IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’incontro tra il sindaco Cangiano e i vigili del fuoco: “Una nuova caserma per Albenga” fotogallery

Se non arriveranno risposte sarà sciopero. Il sindaco promette sostegno alla battaglia

Albenga. Una nuova caserma dei vigili del fuoco ad Albenga è l’unica soluzione per sopperire alla situazione fatiscente dell’attuale struttura dove operano i vigili del fuoco che tramite il sindacato Usb hanno proclamato lo stato di agitazione e sono pronti allo sciopero per le pessime condizioni in cui trovano ad operare e vivere i pompieri impegnati in situazioni di emergenza.

albenga incontro caserma vvff vigili del fuoco

“Sicuramente è un’ipotesi, ma credo sia un’idea vincente che porterebbe vantaggi a tutta la città di Albenga e come amministrazione vogliamo perseguirla. Avere una sede più funzionale significa da un lato avere tutte le condizioni di sicurezza per i vigili del fuoco che lì lavorano, e dall’altro sarebbe più accessibile, permettendo di ricoverare tutti i mezzi necessari che poi nelle emergenze sarebbero più efficaci, in quanto già presenti sul posto. Il tempo molto spesso in queste cose è decisivo: da parte dell’amministrazione c’è la volontà di essere dalla parte dei vigili del fuoco e andare avanti con loro, è chiaro che non sono una competenza comunale ma possiamo fare la nostra parte essendo loro vicini e magari anche mettendo a disposizione dei terreni dove realizzare una caserma ex novo. Chiaramente poi tutto dipende dall’amministrazione centrale, dal Ministero: però noi ci siamo, in quanto la possibilità di una nuova caserma sarebbe un progetto molto importante per Albenga e per tutto il comprensorio”.

“Da questo punto di vista – conclude il sindaco Cangiano – vogliamo ragionare insieme alla Prefettura e alle amministrazioni centrali, con tutti quelli che avranno interesse a dare un servizio migliore a un territorio che ne ha bisogno”.

Il sindacato Usb dei vigili del fuoco ha illustrato al sindaco, con un dettagliato report fotografico, le condizioni dell’attuale caserma: “Sicuramente il report fotografico mette anche il sindaco in condizione di assumersi una responsabilità nei confronti dei cittadini: il nostro distaccamento è più da fotografia in bianco e nero… i vetri son 3 millimetri, è stato alluvionato più volte negli ultimi anni, non mette più i lavoratori in condizione di avere un luogo salubre dove passare le ore di riposo e quelle di addestramento” sottolinea il segretario regionale Usb Stefano Giordano.

albenga incontro caserma vvff vigili del fuoco

“Basti pensare che abbiamo un impianto elettrico che va in corto 3, 4 volte al giorno. Questo comporta che se il cittadino chiama i vigili del fuoco per un incidente stradale, noi dobbiamo aprire manualmente il cancello, aspettare 2 o 3 minuti e poi finalmente uscire col mezzo. Parlando coi cittadini emerge che questo è un fatto estremamente grave” aggiunge.

“Non abbassiamo sicuramente la guardia rispetto a questa situazione intollerabile per la categoria dei vigili del fuoco” (Vedi video).

“Oggi tuttavia è stato fatto un passo importante per i cittadini e i vigili del fuoco di Albenga, anche se attendiamo una risposta dalla nostra amministrazione che fino ad ora non è arrivata. Faremo partire la procedura di raffreddamento, con il sindaco che ha espresso la sua volontà di presiedere questo tavolo, dopo di che, se non ci saranno risposte organizzeremo una manifestazione di sciopero insieme ai cittadini”.

Quanto all’idea e a un possibile iter di realizzazione della nuova caserma, una volta trovati i terreni o la location ideale: “Certamente i tempi non sono brevissimi – conclude Giordano -, ma non abbiamo neanche bisogno di pezze in cui buttare soldi. Ci vogliono progetti finalizzati e Albenga ha bisogno di un futuro diverso per i vigili del fuoco, un distaccamento che dia ai cittadini l’opportunità di avere un pronto intervento quando lo richiedono, un presidio per la sicurezza che possa magari avere anche funzionalità formative o altro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.