IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga al ballottaggio, il dado è tratto. Distilo annuncia: “Ci schieriamo con Riccardo Tomatis”

Nessun apparentamento ufficiale, ma un appoggio esterno: "Non faremo parte della prossima giunta comunale”

Albenga. IVG.it lo aveva anticipato, o quantomeno ci avevamo provato, “giocando” un po’ sui rumors ed andando ad analizzare le indiscrezioni, le mosse e i comportamenti dei candidati. E Diego Distilo, oggi, ha rotto ufficialmente gli indugi, palesando l’intenzione, sua e della sua compagine, di appoggiare il candidato sindaco del centrosinistra Riccardo Tomatis al ballottaggio del prossimo 9 giugno.

Nessun apparentamento ufficiale, ma un appoggio esterno chiaro ed evidente, come si evince dalle sue parole. Una scelta certo non semplice, visto anche il passato e il presente dello stesso Distilo che, a più riprese, tra il serio e il faceto, ha sempre ribadito le sue radici nel centrodestra, ma, a detta sua, “ragionata e basata sull’unione di intenti in relazione alle proposte programmatiche dei due schieramenti”.

“Ieri sera, nel point sito nel centro storico di Albenga, le liste ‘Aria nuova per Albenga’ e ‘Solo per Albenga’ si sono riunite per decidere se e come partecipare al ballottaggio delle elezioni comunali”, ha spiegato Distilo.

“All’unanimità è emerso che i nostri candidati e simpatizzanti tutti vogliono esprimere l’indicazione di voto per domenica 9 giugno. Abbiamo analizzato i programmi, ma anche gli aspetti personali, politici e amministrativi per capire come il nostro gruppo civico, per una buona parte di estrazione moderata e di centrodestra, voglia e con quale candidato possa condividere il programma”.

“Ho relazionato i miei compagni di viaggio su come si è svolta questa settimana, spiegando che abbiamo fatto un appello pubblico su due punti fondamentali del nostro programma: la nuova società pubblica municipalizzata e il ridisegno globale di viale Che Guevara”, con conseguenti aperture sia dal fronte di Tomatis che da quello di Calleri.

“In questa settimana abbiamo notato solo ed esclusivamente da parte del candidato sindaco Tomatis un vero interesse a sposare le nostre idee, mentre dalle liste che appoggiano Calleri, purtroppo, qualche contraddizione. Con vero piacere, dai vertici dei partiti che appoggiano la coalizione di centrodestra mi sono arrivati segnali di distensione e proposte di collaborazione, ma purtroppo da una gran parte dei candidati consiglieri dello stesso centrodestra sono piovute critiche, personalismi ed i soliti pregiudizi che già all’inizio della campagna elettorale ci avevano fatto seguire strade diverse”. Si vocifera, addirittura, di una riunione tra candidati del centrodestra che avrebbe bocciato la possibile “alleanza” con Distilo.

“Quindi ci siamo chiesti come sia possibile governare una città per cinque anni con paure e pregiudizi che nascono da lontano ed ora in una notte spariscono solo a fini elettorali. Quindi un grazie a quei vertici di centrodestra che mi hanno dato la fiducia, ma la loro base resta la loro base, con i loro pregiudizi”.

“Questi comportamenti, questa superficialità sono il segno dell’inadeguatezza di Calleri a fare il sindaco di una città complessa come Albenga. Mi dispiace perché di quella parte politica ho condiviso in passato esperienze politiche importanti e ancora oggi apprezzo a livello nazionale proposte qualificate”.

“Per queste ragioni, con forza e uniti, ci schieriamo pertanto dalla parte delle persone che non ci giudicano e nello stesso tempo condividono i due punti del nostro programma, che noi riteniamo fondamentali per contribuire in modo decisivo allo sviluppo di Albenga. Punti che sono stati completamenti apprezzati e sottoscritti”.

Quindi un passaggio anche sulla possibile, futura composizione della giunta comunale. Ha proseguito Distilo: “Per quanto riguarda la nostra rappresentatività dichiariamo sin d’ora che non faremo parte della prossima giunta comunale, poiché preferiamo rimanere in consiglio a supportare, vigilare, proporre idee per il bene di Albenga. Senza essere interessati a poltrone e assessorati, così come avevamo già detto in campagna elettorale. In consiglio siederò solo io e rappresenterò le 1.329 persone che ci hanno accordato la loro fiducia”.

“Saremo uno stimolo incessante e positivo per il sindaco Tomatis. Siamo certi che la sua ottima capacità amministrativa sarà il valore aggiunto per la nostra Albenga”, ha concluso Distilo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.