Speciale Elezioni

Terzo

Quiliano 2024, Donatella Barbano è la prima candidata sindaco donna: “Potenziamento di servizi e risoluzione di problemi concreti le priorità”

Sarà sostenuta dalla lista civica “Insieme per Quiliano”

Quiliano. E’ Donatella Barbano il primo candidato sindaco donna della storia di Quiliano. Collaboratrice del franchise immobiliare Remax e allevatrice amatoriale di galline ovaiole, sarà sostenuta dalla lista civica “Insieme per Quiliano”, diretta derivazione dell’omonimo comitato.

“La nostra lista civica – ha spiegato Barbano – ha un’importante presenza femminile ed è composta da persone che lavorano e sono rappresentative del territorio (qualcuno è di Savona). Siamo tutti nativi di questa zona e vogliamo che Quiliano si sviluppi dal punto di vista economico, commerciale e territoriale. Nel nome della lista c’è tutto: le persone, la comunità, la città, le località e le frazioni del nostro vasto comune. Insieme per la rinascita e miglioramento del territorio e della vita”.

“Il comitato ‘Insieme per Quiliano’ non ha avuto dubbi nel nominare all’unanimità Donatella Barbano, prima donna candidata sindaco – spiegano dal gruppo – Una donna quilianese, residente a Roviasca, che vive e lavora nel territorio comunale come tanti uomini e donne ed ha ben chiaro cosa serve ai cittadini, spesso abbandonati e privi dei servizi essenziali, per migliorare la qualità della vita”.

Donatella Barbano Quiliano

Lo slogan della lista è “Cambiare puoi”. Spiega a questo proposito Bardano: “Il primo cambiamento che vogliamo apportare riguarda i servizi. In questi ultimi anni Quiliano è rimasta isolata: le attività commerciali stanno morendo, i servizi sono pochissimi, i circoli (sia nelle frazioni che in paese) sono quasi morti. E poi vogliamo essere molto pratici e risolvere quei piccoli e grandi problemi che stanno a cuore alle persone. Nascendo come comitato civico, abbiamo sempre ricevuto molti input dalla popolazione. Ad esempio a proposito dell’illuminazione pubblica, che in alcune zone è molto carente e quindi va potenziata. O ancora a proposito della sicurezza stradale: io sono di Roviasca e garantisco che in molte zone l’asfalto è ammalorato e pieno di buche e mancano i guard-rail laterali”.

“Il nostro programma elettorale ci impegna a produrre la soluzione ai problemi della nostra collettività, partendo dall’ascolto dei suoi membri e quindi facendo nostre le difficoltà di tutti – aggiungono dalla lista – E’ solo prendendo coscienza che le difficoltà del singolo sono responsabilità di tutti, che riusciremo nel nostro scopo, superando e risolvendo i problemi. Noi meritiamo un futuro migliore e per ottenerlo dobbiamo costruirlo tutti insieme giorno per giorno, per le nostre vite e per il nostro territorio”.

Donatella Barbano Quiliano

Intenti che sono riportati cromaticamente anche nel simbolo: “Il blu simboleggia la fiducia (nel futuro), calma, produttività e stabilità; il bianco la chiarezza, la semplicità, la pulizia, la purezza, i valori assoluti; il verde la natura, la rinascita, la speranza, la crescita, cioè quello che le persone di Quiliano chiedono; il giallo l’energia, la creatività, l’allegria, la gioia e l’attenzione”.

Barbano se la vedrà con il sindaco uscente Nicola Iseetta e con Rodolfo Fersini: “Noi siamo l’alternativa. Essendo persone che vengono dal mondo del lavoro vogliamo portare un contributo che consenta un successivo importante sviluppo del comprensorio. In questi anni le precedenti amministrazioni non hanno valorizzato il territorio e Quiliano stessa. Ora c’è necessità di andare in un’altra direzione, che il territorio sia valorizzato e che ci sia uno sviluppo concreto. Le precedenti amministrazioni hanno mancato di concretezza e non sono state in grado di guardare ai problemi reali”.

In caso di sconfitta meglio Isetta o Fersini? La risposta è chiara: “Isetta e Fersini sono la stessa minestra riscaldata”.

leggi anche
Generico aprile 2024
Verso le comunali
La candidata sindaco Donatella Barbano inaugura il point elettorale di “Insieme per Quiliano”: “La priorità è renderlo un paese vivo”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.