Ciclismo

Giro d’Italia, Milan sprinta ad Andora: “Una giornata fantastica, ringrazio i miei compagni”

Il velocista friulano ha regolato il gruppo nella 4° frazione. Brivido finale per l'azione di Ganna: "Ho temuto di non farcela"

Andora. Il Giro d’Italia, dopo ben nove anni, è tornato sulle strade del savonese. Una tappa di trasferimento, contraddistinta da una fuga partita dal mattino. Fuggitivi ripresi a una ventina di chilometri dell’arrivo, nei pressi di Albenga. Nella salita di Capo Mele, Filippo Ganna ha provato a mischiare le carte in tavola con un’azione da finisseur. Lungo la discesa il gruppo è però rientrato. E sul rettilineo di Andora, allo sprint, la spunta Jonathan Milan sul belga Merlier.

In sala stampa l’entusiasmo del velocista e pistard, classe 2000, è palpabile. Nonostante non si tratti della sua prima tappa vinta al Giro: “Una bellissima giornata. I miei compagni hanno fatto un lavoro straordinario ed è una sensazione incredibile vincere ancora al Giro d’Italia. Devo veramente ringraziare sempre i miei compagni di squadra”.

Il corridore italiano non nasconde di aver temuto di non poter giocarsi le sue possibilità in volata, a causa della citata iniziativa di Ganna: “Ho avuto un po’ di paura. Ganna è capace di fare quattro bei minuti di potenza. In ogni caso, i miei ragazzi hanno davvero tenuto tutta la situazione sotto controllo e noi abbiamo vinto».

leggi anche
Giro d'Italia, la 4^ tappa attraversa il savonese
Ciclismo
Giro d’Italia, 4° tappa. Acqui Terme-Andora: vince Jonathan Milan
Giro d'Italia, la 4^ tappa attraversa il savonese
Pensiero
Giro d’Italia, Roberto Molinaro: “Ricordato Luciano Berruti, peccato la carovana non sia passata davanti al Museo della Bicicletta”
Giro Italia Riccardo Tomatis 202424
Tappa
Albenga 2024, Riccardo Tomatis: “Giro d’Italia evento di grande emozione e occasione di visibilità per il territorio”
Generico maggio 2024
L'iniziativa
Savona, tante iniziative per il Giro d’Italia: ecco chi ha vinto il contest “Vetrine in Rosa”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.