IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

CarnevaLöa a Loano, Festa di san Sebastiano a Celle e Sagra dello Stoccafisso a Varazze: “esplosione” di eventi nella domenica in provincia

A Finale concerto con le colonne sonore, a Savona divertente gioco di ruolo

Provincia. Boom! E gli eventi “esplodono”! È davvero una “grassa” domenica di iniziative in tutta la nostra provincia quella che stiamo vivendo, un vero e proprio “bottino” di appuntamenti di ogni genere: feste in maschera, mercatini, animazioni per grandi e piccini, spettacoli, concerti, sagre e chi più ne ha più ne metta.

L’ultima domenica di gennaio dà inizio al primo di una lunga serie di eventi per la nuova edizione del CarnevaLöa, il “Carnevale più grande della Liguria”, che è solo a Loano: le maschere più originali, simpatiche, goliardiche e colorate di tutta Italia si ritrovano in riviera per combinarne di tutti i colori!

Da ponente a levante, da una festa ad un’altra: Celle Ligure si dà alla “pazza gioia” con la Festa di san Sebastiano, che riempirà il centro storico con imperdibili stand artigianali ed enogastronomici, fantastici laboratori creativi per adulti e bambini, divertenti spettacoli e tante altre belle iniziative.

Che paura a Savona! Il Priamar sarà infestato dalle “Ombre della Fortezza”… Ma non preoccupatevi: è solo un gioco di ruolo in cui i più piccoli saranno protagonisti di meravigliose avventure all’interno delle antiche mura del complesso monumentale savonese. A Varazze, invece, il compito di valorizzare la gustosissima gastronomia ligure con la Sagra dello Stoccafisso, a cui è collegata anche l’agguerritissima Gara di Lancio proprio dello stoccafisso.

Se poi siete amanti della musica d’autore potete fare un salto a Finale Ligure, dove immagine e suoni si fonderanno nell’ascolto delle emozionanti, avvincenti e commoventi colonne sonore dei film più celebri e acclamati di tutti i tempi ad opera dell’Orchestra d’Archi “Bartolomeo Bruni”.

Una domenica “bestiale”! C’è solo l’imbarazzo della scelta! Qui vi approfondiamo gli eventi più importanti di questa giornata ma ovviamente non è tutto: come sempre potete seguire tutto il calendario di eventi nel Savonese grazie alla vostra agenda preferita IVG Eventi.

Carnevaloa Consegna Chiavi

Loano. Il CarnevaLöa è tornato! Il “Carnevale più grande della Liguria” sarà di nuovo una grande festa con carri, maschere, scherzi e lazzi, musica e rumore, come dev’essere un vero carnevale! Il Carnevale di Loano è una delle manifestazioni più attese e partecipate in regione perché è la manifestazione carnevalesca più spettacolare, rinomata ma soprattutto più grande della Liguria. Ogni anno il CarnevaLöa presenta uno spettacolo di danze, colori, eventi folcloristici, carri allegorici maestosi e satirici, gruppi mascherati e battaglie di coriandoli per tutti. L’euforia, l’allegria e l’atmosfera magica che rimane impressa sono le caratteristiche salienti di questo evento che riesce sempre ad essere memorabile e imperdibile.

Loano fa parte del Centro Nazionale di Coordinamento delle maschere Italiane assieme a molte altre città, da Parma, a Torino, a Vercelli a Sciacca. La cittadina savonese tiene molto alle sue maschere: Beciancin, Puè Pepin, Capitan Fracassa e la principessa Doria del Castello sono state inserite nel Registro delle Maschere italiane, che include i personaggi della commedia dell’arte italiana e quelli folcloristici delle varie realtà regionali con l’obiettivo di valorizzare il carnevale anche come risorsa storica, tradizionale e culturale oltreché turistica.

La manifestazione in maschera è vissuta con grande partecipazione da tutti, abitanti e turisti, grandi e piccini, grazie al ricco programma fatto di spettacoli, musica e divertimento di ogni genere e per ogni gusto è in grado di coinvolgere chiunque.

carri carnevaloa

L’apertura ufficiale sarà domenica 27 gennaio alle 15:30 in piazza Italia con la consueta cerimonia della “consegna delle chiavi” da parte del sindaco Luigi Pignocca al Beciancìn, maschera ufficiale del CarnevaLöa (un giardiniere che tradizionalmente curava i giardini e le aiuole di Loano e quando scorgeva fidanzatini intenti a scambiarsi effusioni si divertiva a bagnarli goliardicamente, vestito da contadino con l’immancabile annaffiatoio), a Capitan Fracassa, che trae origini dalla commedia dell’arte, e l’indiscusso Re del Carnevale Puè Pepin, il cui costume porta il simbolo di Loano, la torre dell’orologio, e la Principessa Doria del Castello (la cui interprete è stata eletta la scorsa estate durante il concorso di Miss Riviera delle Palme, organizzato sempre da Vecchia Loano).

Prima e dopo la cerimonia Beciancìn si unirà alle altre maschere, simbolo di altre regioni e città italiane (Balanzone, Gianduia, Arlecchino, Brighella) e ne combinerà davvero di tutti i colori durante la sfilata tra canti, balli e battaglie di coriandoli per le vie cittadine con la Sbanday Band Street.

Alle 14:30 le delegazioni si ritroveranno in piazza della Libertà a Borghetto Santo Spirito e si dirigeranno in corteo verso la piazza del municipio di Loano. Alle 15:30 si terrà la cerimonia di consegna delle chiavi e la presentazione delle maschere ospiti, cui seguirà la tradizionale sfilata nel centro storico.

E quale miglior occasione per assaggiare i dolciumi tipici del carnevale? A Loano si gustano i crostoli, tipici della riviera che si ottengono da un impasto di farina, uova, zucchero, acqua, lievito e aromi. Naturalmente l’enogastronomia ligure non finisce certo qui, perché non è carnevale se non si mangia e si beve in compagnia divertendosi.

carri carnevaloa

Il Carnevale di Loano ha più di cento anni di storia e nel corso del tempo diverse associazioni si sono avvicendate portando avanti questa tradizione: “l’Unione sportiva loanese”, il “Cerchio Rosso”, la “Fetaia”, la “Stella Alpina”, il gruppo “Oriental Bluman Carovan”, l’Associazione “Puè Pepin” , l’”Azienda Autonoma di Turismo e Soggiorno” e dal 1992 tocca all’Associazione “Vecchia Loano” con il sostegno dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano.

Nel corso degli ultimi anni è arrivato ad essere riconosciuto dalla Regione come “il più grande carnevale della Liguria” per numero di carri e da qualche anno annovera una maschera della commedia dell’arte italiana, Capitan Fracassa che insieme a Puè Pepin, Re del Carnevale loanese fin dal 1950 e U Beciancin, personaggio goliardico dei primi del ‘900, maschera ufficiale, costituiscono un trio carnascialesco conosciuto ormai in tutta Italia.

Nel 2017 CarnevaLöa ha ottenuto dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Territorio il riconoscimento di “carnevale storico” per l’importante ruolo di promozione turistica del territorio.

Festa San Sebastiano Celle Ligure 2019

Celle Ligure. Dopo il grande successo degli scorsi anni si terrà domenica 27 gennaio la sesta edizione della Festa di San Sebastiano, che coinvolgerà la suggestiva zona di ponente del centro storico fra piazza Costa e piazza san Sebastiano. La manifestazione è organizzata dall’Associazione Çele Nautica e dal Consorzio Promotur in collaborazione con gli esercizi commerciali della zona, la Banda Musicale G. & L. Mordeglia, l’Associazione Volontari Protezione Civile Tonino Mordeglia, l’ASD Centro Atletica Celle e con il patrocinio del Comune di Celle Ligure.

Sarà l’occasione per scoprire qualcosa sulla storia di Celle Ligure, in quel rione infatti sorgeva la chiesetta di San Sebastiano, costruita nel XVI secolo come atto votivo in onore del Santo e fortemente voluta dalla popolazione scampata alla peste, che affliggeva la Liguria in quel periodo. Nel 1931, per l’esecuzione di opere pubbliche, la chiesetta purtroppo fu demolita.

A partire dalle ore 10 il lungomare Colombo si animerà con stand e banchi colorati, che ospiteranno oggetti artigianali, frutto dell’ingegno e dell’abilità di mani sapienti: si potranno ammirare e acquistare prodotti realizzati in paste sintetiche o con materiali di riciclo, oggetti in legno e ceramica, accessori in pelle, stoffa e lana, lavori ai ferri o all’uncinetto, bijoux, senza dimenticare il cucito creativo, il découpage e il cartonaggio, insomma mille prodotti nati esclusivamente dalla passione per il lavoro manuale e dall’amore per l’artigianato! Il mercatino si concluderà con una postazione di giochi gonfiabili per la gioia di tutti i bambini.

Festa San Sebastiano Celle Ligure 2019

Il clou della manifestazione sarà al pomeriggio: alle ore 14.30 l’appuntamento è presso il Municipio per la partenza della sfilata della Banda Musicale G. & L. Mordeglia, che si concluderà in piazza San Sebastiano. Alle ore 15 un momento religioso, con il suono della campana originale, ora conservata nella Parrocchia di San Michele e portata sul posto per l’occasione e la lettura della preghiera dei Vigili Urbani. Sempre alle 15, sulla spiaggia di San Bastian, Gioca l’Atletica, percorso ludico-motorio, in compagnia del Centro Atletica Celle, aperto a tutti i bambini.

Al termine della preghiera, a partire dalle ore 15.30, l’Associazione Çele Nautica distribuirà squisite frittelle e per tutto il pomeriggio si potranno degustare specialità gastronomiche, preparate da bar e ristoranti della zona. Alle ore 16.30 comincerà la proiezione di immagini di Celle Ligure, a cura di Marco Ferrando e Fiorenzo Rosa.

Orchestra d'Archi

Finale Ligure. Domenica 27 gennaio alle ore 17 presso l’Auditorium Santa Caterina entrerà nel vivo la seconda edizione dei “Pomeriggi Musicali”, sette appuntamenti organizzati dalla Società dei Concerti con il sostegno dell’Assessorato comunale alla Cultura. Il primo sarà con il concerto “Dal grande schermo la grande musica”, dedicato a celebri colonne sonore interpretate dall’Orchestra d’Archi “Bartolomeo Bruni – Città di Cuneo” con il clarinetto solista di Angelo Vinai.

La “Bruni” è una formazione che ha all’attivo centinaia di concerti in centri grandi e piccoli della provincia di Cuneo, del Nord Italia (da Torino a Vicenza) e del sud della Francia. Il suo vastissimo repertorio, nel campo della musica cameristica, sinfonica e lirica, spazia dal Barocco al Novecento e si estende anche ai generi della musica da film, della canzone d’autore e del jazz. Collabora regolarmente con solisti, strumentisti e cantanti, e direttori d’orchestra di livello internazionale. Con l’orchestra d’archi hanno collaborato anche moltissimi solisti di strumenti come il corno, il fagotto, la marimba, il trombino barocco, l’organetto, l’ottavino, il sax, che raramente è dato di ascoltare in questa veste ma ai quali sono state dedicate bellissime pagine di musica.

Oltre la Stagione Musicale “Bruni d’autunno”, che da sette anni offre a Cuneo l’opportunità di ascoltare dal vivo le più belle pagine del grande repertorio sinfonico e lirico, l’orchestra è conosciutissima per il celeberrimo Concerto Sinfonico di Ferragosto, giunto alla trentottesima edizione, che promuove l’immagine culturale e turistica di Cuneo e delle sue vallate in Italia e nel mondo, essendo trasmesso in diretta su Rai 3 anche in molti Paesi esteri.

A Finale Ligure saranno eseguite musiche di Nino Rota, Astor Piazzolla, Zequinha de Abreu, Carlos Gardel, Ennio Morricone, Duke Ellington e Scott Joplin scritte per altrettanti film famosi.

Ombre Fortezza Priamar Savona

Savona. Domenica 27 gennaio dalle 15 alle 18 le Ombre di Multiversorum Magistri caleranno nelle cellette del Priamar. Un gioco di ruolo dal vivo in cui fra tradimenti, intrighi e alleanze i fantasmi di ogni epoca e paese esploreranno identità, personalità e ricordi. Gli spiriti diventeranno personaggi pronti ad interpretare i resti dell’anima e delle memorie degli uomini: il primo bacio, il ricordo di una marachella, un vorace desiderio.

Non è un caso che l’evento sia organizzato in collaborazione con l’Associazione P.Articelle: le sapienti mani degli artigiani creano infatti opere d’arte e il gruppo Multiversorum Magistri ritiene che la libera espressione di pensiero e la creatività vadano supportate e appoggiate ovunque perché costituiscono le fondamenta del percorso di crescita individuale e collettivo.

Sagra e Gara del Lancio dello Stoccafisso Cantalupo Varazze

Varazze. Sabato 26 e domenica 27 gennaio nella caratteristica e panoramica frazione di Cantalupo, a Varazze, si ripete il consueto appuntamento con la Sagra dello Stoccafisso, appuntamento enogastronomico abbinato alla gara del lancio dello stesso. L’evento è da sempre molto atteso dai varazzini e dai tanti affezionati ospiti, i quali, dopo averne apprezzato la prelibata preparazione fatta dagli ormai esperti chef, la perfetta organizzazione e la simpatica accoglienza, vengono appositamente anche da molto lontano.

Sabato 26 gennaio si potrà cenare alle ore 19 (1° turno) e 20:30 (2° turno), domenica 27 gennaio il pranzo a mezzogiorno (1° turno) e alle ore 13:30 (2° turno) e ancora la cena alle 19.

Gli organizzatori e i responsabili della Società Operaia Cattolica “San Giovanni Battista” e Circolo ACLI consigliano di prenotare presso il bar per evitare lunghe attese o rischiare di non trovare posto, perdendo così l’occasione di partecipare alla famosa degustazione di stoccafisso in umido con patate oppure buridda e polenta e bollito con patate, il tutto condito con olio della riviera ligure e servito insieme al genuino vino della locale cantina sociale. Come consuetudine gli esperti chef hanno previsto altre specialità in alternativa a quelle tradizionalmente inserite nel menù della sagra.

Nel contesto della sagra si terrà la 34esima Gara del Lancio dello Stoccafisso. Domenica 27 gennaio gara a coppie con ricchi premi. Ritrovo e iscrizioni presso la sede della società operaia dalle 10:30 alle 12 e dalle 14 alle 16:30. In caso di pioggia la gara sarà rinviata alla domenica successiva. È gradita la prenotazione presso la società organizzatrice. Alla coppia prima classificata verrà assegnato il trofeo offerto dalla Società San Giovanni Battista – Cantalupo 1907.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.