IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Droga nascosta in auto e “coltivazione” di marijuana a casa: 36enne pusher arrestato dai carabinieri

Il 36enne ha patteggiato la pena di un anno e 10 mesi di reclusione con multa di 14 mila euro

Pietra Ligure. Teneva in casa diverse piante di marijuana e tutto l’occorrente per la coltivazione delle infiorescenze il 36enne cubano residente a Calice Ligure arrestato dai carabinieri di Pietra Ligure con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostante stupefacenti.

I militari della stazione pietrese avevano ricevuto diverse segnalazioni sia da parte di alcuni cittadini, sia da parte dei colleghi di Finale Ligure e per questo motivo lo tenevano d’occhio in quanto sospettato di spacciare droga.

L’altra sera l’uomo è stato fermato a Pietra Ligure mentre si trovava a bordo della sua auto. Sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di un etto di hashish, marijuana e cocaina nascosti nell’autovettura.

Carabinieri Pietra Ligure

I militari lo hanno quindi condotto in caserma dopodiché si sono recati presso la sua abitazione: a seguito di perquisizione, sono stati trovate altre dosi di marijuana, alcune piante della stessa sostanza e tutto l’occorrente per la coltivazione delle inflorescenze (lampade con riflettori, fertilizzante).

A seguito del rinvenimento della droga l’uomo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostante stupefacenti. Sia la droga che il materiale per la coltivazione sono stati sequestrati e messi a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Comparso davanti al giudice del tribunale di Savona per il rito direttissimo, il 36enne ha patteggiato la pena di un anno e 10 mesi di reclusione con multa di 14 mila euro.

Si susseguono in questo ultimo gli arresti per droga da parte dei carabinieri di tutta la compagnia ingauna: tra i fermi effettuati figurano quelli avvenuti ad Albenga, con il sequestro di ingenti quantità di eroina, e quello di un incensurato effettuato pochi giorni fa da parte dei carabinieri di Borghetto (e con due chili e mezzo di marijuana sequestrati); questi risultati sono il frutto del forte impegno nella lotta allo spaccio e a consumo di stupefacenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.