IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Punto nascite Santa Corona, il gruppo “Nascere a Pietra” chiede l’intervento del difensore civico

"Noi non siamo convinti che la suddetta chiusura sia temporanea"

Pietra Ligure. “Giù le mani dal punto nascite del Santa Corona è un gruppo di persone nato spontaneamente sui social e che ha raggiunto, in brevissimo tempo, circa 6000 aderenti. E’ composto da moltissimi cittadini liguri, non solo del ponente savonese, professionisti sanitari, esponenti degli enti locali e politici di ogni schieramento che si impegnano uniti perché venga al più presto ripristinato il reparto di ostetricia e ginecologia dell’pspedale Santa Corona di Pietra Ligure, ‘temporaneamente’ chiuso ad inizio novembre ed accorpato a quello dell’Ospedale San Paolo di Savona”.

A parlare, in una lettera indirizzata al difensore civico di Regione Liguria Francesco Lalla, è il gruppo “Nascere a Pietra”.

“Con la presente – spiegano – intendiamo rappresentarle la grave e preoccupante situazione determinata dalla chiusura, già dall’inizio di novembre 2020, del Punto Nascite e del Pronto Soccorso Ostetrico dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. E’ stata chiusa l’intera struttura complessa di ostetricia/ginecologia, compreso il pronto soccorso ostetrico presso suddetto ospedale che è classificato come DEA di secondo livello”.

La competenza territoriale del Dea di secondo livello, Ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, va da Ventimiglia a Genova – concludono -. Ogni atto che vada a depotenziare l’Ospedale Santa Corona nella sua veste di dipartimento di emergenza e accettazione di II Livello, nonché centro traumi ad alta specializzazione, ricade inevitabilmente su tutta la popolazione del ponente ligure”.

È possibile leggere il testo completo della lettera cliccando qui.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.