IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Spettacoli, sport, animazioni e cultura: tanti grandi eventi per un week-end accattivante in provincia

Enrico Brignano chiude "Ottobre De André" ad Albenga, Finalborgo in rosa con "Wheels for Ladies"

Provincia. Mai fine settimana è stato così accattivante come quello che stiamo vivendo! Tanti grandissimi eventi sono infatti annotati sul calendario di venerdì 9 e sabato 10 novembre in tutto il nostro territorio, dalla riviera all’entroterra.

All’ombra delle Torri ingaune si chiude un’edizione 2018 di “Ottobre De André” da record e da tutto esaurito per l’intero cartellone: special guest dell’ultimo appuntamento all’Ambra sarà l’istrionico attore e presentatore romano Enrico Brignano, che sarà premiato con una specialissima Fionda di Legno. Finalborgo invece si affolla di donne di tutte le età per un week-end all’insegna dello sport, del benessere e dell’ambiente declinato “in rosa” grazie al festival “Wheels for Ladies”.

Il Chiabrera di Savona farà da “cassa di risonanza” della memoria storica del primo conflitto mondiale, messa in forma di pièce con la coproduzione locale “Madre Courage e i suoi figli” di Bertolt Brecht. Dal teatro alla musica, che mica si può fare solo in teatro o nelle piazze! A Vado Ligure la si fa ai magazzini del caffè Pacorini, siti presso l’Interporto, che diventeranno la suggestiva cornice scenica del concerto dell’Across Duo in Pop per la rinata rassegna “Musica in Porto”.

Bambini, ragazzi e famiglie potranno divertirsi ad Albissola Marina con il festival a loro dedicato “Il Colore del Vento”, che ha per tema la Felicità, sviscerata in un sussiego di curiosissime attività come letture animate, laboratori creativi, spettacolini musicali. Anche la Valbormida offre a genitori e figli un piacevole momento di svago: a Cairo Montenotte, infatti, l’invito è alla “Cena a Casa Addams”, spassosissimo ed emozionante musical della compagnia teatrale Nati da un Sogno.

Tanto altro ci aspetta in questo fine settimana autunnale (speriamo non troppo!). Oltre a questa pratica e utile guida vi consigliamo anche la nostra seguitissima e costantemente aggiornata agenda IVG Eventi.

Enrico Brignano

Albenga. Quattro eventi, quattro sold out, 50 ospiti, 2mila spettatori, oltre 12mila € di solidarietà. “Ottobre De André” dà i numeri e sono numeri davvero importanti. Ovviamente soddisfatti i Fieui di Caruggi, ideatori e organizzatori della manifestazione con il patrocinio del Comune di Albenga: “Il tema di quest’anno era storie di musica e umanità e siamo felici di avere centrato l’obiettivo. Abbiamo portato ad Albenga musicisti di altissimo livello, artisti straordinari, campioni sportivi ma soprattutto donne e uomini dalla grande personalità che non hanno esitato a raccontarsi e rivelarsi al pubblico nella loro vera essenza regalando emozioni davvero speciali”.

Quest’anno “Ottobre De André” ha deciso di “sconfinare” nel mese successivo: sabato 10 novembre alle ore 17 sarà sul palco del Teatro Ambra il mattatore Enrico Brignano, che sta mietendo successi in teatro, al cinema, in televisione. “Ci sarebbero voluti dieci Teatri Ambra per ospitare tutti coloro che hanno fatto richiesta”, confessano i Fieui. Attesissimo ad Albenga, riceverà dalle mani di Antonio Ricci una speciale Fionda d’Autunno per aver tirato buone fiondate contro l’arroganza e la corruzione del potere ed essere l’interprete dei malumori popolari, novello Pasquino dell’età moderna. Sicuramente non smentirà la sua fama di fustigatore dei costumi.

“Tra i tanti riconoscimenti ricevuti una fionda mi mancava proprio! Anzi neppure l’avrei mai immaginato! Ma Ricci riserva sempre delle sorprese. In ogni caso fiondate ne ho tirate davvero e continuerò a tirarne. Mica mi daranno la fionda così, tanto per scherzare”, commenta Brignano.

Con lui sul palco un mito della musica italiana: Vittorio De Scalzi, fondatore dei New Trolls, che ha recentemente festeggiato i suoi cinquant’anni di musica con un grande concerto al Teatro San Carlo di Napoli. “Sono felicissimo di tornare ad Albenga proprio nei giorni in cui sta partendo il mio nuovo tour ‘Il suonatore Jones’ dedicato proprio a Faber. Ero tra gli ospiti della prima edizione in cui, con Dori Ghezzi e Antonio Ricci, c’erano sul palco don Gallo e Paolo Villaggio: una serata indimenticabile”.

Conduce la serata Mario Mesiano con l’amichevole partecipazione di Franco Fasano. L’intera manifestazione è a scopo benefico e le offerte ricevute saranno interamente devolute alla Comunità di San Benedetto al Porto, fondata da don Andrea Gallo, che ha subito danni importanti per la caduta del ponte Morandi a Genova, fortunatamente senza vittime.

“Ottobre De Andrè” – Speciale Fionda d’Autunno a Enrico Brignano

Albissola Marina. Anche quest’anno la cooperativa sociale Bluania e il Comune di Albissola Marina propongono il festival di letteratura e teatro per ragazzi “Il Colore del Vento” con un nuovo tema: la Felicità. Felicità come capacità da apprendere, forma di conoscenza, espressione e occasione per determinare una diversa qualità della vita e opportunità del vivere quotidiano.

“Realizzeremo un percorso – raccontano gli organizzatori – un incontro di idee e azioni con il  sostegno di buoni libri, un intreccio di competenze che esalta il tema della Felicità e lo declina in contesti diversi attraverso  percorsi che attestano l’importanza dell’Essere e dell’Esserci. Felicità come buona prassi rivolta ai ragazzi ma che include le associazioni, gli educatori, i genitori”.

La rassegna, giunta ormai alla sua ottava edizione, è nata da un’idea della cooperativa sociale Bluania Onlus ed è realizzata annualmente grazie alla forte volontà della Giunta di Albissola Marina di dedicare una settimana e molti appuntamenti ai ragazzi, al loro mondo e allo straordinario apporto che i libri possono dare alla formazione delle giovani generazioni.

Tanti gli appuntamenti e gli ospiti presenti, fino all’11 novembre, in un sussiego di attività, conferenze e laboratori. Venerdì 9 alle 16 al MuDA Exhibition Centre, Valentina Giordano presenta il suo libro “I genitori perfetti non esistono” (Sperling & Kupfer). Sabato 10 alle 11 sempre al MuDA, Dario Apicella con “La felicità in un libro” tra letture, musiche e canzoni. Sempre sabato si continua con ospite, nel pomeriggio, l’illustratore Marco Somà con il suo libro “Il venditore di felicità”. Domenica 11 alle ore 15 sarà invece la volta di Stefano Pastorino e il suo domanDINO, in un laboratorio per adulti e bambini. Ma nel programma anche sport con le associazioni del territorio albissolese, yoga, musica, e letture animate nei caruggi di Albissola Marina.

“Siamo felici di ospitare la manifestazione che si conferma essere un atteso e importante appuntamento culturale per la città nel quale i bambini diventano, per alcuni giorni, protagonisti indiscussi”, conclude la vicesindaca Nicoletta Negro.

Ecco il programma completo:

VENERDÌ 9 NOVEMBRE
Ore 10 “ATTENTI E FELICI A SCUOLA” l’autrice VALENTINA GIORDANO incontra i ragazzi della scuola media.
Ore 15 presso Biblioteca Tante Storie Per Giocare “LA PULCE INNAMORATA” incontro con l’autrice ANTONIETTA MANCA. Per bambini dai 4 anni.
Ore 16 presso biblioteca Tante Storie Per Giocare “FELICI CON LE STORIE” con la Dott.ssa ASTENGO e la referente provinciale NpL DARIA MINUTO. Incontro di lettura e condivisione per genitori e bambini 0-3 anni.
Ore 16 presso Muda Exhibition Centre “I GENITORI PERFETTI NON ESISTONO” presentazione del libro con l’autrice VALENTINA GIORDANO.

SABATO 10 NOVEMBRE
Ore 10,30 presso Muda Exhibition Centre “MUSICA È….” inaugurazione ufficiale del festival con saluto alle autorità e laboratorio musicale a cura di SCUOLA DI MUSICA NICOLINI E MANIPOLO DELLA MUSICA.
Ore 11 presso Muda Exhibition Centre “LA FELICITÀ IN UN LIBRO” incontro con l’autore e attore DARIO APICELLA consigliato ad ogni età!
Ore 14,45 ritrovo presso cortile scuola primaria per “ALBISSOLA MARINA UNA CITTÀ FELICE” sport Ass. Sportive Albissolesi Baseball, Karate, Tennis, Circolo damistico savonese con Roberto Tovagliaro, fiabe con Roberto Bragantini, sorrisi con Sanna Clown Vip. Per tutti i bambini.
Ore 16 presso palestra scuola primaria “LEGGIAMO CON IL CORPO: PRANAMUSIC” yoga con RADICI DI GEA. Per bambini dai 5 anni in sù.
Ore 17 presso Biblioteca Tante Storie Per Giocare “IL VENDITORE DI FELICITÀ” incontro e laboratorio con l’illustratore MARCO SOMA’. Per bambini dai 5 anni in sù.

DOMENICA 11 NOVEMBRE
Ore 15 presso Muda Exhibition Centre “LEGGER…MENTE: IL PIACERE DI LEGGERE” incontro con l’autore e maestro STEFANO PASTORINO. Per tutti i bambini.
Ore 17 presso Muda Exhibition Centre “TRACCE DI FELICITÀ” laboratorio di calligrafia con CONSOLATA ANGUISSOLA D’ALTOÉ.

“Il Colore del Vento” – Festival di letteratura e teatro per l’infanzia

cena casa Addams nati da un sogno

Cairo Montenotte. Un musical “scoppiettante”, frizzante e divertente, adatto a grandi e piccini: è “Cena a Casa Addams”, spettacolo che andrà in scena venerdì 9 novembre alle ore 20:45 al Teatro “Osvaldo Chebello”, interamente cantato e ballato dal vivo dalla compagnia Nati da un Sogno di Savona e il cui ricavato andrà in beneficienza all’AVIS di Cairo Montenotte.

La vita, la morte e tutte le varianti intermedie scorrono come al solito nella estremamente normale Casa Addams. Ma la loro routine sta per essere stravolta dall’arrivo a cena del fidanzato di Mercoledì e della sua famiglia. I problemi sono assicurati, anche perché arrivano da Dallas: una tentennante cittadina famosa solo per JR, Chuck Norris e il barbecue. L’incontro scatenerà un mix di colpi di scena, coreografie mozzafiato, personaggi storici e tante, tante risate.

“Cena a Casa Addams” è uno spettacolo assolutamente esilarante che non si ferma mai e totalmente immerso in un delirio folle e grottesco. Come se i personaggi della Famiglia non fossero già abbastanza assurdi la loro epopea è contornata da un caravanserraglio di avi di ogni epoca che definire stravaganti è poco.

Gli Addams vivono in un loro mondo che, seppur completamente rovesciato, è assolutamente coerente nella sua follia: proprio per questo l’incontro con la “normalità” scatena una serie di eventi incontrollabili. Il risultato di questa alchimia sarà però altrettanto imprevedibile: dietro le evidenti stramberie degli Addams, infatti, si celano sentimenti identici a quelli delle persone “normali”.

Lo spettacolo è diretto da Roberta Bonino con le coreografie di Elisa Guzzo e il vocal coaching di Debora Tamagnini. In scena tra i protagonisti Andrea Chiovelli nel ruolo di Gomez, Cristina Rivera nei panni di Morticia e Jessica Battiston in quelli di Mercoledì.

“Cena a Casa Addams” – Musical folle ed esilarante

Wheels for Ladies

Finale Ligure. Torna nei giorni di venerdì 9, sabato 10 e domenica 11 novembre a Finalborgo “Wheels for Ladies – Festival dei Territori”, evento che raccoglie sport, natura, benessere, tipicità del territorio, cultura e intrattenimento, il tutto declinato “al femminile”, che si preannuncia con un’edizione da record con un boom di iscrizioni in grado di superare l’ottima annata scorsa.

Tra gli espositori un ruolo determinante sarà svolto dalla Val di Non che, grazie alla solida collaborazione con l’ideatrice Enza Marino, sta sviluppando un grande percorso di crescita dedicato agli sport outdoor in rosa. Lo stand della Val di Non, sovrastato dalla suggestiva mela gonfiabile gigante di Melinda, ospiterà, oltre ad Alessandra Petti e alla co-organizzatrice Libera Weger anche la rappresentante dell’Azienda per il Turismo Silvia Gentilini e gli esponenti della giunta comunale.

I prodotti Trentingrana, Melinda e Zirelle saranno presenti nei pacchi gara delle partecipanti a W4L mentre nello stand si potranno degustare assaggi della fattoria didattica Masokofler e dell’azienda agricola Ai Doss da Lecc, che “metteranno sul tavolo” le prelibatezze della Val di Non. Inoltre Melinda metterà le sue cassette di pregiate mele a disposizione dei corridori della RunRivieraRun.

Wheels for Ladies Finalborgo

“Wheels for Ladies” rappresenterà un’importante occasione per presentare la prossima tappa di questo evento itinerante, prevista per l’estate 2019 in Trentino. “Mostreremo in anteprima a Finalborgo che cosa succederà a luglio prossimo in Val di Non”, annuncia Enza Marino. Infatti la vallata trentina il 5, 6 e 7 luglio sarà la “casa” di una tappa del Festival dei Territori W4L.

Sul televisore presente nello stand della Val di Non scorreranno i video e le immagini dei suggestivi paesaggi locali e sarà svelato il programma. Sì, perché tutto è già stato definito in ogni dettaglio, senza lasciare nulla al caso. Oltre ai già citati Trentingrana, Melinda e Zirelle, con i loro prodotti nei “Welcome Pack”, si potrà contare sulla collaborazione del produttore di e-bike Fantic, del negozio Vertical di Arco di Trento, di Montura e del negozio MTB Mecchis di Torbole.

A Rumo, in provincia di Trento, Alta Val di Non, grazie alla collaborazione degli albergatori che hanno investito tanto a sostegno di questa tappa di W4L, il punto base per la logistica sarà l’Hotel Cavallino Bianco con il supporto dell’Hotel Margherita e di alcuni bed & breakfast.

Wheels for Ladies Finalborgo

“Wheels for Ladies – Festival dei Territori” torna con un’importante novità dettata dal maltempo che ha duramente colpito tutta la Liguria tra la fine ottobre e i primi di novembre: tra i vari stand presenti sarà ben visibile un punto di raccolta fondi attraverso cui si potrà contribuire per aiutare tutte le categorie economiche messe in ginocchio proprio dal maltempo.

“In tutto questo c’è un forte messaggio simbolico: dalla donna nasce la vita ed è giusto che attraverso ‘Wheels for Ladies’ rinasca metaforicamente la vita economica e sociale dei nostri luoghi – commenta Enza Marino – Inoltre ‘Wheels for Ladies’ è anche il ‘Festival dei Territori’, quindi quale luogo più adeguato di questo per far sentire il nostro amore sincero verso il territorio e la nostra appartenenza ad esso?”.

“Wheels for Ladies” – Sport e benessere al femminile

Loano Palazzo Kursaal

Loano. Sarà incentrato sulla figura di Teresa Isnardi la conferenza organizzata dalla sezione di Loano e della Riviera delle Palme di Fidapa (Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari) e in programma sabato 10 novembre alle 15:30 presso la biblioteca civica “Antonio Arecco” di Palazzo Kursaal.

L’incontro patrocinato dall’assessorato comunale a turismo, cultura e sport si propone l’obiettivo di illustrare le qualità di donna e di imprenditrice ante litteram di questa illustre cittadina loanese del XIX secolo.

Parteciperanno l’avvocato Stefano Carrara Sutour, il notaio Matteo Lavagna e altri discendenti di Teresa Isnardi. L’incontro sarà accompagnato dal pianoforte di Perla Elena Urdiales e presentato da Umberta Bolognesi.

Teresa Isnardi nacque a Loano il 14 febbraio 1846. Era figlia di Steano Isnardi (negoziante, soprannominato Felluga o Fellughin) e di Maria Maddalena Patrone, a sua volta figlia di Angelo Patrone e di Caterina di Simone Stella. Rimasta vedova del marito Giuseppe Carrara il 20 settembre 1870, condusse l’azienda armatoriale del marito anche in legale rappresentanza dei figli minori Francesco (nato a Loano il 28 agosto 1864) e Stefano (nato a Loano il 6 maggio 1867) fino alla fine degli anni ’70.

I bastimenti direttamente armati e gestiti da Teresa erano tre brigantini a palo: si trattava di velieri a tre alberi principali (trinchetto, maestra e mezzana con vela a randa) la cui stazza variava dalle 450 alle 600 tonnellate. Detto in inglese “bark”, il brigantino a palo era l’epoca un bastimento veloce e maneggevole.

Teresa Isnardi era proprietaria della quota maggioritaria dei carati di tre brigantini: “Due Amici”, “Stefanino” e “Federico lo Svevo”. Aveva poi direttamente alcuni carati su altri bastimenti quali il “Franceschino” e il “Simone Stella”. Erano condotti dai comandanti Gio Batta Chiozza, Nicolò Chiozza, Francesco Delbalzo, Nicola Lavagna, Vittorio Isnardi, Andrea Dassori, Luigi Chiappori, Lorenzo Aicardi, Deodato Genta, Stefano Genta, Giuseppe Grossi, tutti di Loano.

I bastimenti facevano scalo nel Mar Nero (a Odessa e Salinà) o nel Mar d’Azov, dove caricavano granaglie e quindi procedevano (a volte con soste a Malta, Genova e Marsiglia) per l’Inghilterra, la Scozia e l’Irlanda: qui scaricavano le granaglie e imbarcavano, in genere, carbone. Fecero rotta anche per le Americhe, Stati Uniti e Sud America, con trasporti vari. Ad esempio, di “guano” dall’Uruguay per porti francesi: si trattava di fertilizzante pregiato particolarmente richiesto in Francia, che ne consumava in grande quantità per il suo notevole sviluppo agricolo.

Teresa Isnardi morì a Camporosso il 14 dicembre 1886 nella casa del secondo marito, ammiraglio Angelo Biancheri, dal quale aveva avuto il terzo figlio Guido Biancheri, anch’egli divenuto poi ammiraglio della marina militare italiana. La salma venne subito traslata a Loano, dove è sepolta, nel cimitero centrale.

Teresa Isnardi, donna e imprenditrice del XIX secolo

Teatro Chiabrera Savona rosa campagna Lilt prevenzione tumore seno

Savona. Per ricordare il centenario della fine della Prima Guerra Mondiale venerdì 9 novembre alle ore 21 al Teatro Chiabrera la Compagnia Teatrale 7a7mbre allestisce lo spettacolo “Madre Courage e i suoi figli” di Bertolt Brecht con la regia della regista e attrice Simonetta Guarino. La pièce teatrale verte sulla storia di una vivandiera che con il suo carro si aggira nei campi di battaglia ed è inserita nel progetto “Courage e la Grande Guerra” ideato dalla stessa Simonetta Guarino.

“Bisogna cogliere ogni occasione per ricordare la storia del nostro passato affinché non si ripetano più eventi del genere: questa volta l’occasione è uno spettacolo teatrale di valore della compagnia 7a7mbre, a cui si aggiunge il lavoro di diverse realtà associative e teatrali liguri”, commenta l’assessora comunale alla Cultura Doriana Rodino.

La finalità del progetto teatrale è la celebrazione del valore universale della Pace attraverso la memoria storica del primo conflitto mondiale, espressa nelle testimonianze di chi l’ha combattuta e nelle canzoni che l’hanno accompagnata, ma anche offrire un momento di riflessione collettiva sulla Guerra quale esperienza distruttiva e ricorrente della Storia che accomuna contemporanei e predecessori come viene magistralmente raccontato nel repertorio brechtiano. Gli obiettivi del progetto sono la promozione del dialogo e del confronto nella vita culturale del nostro territorio.

A questa produzione partecipano il Circolo Chapeau Famagosta, la Banda Forzano, i Coribanti, gli Amici del Chiabrera, l’Associazione ‘A Storia e attori di altre compagnie savonesi e genovesi. La consulenza scenografica è affidata ad Anna Varaldo.

“Madre Courage e i suoi figli” di Bertolt Brecht al Teatro Chiabrera

Vado Ligure. Rinasce quest’anno “Musica in Porto”, la fortunata rassegna concertistica interrotta nel 2008 dopo aver riscosso entusiastici consensi per cinque edizioni. Il principio ispiratore è quello di unire cultura a impresa nel tessuto pulsante dell’economia savonese, il porto. Vado Ligure ospita sul suo territorio aziende di vasto respiro e oggi si ritrova al centro di una riqualificazione industriale, infrastrutturale e urbanistica di grande rilievo internazionale, volta a modificare nel futuro prossimo l’economia locale.

Il fulcro del progetto, oggi come allora, è rappresentato dai magazzini del caffè Pacorini, siti presso l’Interporto VIO. Gli spazi operativi per lo stoccaggio del caffè verranno rivoluzionati per creare la suggestiva cornice scenica che ospiterà il concerto. Luci, nebbie, sacchi di caffè avvolgeranno il pubblico in una suggestione unica. Già all’ingresso, fuori dai capannoni, gli ospiti saranno accolti in un corridoio “industriale” costruito con container e reso suggestivo da apposita illuminazione. Un modo diverso, intrigante per visitare e vivere un luogo di lavoro così importante. Per l’azienda un modo diverso e stimolante di farsi conoscere.

Protagonista dell’emozionante doppio concerto di sabato 10 novembre alle ore 18 e alle ore 21:15 l’Across Duo in Pop formato Claudio Gilio alla viola ed Enrico Pesce al pianoforte. I due musicisti, che proprio nella loro diversità e sfidando le convenzioni, arrivano a produrre musica nuova, piena e coinvolgente, stupiranno ancora una volta per bravura, inventiva e vitalità. Loro tematica musicale è il crossover, incontro di generi diversi, mescolanze, contaminazioni musicali, culturali, etniche. La scelta è volta a “copiare” il vivace mondo imprenditoriale, la molteplicità di provenienza delle merci trattate in porto.

Al termine del concerto un momento di piacevole relax il Coffee Corner a cura di Minuto Caffè. Come per le passate edizioni è di fondamentale importanza la disponibilità entusiastica dell’azienda Pacorini a stravolgere i cicli lavorativi nei giorni dedicati all’allestimento degli spazi e agli spettacoli.

“Musica in Porto” – Concerto dell’Across Duo in Pop

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.