Riconoscimento

Bandiere Blu 2024, Liguria regina d’Italia con 34 vessilli: nel savonese Borgio new entry fotogallery

La nostra regione perde due vessilli (Ameglia e Taggia), ma ne guadagna due (Borgio e Recco) In Italia assegnate 236 bandiere, medaglia d'argento alla Puglia (24)

Bandiera Blu Loano

Liguria.Anche nel 2024 la Liguria si riconferma la regina indiscussa delle Bandiere Blu. Durante la cerimonia tenutasi a Roma, la nostra regione ha ottenuto 34 vessilli, mantenendo lo stesso numero di riconoscimenti del 2023. Il prestigioso riconoscimento internazionale, concesso dalla Foundation for Environmental Education (Fee) e istituito nel 1987 durante l’Anno europeo dell’Ambiente, viene assegnato ogni anno in 49 paesi.

A differenza del 2023, la Liguria ha perso due vessilli (Ameglia e Taggia), ma ne ha guadagnati due (Borgio e Recco), mantenendo così invariato il numero di riconoscimenti (34). Nel savonese spicca quindi la novità di Borgio Verezzi (ex Sati, Rio Battezza, Rio Bottsano).

Il vessillo, per la 38esima edizione, sarà esposto su 485 spiagge che vantano un mare eccellente per 4 anni consecutivi, segnando un aumento di 27 rispetto al 2023. Questo numero rappresenta circa l’11,5% delle spiagge premiate a livello mondiale.

LE BANDIERE BLU 2024 DIVISE PER PROVINCIA

Di seguito l’elenco delle Bandiere Blu 2024 nelle quattro province liguri.

SAVONA. Laigueglia – Litorale; Ceriale – Ceriale Nord, Ceriale Sud (Camping Delphis); Borghetto Santo Spirito – Litorale; Loano – Spiaggia di Loano; Pietra Ligure – Ponente; Borgio Verezzi – Ex Sati, Rio Batorezza, Rio Bottasano; Finale Ligure – Castelletto San Donato, Varigotti, Spiaggia del Porto, Finalpia, Finalmarina, Malpasso; Noli – Le Cave/Capo Noli/Zona Vittoria/ Zona Anita/Chiariventi; Spotorno – Lido; Bergeggi – Villaggio del Sole, Il Faro; Savona – Fornaci; Albissola Marina – Lido; Albisola Superiore – Lido; Celle Ligure – Ponente, Levante; Varazze – Levante Teiro, Ponente Teiro, Arrestra.

IMPERIA. Bordighera – Litorale; Sanremo – Tre Ponti, Imperatrice, Bussana, Baia Capo Pino, Tiro a Volo; Riva Ligure – Centro; Santo Stefano al Mare – Il Vascello, Baia Azzurra; San Lorenzo al Mare – Baia delle Vele, U’ Nustromu/Prima Punta; Imperia – Spianata Borgo Peri, Borgo Marina; Diano Marina – Litorale.

GENOVA: Sori – Spiaggia Centrale di Sori; Recco – Ciappea, Spiaggia Centrale; Camogli – Spiaggia di Camogli, San Fruttuoso; Santa Margherita Ligure – Punta Pedale, Zona Milite Ignoto, Scogliera Pagana; Chiavari – Spiaggia Porto; Lavagna – Lungomare; Sestri Levante – Baia Portobello, Spiaggia Renà, Riva Trigoso; Moneglia – La Secca, Levante, Centrale.

LA SPEZIA. Framura – Spiaggia La Vallà-Apicchi, Fornaci; Bonassola – Litorale; Levanto – Levante Porto Levanto, Ghiararo; Lerici – Eco del Mare, Colombo, Lido, Fiascherino, Baia Blu/Marinella.

LA CLASSIFICA REGIONALE

Come detto, la Liguria continua a primeggiare sul podio, mantenendo il primo posto con due nuove aggiunte ma perdendo due Bandiere, stabilendo quindi il totale di 34 località insignite.

La Puglia sale a 24 Bandiere con l’aggiunta di tre nuovi comuni e una perdita, mentre la Campania e la Calabria seguono a parità di merito con 20 Bandiere ciascuna, guadagnando una Bandiera in più rispetto all’anno precedente. Le Marche ricevono 19 Bandiere Blu con un nuovo ingresso, mentre la Toscana scende a 18, perdendo un comune.

La Sardegna mantiene le sue 15 località, mentre l’Abruzzo sale a 15 con una nuova aggiunta. La Sicilia raggiunge 14 Bandiere con tre nuovi ingressi, mentre il Trentino Alto Adige sale a 12 con due nuove aggiunte, e il Lazio rimane stabile a 10. In Emilia Romagna sono state premiate 9 località, mentre il Veneto conferma le sue 9 Bandiere. La Basilicata mantiene le sue 5 località, così come i 5 Comuni in Piemonte insigniti delle Bandiere. La Lombardia conferma 3 Comuni, mentre il Friuli Venezia Giulia e il Molise mantengono ciascuno le loro 2 Bandiere.

I CRITERI PER L’ASSEGNAZIONE

I criteri, sia imperativi che guida, per l’assegnazione della Bandiera Blu includono:

Imperativi: validità assoluta delle acque di balneazione, conformi alle regole più stringenti rispetto alla normativa nazionale sulla balneazione, con classificazione come “eccellenti” negli ultimi quattro anni; campionamenti regolari delle acque effettuati durante la stagione estiva.

Guida: efficienza della depurazione delle acque reflue e della rete fognaria, con almeno l’80% del territorio comunale allacciato alla rete fognaria; raccolta differenziata e corretta gestione dei rifiuti pericolosi; presenza di vaste aree pedonali, piste ciclabili, arredo urbano curato e aree verdi; spiagge dotate di tutti i servizi e personale addetto al salvataggio, accessibili a tutti con abbattimento delle barriere architettoniche; ampio spazio dedicato ai corsi di educazione ambientale rivolti alle scuole, giovani, turisti e residenti; diffusione dell’informazione sulla Bandiera Blu e pubblicazione dei dati sulle acque di balneazione; presenza di strutture alberghiere, servizi di utilità pubblica sanitaria, informazioni turistiche e segnaletica aggiornata; certificazione ambientale e/o delle procedure delle attività istituzionali e delle strutture turistiche presenti sul territorio comunale e presenza di attività di pesca ben integrate nel contesto della località marina.

GLI APPRODI PREMIATI IN LIGURIA

Sono 81, in totale, gli approdi premiati in Italia dalla Fee.

In Liguria, in particolare, hanno ottenuto il riconoscimento 16 approdi: Andora (Marina di Andora); Alassio (Marina di Alassio – Porto Luca Ferrari); Loano (Marina di Loano Sea); Savona (Vecchia Darsena); Varazze (Marina di Varazze); Celle Ligure (Cala Cravieu); Chiavari (Marina di Chiavari); Porto Venere (Marina di Porto Venere); Santo Stefano al Mare (Marina degli Aregai); Imperia (Porto turistico di Imperia); San Lorenzo al Mare (Marina di San Lorenzo); Imperia (Go Imperia), Porto Venere (Marina di Portovenere); La Spezia (Porto Mirabello); Bordighera (Porto di Bordighera); Sanremo (Portosole) e Ventimiglia (Cala del Forte) e La Spezia (Porto Lotti).

leggi anche
podio bandiera blu
Assente
Bandiere Blu 2024, Podio: “Albenga sempre assente, pianificazione interventi chiave per ottenere i risultati”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.