In cerca di soluzioni

A10, oggi nuovo vertice per scongiurare la totale chiusura del tratto tra Aeroporto e Pra’

Allo studio diverse ipotesi, tra cui lo scambio per permettere la viabilità in una sola corsia. Resta confermato il cantiere dal 6 al 23 agosto

Generica

Liguria. È in programma questa mattina, alle 11, un nuovo vertice tra Regione Liguria, Comune di Genova, Autostrade per l’Italia e ministero. Al centro della discussione l’imminente chiusura dell’A10 nel tratto urbano tra Genova Aeroporto e Pra’ dal 6 al 23 agosto: un intervento necessario per permettere la fine dei lavori nella galleria Provenzale, lavori che – a detta di Autostrade – sono improrogabili, ma che potrebbero causare ingenti problemi al traffico regionale.

Diverse le ipotesi sul tavolo: si va dalla chiusura totale del tratto al posticipo dei lavori al 25 agosto, ma quella più probabile, come annunciato nei giorni scorsi, è l’attivazione di uno scambio di carreggiata e quindi del traffico che potrà scorrere su una sola corsia per senso di marcia. Sarà, dunque, chiuso il casello di Genova Pegli in entrata verso Savona e in uscita provenendo da Genova mentre quello di Genova Pra’ sarà chiuso in uscita provenendo dal centro.

Il punto è che, anche se la soluzione “una corsia” dovesse essere sufficiente a scongiurare il blocco del traffico in autostrada (ed è tutt’altro che scontato) ci saranno problemi enormi sulla viabilità ordinaria dove si riverserà gran parte del traffico della A10. Incubo preannunciato non solo per i quartieri genovesi da Sampierdarena a Voltri ma anche per Arenzano, il cui casello rischia di essere preso d’assalto da chi non potrà uscire a Pra’.

A Genova Comune e Amt cercheranno per quanto possibile di potenziare sul ponente il trasporto pubblico, ma per ovviare alle carenze – domani – gli enti locali chiederanno al Mims un aiuto per aumentare il numero dei treni tra Nervi e Voltri.

Tra le richieste ci sarà anche quella di posticipare i lavori di Rfi sulla linea ferroviaria Genova-Acqui e che prevedono, proprio nel mese di agosto, l’attivazione di bus navette sostitutive. Bus che dovrebbero, appunto, transitare su una rete autostradale satura.

Proprio oggi, a proposito di pendolari, scenderà in piazza la protesta del Mobility Day: nel Savonese l’appuntamento è alle 11 davanti al Comune di Borghetto. E’ organizzata dalle associazioni di consumatori ma ha già raccolto moltissime adesioni. E anche il mondo delle imprese e della portualità ha sottolineato come la chiusura della A10 rischi di costituire una tragedia per i traffici commerciali, oltre che per quelli dei privati cittadini.

 

leggi anche
Generica
Soluzione?
Chiusura A10, l’ipotesi: una corsia aperta in entrambi i sensi di marcia per scongiurare il caos
code autostrada generica lavori
Rischio collasso
Chiusura A10, reazioni e commenti: “Atto di guerra, mobilità in Liguria da girone dantesco”
Generica
Soluzioni
Chiusura A10, la proposta di Linea Condivisa: “Più treni a tariffe agevolate e bus gratis a Genova”
coda autostrada
Danno previsto
Chiusura A10 e lavori sulla rete ferroviaria, Berrino: “Assurdo”. Tosi (M5s) e Garibaldi (Pd): “La giunta Toti sapeva”
traffico a10
Sarà durissima
Chiusura A10, verso Genova sarà doppio senso di marcia sull’unica careggiata aperta

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.