IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dal Giappone e dall’Europa i cinquini protagonista al Meeting Fiat 500 di Garlenda fotogallery

Garlenda. La manifestazione non aveva ancora preso il via che numerosi cinquini già si erano presentati in Borgata Nuova a Garlenda, impazienti di iscriversi al 32° Meeting Internazionale Fiat 500. Senza contare i molti equipaggi, specie stranieri, arrivati sin da inizio settimana e lo speciale “prologo” con gara di golf, svoltasi giovedì, per celebrare un’altra istituzione garlendese, il Golf Club Garlenda, che festeggia i suoi 50 anni.

È partito così il “raduno dei raduni”, che nella giornata di venerdì 3 luglio ha proposto un programma ricco di tutti i suoi elementi fondanti. Arte: con il via alla gara estemporanea di pittura “La 500 d’Oro” e l’esposizione di alcune opere di Stefano Bressani (celebre per le sue “sculture vestite”) al Museo Multimediale della 500 “Dante Giacosa”. Amarcord: l’apertura della mostra fotografica “500&Sposi: 58 anni d’amore” in Borgata Nuova (poi al Museo sino a fine settembre). Turismo: tour sino a Loano, visita guidata della città e tuffo in mare in uno degli angoli di riviera detentore della Bandiera Blu. Intrattenimento: serata musicale con la “Sbanda Barnowls” ed i “Libero Arbitrio”. Enogastronomia: apertura degli stand a cura della Pro Loco con cucina tipica.

L’impegno sociale del Club a favore dell’Unicef (di cui è testimonial) sarà ribadito anche in questa occasione, con la gradita presenza del presidente nazionale Giacomo Guerrera e della responsabile del Comitato Provinciale di Imperia Colomba Tirari. Al posto di targhe o coppe, come riconoscimenti per gli equipaggi distintisi in questa edizione del Meeting saranno consegnate le Pigotte, acquistate per l’occasione a sostegno delle campagne vaccinali nei Paesi più disagiati.

Tra gli ospiti stranieri intervenuti questa mattina all’inaugurazione abbiamo incontrato Manuel Silva Faria del Club Fiat Flassicos Clube del Portugal, che ha percorso oltre 1.000 km per raggiungere Garlenda questa con la 500 con rimorchio (vedi foto).

Presenti anche i giapponesi, immancabili partecipanti. Durante la presentazione il direttore del Meeting Alessandro Scarpa ha annunciato che il prossimo anno la nazione ospite d’onore sarà proprio il Giappone.

Stefano Bressani ha donato al Museo della 500 una delle sue meravigliose opere raffiguranti la 500. Presente anche la 500 “Settebellezze” donata dal Club all’Ospedale Pediatrico Gaslini di Genova, guidata per l’occasione dal Prof. Pierluigi Bruschettini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.