IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Motoscafi Riva e Rolls-Royce si sfidano ad Alassio: in palio il premio eleganza

Più informazioni su

Alassio. In palio c’è la corona di equipaggio più elegante, che sarà assegnata al termine dell’incontro tra Riva Historical Society e Rolls-Royce Enthusiasts Club. Prima, cinque giorni ispirati agli anni ’60 e dedicati a gite in barca, escursioni, parata in centro città, ma anche concerto al porto, cena di gala con tanto di finalità benefica. E una città, Alassio, capace di calamitare gli interessi internazionali, oggi come un secolo fa. La kermesse internazionale prende il via domani, giovedì 5 giugno: a partire dalle 15, la registrazione degli equipaggi di imbarcazioni ed auto in arrivo nella Baia del Sole segnerà ufficialmente il momento di inizio di una grande festa dell’eccellenza navale e motoristica.

“Abbiamo il piacere di accogliere ospiti provenienti da numerosi paesi esteri – dichiara l’assessore al Turismo ed alle Manifestazioni, Simone Rossi –, all’insegna di una tradizione consolidata che da secoli conduce il turismo internazionale ad Alassio. La bellezza paesaggistica della baia, i servizi e la ricettività di alto livello saranno affiancati da un’attrattiva in più: la classe e l’eleganza delle Rolls-Royce e dei motoscafi Riva”.

Saranno, infatti, sette le nazioni coinvolte dal raduno promosso dal Rolls-Royce Enthusiasts Club nel fine settimana: inglesi, tedeschi, svizzeri, francesi, belgi, olandesi e un brasiliano guideranno esemplari costruiti dagli anni ‘20 del secolo scorso fino all’età contemporanea, coprendo quasi un secolo di vita della celebre casa automobilistica. Un museo viaggiante su strada che racconta l’eccellenza meccanica acquisita. L’obiettivo è quello di offrire all’ammirazione del grande pubblico le auto e, insieme, l’elevatissimo livello tecnico raggiunto nella loro costruzione.

Uno scopo condiviso con il Riva days Anni ‘60 Asi Nautic Show, prestigioso evento annuale che il celebre cantiere delle imbarcazioni con sede sul Lago d’Iseo dedica agli appassionati: le imbarcazioni saranno venti, datate dal 1935 al 1982. Il più antico è un Fuoribordo da turismo di proprietà di un alassino, il più recente un Acquarama special appartenente ad un socio inglese. Nel mezzo equipaggi australiani, tedeschi, un norvegese e italiani. Della squadra acquatica faranno, inoltre, parte anche due Motor yacht: un Consolidated del 1929 e un Silver scozzese risalente al 1947. Tra le presenze illustri si segnala Antonio Gervasoni, nipote di Carlo Riva, capostipite dei celebri cantieri. Suo è il museo realizzato a Sarnico che, a poca distanza dal cantiere Riva, raccoglie 18 barche costruite tra il 1920 e il 1971.

Cifra dell’evento, patrocinato da Comune e Porto d’Alassio, sarà l’eleganza, a partire dalla scelta dell’abbigliamento dei partecipanti, rigorosamente ispirato agli anni ’60. E confermata dal calendario di eventi in programma, con la giornata di giovedì 5 giugno dedicata alle operazioni di registrazione dei partecipanti e al benvenuto della città. Venerdì 6 giugno trascorrerà tra le escursioni in mare e nell’entroterra e si concluderà con il concerto serale al porto. Sabato 7 le gare al largo e il concorso riservato a Rolls-Royce e Bentley esposte in centro città, aperitivo di fronte al Muretto e cena di gala con asta benefica. Infine la domenica con una duplice parata: in mare per i Riva impegnati nel Concorso d’Eleganza “Frederique Constant” e sulla terra ferma per le auto; a seguire, alle 16, le premiazioni in piazza (con l’assegnazione del Trofeo Filippo Gibellini, dedicato al design d’eccellenza) e la visita ai giardini di “Villa della Pergola”.

Il commiato sarà affidato ad un grande protagonista del palcoscenico musicale degli anni ’60, Tony Dallara che si esibirà durante al cena dedicata agli equipaggi in partenza. “La città con il celebre budello e i suoi negozi, le attività ricettive, le spiagge e l’entroterra saprà, ancora una volta, dare prova di quell’ospitalità di alto livello che ci caratterizza da decenni nell’immaginario collettivo” conclude l’assessore Rossi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.