IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, consegnate le “Aquile” ai soci anziani del Cai foto

L'assessore al turismo ringrazia il Cai: "Non solo promuove l'attività sportiva ma anche il territorio"

Loano. Si è tenuta “in forma ristretta” domenica 20 dicembre, nella chiesa di San Damiano, la consueta serata degli auguri del Cai di Loano.

Durante l’incontro sono state consegnate le “Aquile d’oro” e le “Aquile d’argento” ai soci anziani della sezione.

A Battista e Piera Defrancesco, da mezzo secolo membri del Cai e storiche figure della sezione loanese, sono state conferite le “Aquile d’oro”. Una “Aquila d’argento”, invece, è stata assegnata ad Anna Ghigliazza, iscritta al Club da 25 anni.

Alla cerimonia era presente anche l’assessore a turismo, cultura e sport Remo Zaccaria, che dichiara: “Il Cai di Loano è una delle realtà più vitali della nostra città. Con il programma di passeggiate ed escursioni di ‘Loano non solo mare’ i suoi soci contribuiscono non solo ad incentivare e diffondere la pratica dello sport all’aria aperta, ma svolgono anche un’importante attività di promozione dell’immagine turistica del nostro comprensorio e di tutta la Liguria. Purtroppo l’emergenza sanitaria ha temporaneamente costretto la sezione ad interrompere le uscite di gruppo, ma i soci sono pronti a ripartire non appena la situazione lo permetterà”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.