IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mercato immobiliare, la riviera di Savona “tiene”: la più cara è Celle Ligure, la più economica Villapiana

Prezzi sostanzialmente invariati nel primo semestre 2019 rispetto all'anno precedente

Savona. Rimangono stabili i valori delle case a Savona nella prima parte del 2019. Lo afferma una ricerca dell’Ufficio Studi del gruppo Tecnocasa, che rileva come non ci sia stata nessuna variazione nei prezzi rispetto all’anno precedente.

Stando ai numeri dello studio il mercato è dinamico, con una buona domanda di prima casa, casa vacanza e seconda casa. Chi desidera fare un investimento esprime budget intorno a 100 mila euro, mentre all’acquisto della seconda casa si destinano tra 200 e 300 mila euro.

Tra i Comuni della riviera analizzati (le Albissola, Bergeggi, Celle Ligure, Loano, Noli, Spotorno, Vado Ligure e Varazze) la più cara risulta essere Celle Ligure, dove per un appartamento signorile usato in centro si arrivano a spendere 5000 euro al metro quadro; stessa cifra anche per un appartamento nuovo di medio livello, mentre per un usato economico non si scende comunque sotto i 2500. Unico Comune a tenere il passo è Loano, dove in centro si spendono 4500 euro al mq per un usato signorile e ben 5500 per un nuovo di pari livello. Decisamente più economiche le altre località turistiche, soprattutto Albisola Superiore (dove si spende quasi la metà); ben più bassi i prezzi ovviamente a Vado Ligure, considerata meno turistica e pertanto con prezzi che nell’usato oscillano tra i 1200 e i 1700 euro al mq e poco di più per il nuovo.

Generica

Per quanto riguarda Savona piace la zona centrale della città che si sviluppa intorno via Paleocapa, corso Italia e via Pia. In zona Paleocapa ed in corso Italia prevalgono le tipologie signorili costruite tra la fine dell’800 ed i primi del ‘900. In queste strade principali le quotazioni immobiliari si attestano su 3000 euro al mq. Si cercano soprattutto prime case e la zona è richiesta perché vicina al mare.

“Non lontano si sviluppa l’area del Porto dove prevale un’edilizia di tipo storico – spiega Tecnocasa – che suscita interesse perché realizzata con materiali di qualità. Qui si raggiungono valori di 3000 euro al mq per soluzioni con vista mare. Dopo l’ultimazione del Crescent sono in corso i lavori per il Crescent 2. In zona Porto oltre alla casa vacanza si acquistano anche tipologie da destinare a turistico ricettivo visto che c’è il terminal della Costa Crociere che determina un buon flusso turistico”.

Nel quartiere Villetta, ubicato in prossimità del centro ma in una posizione che permette la vista sul mare, i prezzi sono nell’ordine di 3000 euro al mq per le tipologie completamente ristrutturate e 2000 al mq per quelle da ristrutturare. Nella limitrofa Valloria le quotazioni sono di 1500-2000 euro al mq. Il quartiere, infatti, si trova in una zona leggermente più decentrata, nelle vicinanze dell’Ospedale San Paolo. Qui acquistano anche investitori. Piace molto zona Fornaci, quella più ambita per posizionamento: si cercano 3-4 locali con vista mare. Un buon usato costa 2500-3000 euro al mq. Chi invece ha una disponibilità di spesa più contenuta si orienta verso la zona di Villapiana e Cadibona dove ci sono immobili popolari e, per questo, le quotazioni si aggirano intorno a 1000 euro al mq con un massimo di 2000.

Infine, verso Vado Ligure si sviluppa la zona di Zinola comoda per l’uscita autostradale e per la vicinanza al mare. Ci sono condomini anni ’70 a prezzi medi di 2000 euro al mq. Ha prezzi competitivi pur essendo molto vicina alla cittadina di Vado Ligure e Bergeggi. Legino, che si sviluppa intorno a piazzale Moroni, è composta soprattutto da palazzine popolari Ina casa ed, in parte minore, da abitazioni realizzate in edilizia cooperativa costruite tra gli anni ’50 e gli anni ’70. Il medio usato si vende a circa 1200-1300 euro al mq.

Sul mercato delle locazioni si registra molta domanda ma bassa offerta a causa delle locazioni turistiche che stanno sottraendo offerta al residenziale. Per un trilocale si spendono intorno a 400 euro al mese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.