IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lutto nel mondo degli albergatori: si è spento Aldo Caldana

Lunedì 11 gennaio i funerali nella chiesa del Soccorso, numerosi messaggi di cordoglio

Pietra Ligure. Grave lutto nel mondo degli albergatori: dopo aver lottato fino alla fine contro un brutto male, si è spento all’età di 63 anni Aldo Caldana, appartenente alla storica famiglia di albergatori pietresi.

La famiglia Caldana gestisce infatti tre strutture alberghiere a Pietra Ligure, “Villa Marina”, “Il Corallo” e l’hotel “Bristol” ed ha vissuto da protagonista il boom turistico della riviera ligure degli anni ’60, ’70 e ’80.

Aldo aveva in gestione da diversi anni “Il Corallo” ed è stato anche consigliere comunale: una vita vissuta nel turismo e per il turismo… Il fratello Mauro è stato per lungo tempo presidente degli albergatori pietresi e presidente dei bagni marini.

Aldo Caldana lascia la moglie Elvina, i figli Matteo, Mattia e Aurora, la nuora Mia, i fratelli Mauro, Marco e la suocera.

I funerali si terranno lunedì 11 gennaio, alle ore 10.30, nella chiesa parrocchiale di N.S. del Soccorso a Pietra Ligure. Domenica 10 gennaio, alle ore 17.30, sempre nella chiesa pietrese, sarà recitato il Santo Rosario.

Al termine della cerimonia funebre la salma sarà cremata.

La redazione di IVG.it si unisce ai tanti messaggi di cordoglio e commozione arrivati in queste ore alla famiglia del noto albergatore pietrese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.