IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Violenza sessuale: arrestato a Savona latitante rumeno

[thumb:665:l]Savona. E’ stato arrestato dagli agenti della Squadra Volanti della Questura savonese un cittadino rumeno di 27 anni, nei confronti del quale era stato emesso un mandato di cattura europeo per violenza sessuale e violazione di domicilio. L’uomo è stato fermato durante un posto di blocco in via Nazionale Piemonte, quando gli agenti hanno imposto l’alt ad una Fiat Punto: a bordo due rumeni, uno dei quali, privo di documenti, ha mostrato segni di nervosismo al controllo della polizia. Infatti, B.B.M., queste le iniziali dell’uomo con vari precedenti, era ricercato per una condanna a cinque anni di reclusione ancora da scontare in carcere. I fatti imputati all’uomo risalgono al 2005. Ora verranno espletate le procedure di estradizione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da freeholly9

    Buonasera….punti da cui iniziare a rispondere ce ne sarebbero tanti….sin troppi…
    1) rinnovo l’occasione per ribadire il mio punto di vista: non mi interessa venir dipinto come RASISTA,etc etc….Questa gente che viene qui e delinque mi fà veramente schifo.
    In più,quando si tratta di reati GRAVI che LEDONO completamente ogni piu intima libertà personale,come stupro e pedofilia e che NEL NOSTRO PAESE NON sono puniti a dovere,mi infurio.
    E auguro la morte precoce a tutti quelli che hanno intenzione di commettere questi reati,SENZA distinzione di razza,sesso ed etnia..anche se mi sembra ben evidente che certe “etnie”siano piu propense a certi crimini piuttosto che ad altri…ma no avete ragione,sono i media che ora pompano il rom che stupra cosa dite,sono cose che non esistono(caffarella,questo qui etc etc)
    2)ora si che potete dirmi razzista!!!!!!!!!!!!
    3)non mi interessa se me lo dite, non lo ero,se ora lo sono,lo sono diventato.Il clima ospitale in cui determinati criminali si sono inflitrati come un cancro nella popolazione ne è stato l’alveare.
    4)non chiedetevi come risolvere il “razzismo”,chiedetevi come risolvere il problema che lo ha creato,che voi chiamate razzismo,ma che io chiamo VOGLIA DI GIUSTIZIA.
    5) verissimo quello che dice marco1, stranieri che vengono in italia lavorano e vivono onestamente hanno i nostri stessi diritti,poiche assolvono ai nostri stessi doveri;ma un criminale, deve essere spedito immediatamente a calci in c… da dove proviene,o chiuso in una galera senza indulti sconti etc….ben venga l’aggravante di clandestinità (in reati gravi).
    6)il contesto sociale in cui gli immigrati italiani degli anni 20 erano collocati era completamente diverso dal nostro,non a caso sono passati circa un centinaio di anni..abbiamo alzato la vita media di una trentina di anni,fatto tante belle scoperte e inventato tante belle cose,dall’atomica all’aids a berlusconi….
    ma alla fine…
    mene frego,non so se ben mi spiego……

  2. marco1
    Scritto da marco1

    Cose da dire ce ne sarebbero tante,purtroppo a tanta gente che scrive qua bisognerebbe anche cercare di spiegargliele ( ho seri dubbi che riescano a capire però!!!!!).Solo una cosa mi permetto di dire al sig. Giudice e cioè che la maggior parte di questi “uccellini” sono brave persone,lavorano e non delinquono esattamente come tanti italiani e come quest’ultimi hanno quindi dei diritti. Sono in Italia per farsi una famiglia,costruirsi una casa e vivere pacificamente,esattamente come abbiamo fatto noi italiani tempo addietro lasciando l’italia per andare a lavorare in terre straniere.Le persone devono essere suddivise in buoni e cattivi,non in italiani e stranieri.
    Un saluto a tutti.

  3. Giudice
    Scritto da Giudice

    La storiella è questa ed ognuno la interpreta a proprio modo. Io ritengo che gli uccelli di cui parla non siano i popoli diversi da quello italiano ma i delinquenti di ogni specie. Smettiamola con indulto , grazia, permessi premi , buona condotta, sconti di pena e quantaltro. Rubi? il Codice penale prevede che debba scontare 3 mesi? Che tre mesi siano. E di carcere vero. Al reato successivo pene aumentate. E così via. Il problema legato ai costi è reale, ma se togliessimo un po’ di benessere dai penitenziari che sono dotati di ogni confort e si obbligassero i detenuti ad eseguire i lavori che, qualcuno commentando questo articolo, a riferito che gli italiano non vogliono fare….. forse si andrebbe alla pari. Così le penso io.
    Infine – e scusate se non c’entra nulla con l’articolo attuale – smettiamola di piangere per mancanza di posti di lavoro , crisi e così via – e poi lasciamo ad altri i lavori “che noi italiani non vogliamo fare”.

  4. Scritto da freethinker62

    Ricordati che alla fine dell’800 fummo noi a migrare e qualche problemetto lo creammo pure.
    Il liberi tutti non ha senso, ma negli anni settanta le città come Milano e Torino, avevano problematiche di delinquenza che già allora inquietavano i benpensanti e fuori dalle case si scriveva “non si affitta ai meridionali”.
    Semplificare l’immigrazione di popoli che sono alla fame anche grazie al nostro benessere con la storiella della cacca è improprio.
    Ma cosa vorresti che si facesse in Italia? Tornare all’autarchia?
    Siamo in Europa con i pro (tanti) e i contro.

  5. Giudice
    Scritto da Giudice

    PER I PIU’ PIGRI ECCOLA QUA LA STORIELLA –

    Tempo fa mi comprai una mangiatoia per uccelli.
    L’appesi nel mio portico e la riempii di semi. Era proprio una bella mangiatoia ed era uno spettacolo vedere gli uccellini da vicino. Entro una settimana c’erano almeno un centinaio di uccelli che approfittavano del costante rifornimento di cibo gratuito ottenibile senza fatica alcuna. Poi gli uccelli cominciarono a fare i loro nidi sotto il portico, sulla tenda,vicino al barbecue, e persino sul tavolino.
    Poi arrivò la cacca. Era ovunque

    Sulle tegole del portico, sulle sedie,sul tavolo da pranzo………. ovunque !
    Poi alcuni uccelli iniziarono ad essere cattivi. Si lanciavano su di me e cercavano di beccarmi anche se ero io che li nutrivo pagando di tasca mia.
    Altri erano rumorosi e prepotenti. Si appollaiavano sulla mangiatoia e fischiavano e pigolavano a tutte le ore, giorno e notte affinché io riempissi la mangiatoia se il cibo scarseggiava. Dopo un po’ non riuscivo nemmeno più a sedermi nel mio portico.
    Così decisi di togliere la bella mangiatoia e in tre giorni gli uccelli se ne andarono. Feci pulizia e misi tutto in ordine facendo sparire anche i nidi da tutto il portico. Ben presto il mio portico tornò ad essere quello che era prima: un posto tranquillo e sereno senza schiamazzi per reclamare “il diritto al cibo gratis.”

    Ora, riflettiamo.

    Noi abbiamo ottenuto con il nostro lavoro ed i nostri sacrifici un sistema con molti diritti: cure mediche gratuite,scuole gratuite,assegni per i meno abbienti,case popolari a prezzi bassissimi e permettiamo a chiunque nasce qui di essere automaticamente cittadino del nostro Paese. Poi sono arrivati gli illegali a decine, centinaia di migliaia, che godono degli stessi vantaggi.
    Per pagare le maggiori spese noi dobbiamo pagare più tasse. Le case popolari vengono occupate con la forza e nessuno ne paga il canone. Se andate ad un pronto soccorso dovrete aspettare ore per essere visitato poiché gli ospedali sono diventati un rifugio per extracomunitari. Vostro figlio alle elementari avrà grossi problemi perchè metà della classe non parla Italiano e la mensa scolastica verrà condizionata da assurdi divieti religiosi. Vengono tolti i Crocefissi e non si celebra il Natale per “non urtare la sensibilità” degli stranieri senza alcun rispetto per la nostra.
    Quella dei padroni di casa !!!!!!
    La criminalità spicciola, quella che se la prende con la gente comune (noi) e i deboli è al 75% opera del 10% della popolazione (gli stranieri)e le carceri sono così piene che i delinquenti vengono rimessi in circolazione e subito ricominciano a rubare a a violentare. E se si cerca di arginare il fenomeno ecco levarsi la protesta di molti imbecilli che gridano alla violazione dei diritti civili (degli altri perché dei nostri diritti gli stessi imbecilli se ne fregano !!).
    E’ solo la mia opinione ma forse è giunto il momento per il nostro Governo di togliere la mangiatoia e fare pulizia.

    Se siete d’accordo fate girare.
    Se non lo siete continuate a pulire la cacca!