IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, il piazzale davanti al PalaGarassini intitolato all’Unione Nazionale Veterani dello Sport

La cerimonia si terrà venerdì 6 aprile alle 19.30

Loano. Si terrà venerdì 6 aprile alle 19.30 la cerimonia di intitolazione alla “Unione Nazionale Veterani dello Sport” del piazzale antistante il palazzetto dello sport “Elio Garassini” di Loano.

L’associazione Unione Nazionale Veterani dello Sport è stata costituita a Roma il 29 aprile del 1954 a seguito della fusione dell’Associazione Nazionale Veterani Sportivi con l’Unione Italiana Veterani dello Sport, assumendo la definitiva denominazione di “Unione Nazionale Veterani dello Sport” per delibera dell’assemblea nazionale straordinaria di Genova del 9 maggio 1975. E’ un’associazione di volontariato, di promozione sociale e sportiva, apolitica e senza scopo di lucro, riconosciuta dal Coni in qualità di associazione benemerita.

A fine gennaio 2017 la sezione loanese dell’associazione Unione Nazionale Veterani dello Sport aveva chiesto all’amministrazione comunale del sindaco Luigi Pignocca di dedicare proprio alla “Unione Veterani dello Sport” uno spazio pubblico, proponendo per l’intitolazione la stessa area compresa tra via Matteotti e l’impianto sportivo. La giunta loanese ha deciso di accettare la proposta in considerazione dell’importanza che l’associazione riveste sia a livello nazionale sia nell’ambito locale.

“Abbiamo accolto la proposta dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport con grande piacere – spiega il sindaco di Loano Luigi Pignocca – I valori educativi, culturali e morali dello sport che l’associazione promuove con la propria attività sono stati anche al centro dell’azione amministrativa del sindaco Eliodoro Garassini, che con grande lungimiranza si fece promotore della costruzione del palazzetto a lui dedicato. E’ stato quindi più che ‘naturale’ per noi raccogliere l’invito della sezione cittadina dell’associazione ed intitolare ai Veterani dello Sport lo spiazzo che conduce a questa struttura sportiva, frequentata ogni settimana da centinaia di giovani atleti di Loano e non solo”.

“In Italia l’Unione Nazionale Veterani dello Sport conta oltre 150 sezioni locali – ricorda l’assessore allo sport del Comune di Loano Remo Zaccaria – La sezione di Loano, attiva da un ventennio, nel corso degli anni ha dato vita a moltissimi eventi di grande spessore. In occasione del Giro delle Mura del 2015 ha organizzato un campionato italiano Unvs di corsa sui 10 mila metri; nel corso del 2016, insieme con le sezioni di Varazze e di Savona, ha prestato la propria collaborazione per l’organizzazione a Loano dell’assemblea nazionale 2016, alla quale hanno partecipato circa 300 persone, tra delegati e relativi familiari. Anche alla luce di questo impegno, abbiamo recepito la proposta che ci è arrivata lo scorso anno con grande favore”.

L’associazione si pone come obiettivo quello di “tenere vivo lo spirito e la passione dello sport, fonte dei più puri ideali nel ricordo delle glorie del passato, per l’affermazione della fulgida tradizione italiana” e, proprio tramite la pratica sportiva, mira a “sviluppare vincoli di fratellanza tra tutti gli sportivi; riunire tutti i veterani dello sport al fine di essere sprone e guida ai giovani, che si dedicano o si avvicinano allo sport con l’esempio, la disciplina e la propria competenza, alimentando la passione, promuovendo iniziative agonistiche, tecniche, educative, formative, culturali e ricreative, effettuate anche mediante iniziative promozionali a carattere organizzativo, di stampa e affini, per le migliori fortune dello sport italiano; collaborare con il Coni, con le singole federazioni, con le discipline sportive associate, con gli Enti Locali, con gli Enti sportivi e turistici, con le scuole pubbliche e private, offrendo patrocinio e organizzazione, con particolare riguardo allo sport giovanile, e mettendo in atto iniziative di sostegno alle categorie svantaggiate e di lotta al doping e alla violenza nello sport; prestare solidarietà in favore dei colleghi veterani ed aiuti ai soci che si trovino in difficoltà; promuovere rapporti internazionali con associazioni similari straniere, valorizzando così l’ideale sportivo come mezzo di coesione e di solidarietà tra i popoli”.

Il programma della manifestazione di venerdì 6 aprile prevede alle 19.15 il ritrovo presso il posteggio della struttura sportiva di località Fei; alle 19.30 la cerimonia di intitolazione del piazzale con la scopertura della targa del nuovo “Piazzale Unione Nazionale Veterani dello Sport”; alle 20 la cena dal ristorante “Manuel” di viale Silvio Amico (riservata agli associati).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.