. L’ordine era stato annunciato il 6 agosto 2020 da Bombardier Transportation.

“Il treno ETR1000, ribattezzato con il nome commerciale di Frecciarossa 1000, ha rivoluzionato il trasporto passeggeri sulla linea dell’alta velocità in Italia, imponendosi come il treno più veloce e ammirato in Europa. È una piattaforma di cui siamo molto orgogliosi ed è la prova della nostra continua e positiva collaborazione con Trenitalia, a vantaggio dei passeggeri e della società in generale in termini di comfort, sostenibilità, stile, prestazioni e silenziosità. Non vediamo l’ora di poter portare questi vantaggi anche in Spagna contribuendo così al programma di sviluppo dei servizi ferroviari ad alta velocità intrapreso da questo Paese” ha dichiarato Andrew Barr, Hitachi Rail Group CEO.

Franco Beretta, President and Managing Director Bombardier Transportation Italy, ha aggiunto: “Il treno ad altissima velocità Frecciarossa 1000 è stato scelto per il nuovo franchise ILSA, in Spagna, per arricchire l’esperienza di viaggio dei passeggeri, grazie agli elevati livelli di comfort e affidabilità. Grazie alle tecnologie di controllo e propulsione all’avanguardia della piattaforma V300ZEFIRO di Bombardier, questi treni, veloci e silenziosi, sono già molto apprezzati dai viaggiatori a lunga percorrenza in Italia. La liberalizzazione delle ferrovie europee consente a ILSA di offrire nuovi servizi ferroviari in Spagna ed incoraggiare sempre più passeggeri a utilizzare i treni per i propri spostamenti, contribuendo così al raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità globale”.

“Essere con Bombardier partner di fiducia di Trenitalia in questo nuovo progetto internazionale, conferma il grande valore riconosciuto alla nostra esperienza nel settore dell’alta velocità ferroviaria. Per Hitachi, global provider di soluzioni ferroviarie, questa costituisce un’ulteriore conferma della nostra capacità di contribuire alla società attraverso lo sviluppo di tecnologie e prodotti originali e di alta qualità a favore di una mobilità sostenibile” ha commentato Christian Andi, Executive Officer, Region EMEA, Hitachi Rail Group.

Marco Biffoni, Head of Sales Italy Bombardier Transportation, ha concluso: “Siamo lieti che Trenitalia abbia riposto nuovamente la sua fiducia in Bombardier e Hitachi attraverso questa commessa da 23 treni basati sulla piattaforma V300ZEFIRO di Bombardier. Questo treno innovativo e super veloce ha già ottenuto un grande successo tra i passeggeri in Italia e non vediamo l’ora di offrire questa straordinaria esperienza di viaggio ad alta velocità anche a milioni di passeggeri in Spagna”.

Il Frecciarossa 1000 è il treno ad altissima velocità più veloce e silenzioso d’Europa. I 23 nuovi treni per ILSA saranno progettati e costruiti da Hitachi e Bombardier in Italia. Ogni treno sarà lungo circa 200 metri, avrà una capienza di circa 460 passeggeri e potrà raggiungere 360 km/h di velocità. L’aerodinamica all’avanguardia e le tecnologie di risparmio energetico conferiscono al treno un’efficienza operativa senza pari. Una volta a bordo, i passeggeri potranno usufruire del WiFi, di un’area ristoro e di un elevato livello di comfort in tutte le classi. I treni possono viaggiare su reti ferroviarie ad alta velocità dotate di tecnologia multi-tensione, che soddisfino i requisiti TSI. Dalla loro introduzione in Italia nel 2015, i treni ad altissima velocità Frecciarossa 1000 hanno stabilito standard invidiabili in termini di prestazioni, efficienza operativa e comfort per i passeggeri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.