IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giardino “stupefacente” a Mallare: sequestrate 10 piante di marijuana

Mallare. Il controllo del territorio, in particolare nel periodo estivo con l’aumento dei reati predatori come i furti in abitazione, avviene anche “porta a porta”. Almeno in Val Bormida, dove l’occhio vigile delle forze dell’ordine, in questo caso dei carabinieri, ha portato a individuare un giardino “stupefacente” in cui campeggiavano una decina di piante di marijuana.

La singolare piantagione si trovava a Mallare, e a prendersene cura era un ventenne incensurato “pizzicato” questa mattina dagli uomini del Nucleo Operativo di Cairo insieme alla stazione di Altare. I militari dell’Arma hanno notato le piante mentre passavano in zona per i consueti controlli giornalieri. Il giovane è stato trovato in possesso anche di 20 grammi di hashish.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Da un articolo precedente ho dedotto che le piantine in questione vengono vendute liberamente come: “piante d’arredamento” … Il problema è nel numero ….
    .
    In quel periodo mi ero dilettato a riprodurre un Aloe ….. tante piantine. … una quarantina …
    ma le leggi da noi sono troppe e dicono tutto ed il contrario di tutto … nel dubbio … ho abbandonato l’operazione Aloe ….
    .
    Vorrei provare con dei pomodori …. Ma li vendono in confezioni da sei …. Quale sarà il limite?

  2. Scritto da mrscultz

    A me fa “tenerezza” la faccia dei Carabinierini che hanno portato a termine “l’operazione”. Ben 10 piantine…non ci fa i bisogni nemmeno un cane!!!

  3. Scritto da notorious

    Un’operazione da medaglia!
    e un’altro ventenne rovinato dal fatto che in questa provincia le forze dell’ordine non hanno altro di più importante a cui pensare e altro di più difficile da attuare.
    Elicotteri, cani, siluri fotonici, magistrati, cc, cocò, mazinga e carceri. il tutto per un qualcosa che proprio male non fa.
    Non sarebbe esistito San Giorgio senza il Drago, ricordatevelo neo inquisitori. Ma probabilmente riflettere su questo risulta più difficile che il dargli la caccia.
    Togli i detenuti per reati legati alle droghe leggere dalle carceri e recuperi tutti i posti che ti lamenti che mancano, per i quali chiedi altre carceri. Ma se ci arrivassi, non faresti l’esecutore legislativo.