IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Non sei il primo, ma ti importa?”: a Savona lo spot che paragona le auto usate alle donne

La pubblicità si rifà ad una campagna di Bmw già molto criticata. Sui social donne e uomini esprimono la loro indignazione

Savona. “Usato garantito Dream Car… sai di non essere stato il primo, ma te ne importa qualcosa?”. Fin qui nulla di particolare, un semplice slogan di una pubblicità di una concessionaria. Ma se abbinato all’immagine di una donna (in posizione provocante sul cofano di un’auto sportiva) ne nasce un messaggio “donna = oggetto usato” che in queste ore sta suscitando molte reazioni sotto la Torretta.

A scegliere di puntare su quel claim, infatti, è un rivenditore di Savona. La pubblicità, apparsa qualche giorno fa sia sulla pagina Facebook ufficiale che su alcuni manifesti in città, ha scatenato la rabbia di diversi utenti indignati. “Pubblicità alquanto sgradevole e di pessimo gusto” commenta Jessica. “Che schifo – concorda Chiara – Ma con che coraggio un’azienda pubblica una cosa del genere?”. Mentre Francesca riassume il suo pensiero con una sola parola ma significativa: “Medioevo”. L’indignazione si palesa anche da parte di alcuni uomini. “Non ho parole” commenta Kevin, “Cos’è sta cafonata?” si domanda Luca. “Donne oggetto? Maschilismo? Pubblicità intelligente? Spiegatemi voi che cos’è sto degrado” tuona Ermanno, invitando tutti a segnalare il post.

Non solo critiche, ovviamente: tra i commentatori c’è anche chi trova la campagna divertente. “Mica siamo in Iran – scrive Andrea – Fatevela una risata bigotti”. “Cosa c’è di male? E’ simpatica” concorda un omonimo. C’è anche chi non si stupisce: “Solita pubblicità con temi forti per attirare ancora di più l’attenzione – sottolinea Erika – Diciamo che se una donna si presta a ciò, consenziente di metterci la faccia oltre al c…., beh problema suo”.

Di parere contrario invece Monica Bisazza, presidente dell’Associazione Donne Giuriste Italia della sezione di Savona, che da tempo si occupa di parità di genere ed è attiva nella sensibilizzazione contro la violenza sulle donne. “La pubblicità del rivenditore auto savonese, in cui la donna è rappresentata alla stregua di un oggetto, in senso letterale ‘una cosa usata’, non poteva che suscitare indignazione, ma anche molto tristezza in me ed in moltissime donne – dichiara -. Peraltro, queste immagini, collegate a questo messaggio, erano state già diffuse anni fa e fortemente contestate e criticate per il cattivo gusto e l’inappropriatezza, averle riproposte oggi è davvero inaccettabile e denota una consapevole mancanza di rispetto. Mi auguro che il post venga tolto e che arrivino delle scuse”.

BMW pubblicità donna usato

La pubblicità, infatti, è a tutti gli effetti un “remake” di uno spot della BMW del 2008, che mostrava il viso di una modella bionda con lo sguardo seducente e la stessa frase utilizzata anche da Dream Car: “You know you are not the first. But do you really care?”. Pubblicità che dopo le numerose critiche ricevute era stata ritirata dall’azienda tedesca.

Ma non solo, sul web era comparsa un’immagine simile anche nel 2015: questa volta il firmatario del messaggio (identico nello slogan) sembrava essere un’altra casa automobilistica, Aston Martin. Fortunatamente in quel caso si rivelò essere un fake: qualcuno aveva sovrapposto lo slogan ideato anni prima da Bmw e il logo di Aston Martin a una fotografia pubblicata dalla edizione tedesca di Playboy. Un solo indizio poteva suggerire che non si trattasse in effetti di un prodotto professionale: un errore di battitura nell’annuncio, la scritta “Pre Owed” invece di “Pre Owned”.

aston martin pubblicità donna usato fake

Pubblicità differente, ma con le stessi sorti anche per Audi che in Cina aveva lanciato uno spot (poi rimosso dopo le numerose critiche) in cui la donna veniva paragonata alle auto usate. Nel video si vede la suocera che, pochi minuti prima del fatidico sì sull’altare, tira il naso, controlla le orecchie, ispeziona i denti e il cavo orale della nuora. Poi si allontana e mostra il pollice alzato alla coppia, subito dopo compare un’auto rossa e viene ricordato ai clienti che “una decisione importante deve essere presa con attenzione”. Lo spot si chiude con la presentazione delle vetture usate dell’azienda automobilistica tedesca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.