IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona 2021, Rete a Sinistra: “Nuove aree pedonali, tassa di soggiorno per finanziare la cultura”

Apertura verso Marco Russo: "Il 'Patto per Savona' ricorda il nostro programma, merita un approfondimenti"

Savona. “In vista delle prossime elezioni comunali la candidatura di Marco Russo ha l’indubbio merito di aver aperto una discussione nell’eterogeneo campo che si oppone alla destra. Il cosiddetto ‘Patto per Savona’, la cui impostazione ricorda il programma di Rete a sinistra, merita a nostro avviso un approfondimento e la sollecitazione di alcuni temi”. A parlare sono i vertici savonesi di Rete a Sinistra: il consigliere comunale Marco Ravera e i coordinatori Anna Traverso e Marco Lima.

Il gruppo rilancia quattro temi che ritiene prioritari. Il primo è il lavoro: “Il Comune non ha competenze dirette, ma può agevolare e sviluppare le condizioni affinché la nostra città torni ad essere attrattiva e non semplicemente dal punto di vista turistico. In quest’ambito un ruolo strategico può e deve svolgere il sistema portuale savonese, evidentemente sacrificato dalla scelta di accorpamento delle autorità portuali di Genova e di Savona”.

Il secondo aspetto riguarda la gestione del territorio e l’urbanistica. “Tra le questioni ancora aperte – scrivono – ribadiamo la necessità del contenimento del consumo del suolo, con il riutilizzo del suolo già edificato. In questo contesto si inserisce anche una visione del sistema dei trasporti che preveda l’introduzione di aree pedonali (come ad esempio quella del centro ottocentesco). Il terzo punto per noi prioritario è rappresentato dai servizi che devono rimanere o ritornare pubblici. Dai rifiuti ai trasporti, passando per servizi alla persona (inclusa una maggiore attenzione al vasto ‘capitolo’ dei minori)”.

“Ultimo, ma non ultimo, il tema della cultura deve ritornare centrale, dopo i colpi di accetta portati dall’attuale amministrazione. A tal fine riteniamo indispensabile l’utilizzo della ‘tassa di soggiorno’ come strumento che permetta di finanziare adeguatamente scelte culturali diverse”.

“Aggiungiamo, infine, due aspetti che riteniamo importanti e che non vengono citati nel dibattito in atto. Il primo riguarda l’opposizione fatta in questi anni. Ci rammarica non trovare nessun accenno, nessun riferimento all’opposizione in Consiglio alla Giunta Caprioglio. Un patrimonio indispensabile per arricchire le proposte, a tratti vaghe, fin qua emerse. Il secondo riguarda la coalizione. Anche se alcuni hanno già espresso un sostegno alla candidatura di Marco Russo, resta ancora incerto il perimetro della coalizione. Una cosa è certa: occorre battere la destra con politiche di sinistra, anche in discontinuità con quelle del vecchio centrosinistra” concludono.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.