IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Spotorno 2016, Bonasera in località Beixi: “La strada finalmente si farà”

Spotorno. Proseguono i contatti del gruppo “Spotorno Che Vorrei” con i cittadini spotornesi in vista delle elezioni comunali. Francesco Bonasera, leader del gruppo e candidato sindaco, si è recato in località Beixi “naturalmente a piedi per una strada impervia, siamo andati a trovare le famiglie che abitano nella zona e che dal novembre 2014 si recano a casa con grandi difficoltà. Non può un’amministrazione dimenticare completamente una piccola fetta di paese e di fronte ad una calamità naturale non aver ancora risolto il grave disagio” spiega.

“Oggi per fortuna gli abitanti di Beixi incominciano a veder la luce in fondo al tunnel, infatti partiranno i lavori grazie ad un privato che ha pensato al bene comune e grazie all’opera del commissario prefettizio dr. Santanastaso. Prima di abbellire Spotorno pensiamo a renderla del tutto fruibile questa è e sarà sempre la nostra priorità”.

Prosegue Giorgio Toso, spotornese dalla nascita e proprietario del terreno su quale dovrà essere tracciata la nuova strada: “oggi con il gruppo “Spotorno che vorrei” abbiamo portato agli abitanti di Beixi una certezza: la strada verrà finalmente ricostruita”.

“L’accordo l’ho firmato con il commissario prefettizio solo da pochi giorni e verrà cantierizzato a breve questo permetterà, a lavori finiti, agli abitanti di Beixi di tornare alla vita normale dopo oltre un anno di disagi e difficoltà. La soluzione di questo problema ottenuto anche con l’interessamento del gruppo “Spotorno che vorrei” di cui faccio parte, è per me importante perché risolutivo del disagio per gli amici e abitanti di Beixi” aggiunge.

Conclude Giancarlo Pozzetti, già consigliere provinciale ed ex assessore del Comune di Spotorno, membro del gruppo: “Dopo la visita in località Beixi non ho potuto fare a meno di notare l’attaccamento dei nostri concittadini alla loro terra natia, qualità questa che fa loro onore. Nonostante le avversità hanno dimostrato e stanno dimostrando a noi tutti che bisogna essere uniti per raggiungere gli obiettivi. Da galantuomini hanno sofferto in silenzio accettando le scomodità che la frana ha comportato. Per questo meritano tutto il nostro interesse affinché riescano a superare in fretta questo momento e che il disagio che sopportano da 14 mesi diventi presto un triste ricordo. Per loro come per tutti, siamo al loro fianco per farci promotori delle necessità e per far crescere il benessere del nostro paese” conclude.

E oggi una delegazione del gruppo ha incontrato alcuni proprietari degli immobili costruiti sula collina dalla società Echinacea. Un bel complesso edilizio che si affaccia sul mare in prossimità della nuova rotonda di ponente, dove purtroppo la splendida vista è deturpata dalla onnipresente discarica.

“Anche di questo si è parlato – dice il candidato sindaco Francesco Bonasera -, di come sarà nostra intenzione modificare questo brutto biglietto da visita per Spotorno. Molto utile l’incontro dove è apparso chiaro, aggiunge Bonasera, come il 95 per cento dei proprietari degli immobili vogliono onorare gli impegni relativi al pagamento degli oneri di urbanizzazione “ereditati” dall’impresa costruttrice. Un utile passo avanti versa la sistemazione di una diatriba che va avanti da anni e che se eletto, promette Bonasera, sarà uno dei primi atti che andrò a fare in modo da restituire agli spotornesi ciò che gli era dovuto al tempo dell’edificazione del complesso edilizio ed ai proprietari la tranquillità futura per loro ed i loro figli chiudendo le pendenze”.

“Un’altra richiesta formulata e quella relativa alla maggior attenzione che l’amministrazione comunale dovrebbe avere verso coloro che hanno deciso di investire in Spotorno e che a Spotorno hanno deciso di o prenderci la residenza o passarci le loro vacanze. Anche su questo argomento la condivisione è stata ampia, ci deve essere l’impegno dei futuri amministratori di rendere più accogliente, organizzata, pulita e attrezzata Spotorno, non solo per i turisti ed i proprietari di seconde case ma anche per tutti i residenti”.

“Chi ha ospitato il gruppo ha infine fatto un lungo elenco delle problematiche di Spotorno che, riassumendo le più importanti riguardano: terrazza a mare fatiscente e pericolosa, manutenzione della passeggiata, l’albergo Roma, Il Royal, le chiusure prolungate delle attività ricettive e commerciali, le manifestazioni estive che dovrebbero coinvolgere di più i giovani con meno dibattiti e più manifestazioni musicali, la sistemazione dell’ex distributore di benzina, la passeggiata di collegamento con Noli, etc.” conclude Bonasera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.