IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Carcarese, 90 anni e bello come la prima volta: festa biancorossa fotogallery

I valbormidesi si impongono per 1 a 0 al Picasso e conquistano la promozione

Quiliano. Ultimo atto per il campionato di Seconda Categoria ligure girone B. Al Picasso di Quiliano va in scena la finale playoff tra la Vadese seconda classificata e l’Olimpia Carcarese, giunta quarta e vittoriosa nella semifinale con il Sassello. La vincente sarà promossa in Prima Categoria, dove seguirà il Millesimo trionfatore in campionato.

Gg

La cronaca. I padroni di casa allenati da Tony Saltarelli si schierano con Landi, Paladin, Pulina, Marchi, Cirio, Enrile, Quaglia, Mandaliti, Tona, Giannone, Giacchino.

A disposizione Maruca, Appice, Ferro, Manunta, Guastamacchia, Cavalleri, Marotta, Enzi, Cancellara.

Andrea Alloisio presenta i biancorossi con Allario, Di Natale, Marenco, Ezeukwu, Ma. Siri, Comparato, Clemente, Rebella, Mi. Siri, Hublina, Bagnasco.

Riserve Becco, Caruso, Sozzi, De Alberti, Revelli, Goudiaby, Loddo, Cabrera, Vero.

Arbitra Alex Dellerba della sezione di Imperia.

I seggiolini arancioni della tribuna quilianese sono praticamente tutti pieni; molti spettatori restano in piedi. Coreografia con fumogeni da parte dei tifosi locali: la squadra ringrazia. Folta anche la presenza di sostenitori ospiti.

Vadese in campo con Landi in porta; Paladin, Enrile, Marchi e Pulina in difesa da destra a sinistra; Giannone, Mandaliti e Enrile a centrocampo; Quaglia, Tona e Giacchino a comporre il tridente d’attacco.

Carcarese con Allario tra i pali;  linea difensiva con Marenco, Ezeukwu, Comparato e Di Natale; Rebella, Matteo Siri e Bagnasco centrocampisti; Clemente e Hublina esterni offensivi con Mirko Siri punta.

Al 4° punizione da destra di Giacchino: Allario in presa alta.

Al 7° tocco intelligente di Matteo Siri in area sulla destra per Clemente, palla in mezzo a Mirko Siri e gol. Ma l’arbitro annulla per fuorigioco strozzando in gola l’urlo dei carcaresi.

Al 9° Bagnasco riparte e Mandaliti lo atterra: ammonito.

All’11° punizione guadagnata da Clemente sulla destra. Palla in mezzo, due colpi di testa mancati, quindi Goudiaby chiama alla parata Landi, poi tiro di Mirko Siri e Marchi respinge.

Partita vivacissima. La Carcarese deve vincere e spinge, trascinata dall’incitamento dei suoi tifosi che si fanno sentire.

Al 16° angolo per i locali. Giacchino calcia in mezzo, Giannone devia a lato.

Al 17° palla in mezzo per Bagnasco che sfiora la deviazione vincente.

Al 21° angolo dalla sinistra di Giannone, Allario esce ma non trattiene, testa di Mandaliti e la Carcarese sventa. Poco dopo su un altro corner il portiere ospite allontana col pugno.

Al 23° ci prova Giannone: a lato. Risultato ancora sullo 0 a 0 ma l’incontro è molto acceso.

Al 27° azione manovrata dei vadesi, cross dalla destra di Paladin e Quaglia spara il mancino: sul fondo.

Frequenti cambi di fronte, pochissimi tempi morti: battaglia vivace e aperta.

Al 36° cross dalla sinistra di Mirko Siri a cercare Clemente, Pulina sventa.

Al 39° clamorosa occasione per la Vadese: palla filtrante di Giannone per Enrile che da pochi passi in scivolata devia ma Allario con grandi riflessi respinge, Enrile ci prova ancora e colpisce la traversa, poi Allario fa suo il pallone. Il portiere carcarese si merita un coro da parte dei suoi tifosi, che a loro volta accendono un fumogeno.

Al 44° Paladin ferma il pallone con la mano: ammonito. La punizione calciata da Hublina si insacca alla destra di Landi. Dopo 45 minuti la Carcarese è in vantaggio. Il numero 10 seguito da tutta la squadra corre ad esultare sotto i tifosi valbormidesi e parte il coro “Vamos Carcarese vamos campeon”.

Dopo 2 minuti di recupero squadre al riposo con l’Olimpia in vantaggio 1 a 0.

Secondo tempo. 12 secondi di gioco e Hublina prova il destro dalla distanza: debole e a lato.

Al 2° destro di Giannone: centrale, Allario blocca a terra.

Al 5° ammonito Matteo Siri. Punizione messa in mezzo da Marchi, Allario respinge e la difesa allontana.

Al 12° proteste carcaresi per un presunto tocco di mano in area vadese ma l’arbitro lascia correre.

Al 13° cross da destra di Paladin, scorre in area, Quaglia dalla sinistra mette in mezzo per Mandaliti che si gira e conclude: Allario para in tuffo.

Al 16° cross da sinistra di Quaglia, Comparato manda in angolo.

Primo cambio al 16°: entra Marotta, esce Enrile. Vadese più offensiva.

Gli ospiti contestano le decisioni dell’arbitro in tre episodi. Ma la Vadese non riesce a colpire contro una difesa molto solida.

Al 20° esce Mirko Siri, entra Caruso.

Si accende un battibecco per un intervento su Caruso. Ci vuole più di un minuto per placare gli animi.

Al 26° brividi per un cross a mezza altezza di Paladin che Allario buca ma nessuno raccoglie.

Al 28° Landi gestisce con freddezza un retro passaggio di Cirio con il pressing di due biancorossi.

Ammonito Bagnasco. Al 28° Clemente lascia il posto a Loddo.

Al 29° Ezeukwu si oppone in tempo a un tiro di Paladin mandando in angolo. Sul corner vadesi vicini alla deviazione vincente ma Allario si salva e blocca.

Al 32° traversone di Quaglia, sponda di Paladin per Tona: tiro facile preda per Allario.

Al 33° ammonito Giannone. Animi caldissimi in campo e sulla tribuna. Punizione di Hublina: alta di pochissimo.

Sostituzione al 37°: esce Giannone entra Manunta. In tribuna si accende una rissa. In campo viene medicato Allario.

Angolo calciato da Giacchino, palla messa fuori dalla difesa e Cirio calcia a lato.

Al 41° cross da destra di Giacchino, sul secondo palo testa di Marotta: a lato.

Al 42° lancio verticale di Hublina per Caruso che prova il dribbling e va a terra: ammonito per simulazione.

Al 44° palla da Hublina sulla sinistra per Caruso che tira: Landi in tuffo manda in angolo.

La Vadese reclama per un intervento su Quaglia giudicato regolare. I minuti di recupero sono 5.

Ultimi disperati assalti degli azzurrogranata. Al 48° esce Hublina, entra Sozzi. Ezeukwu ferma Tona poi Quaglia calcia a lato.

Finisce con la vittoria della Carcarese per 1 a 0. Tutta la squadra esulta con la tifoseria e indossa la maglietta celebrativa “90 anni e bello come la Prima volta” festeggiando il ritorno in Prima Categoria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.