IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fiorito presenta il programma della lista “Noi per Noli”: “Stop al fumo nelle spiagge, no al progetto del tunnel”

Ecco il programma del candidato sindaco in vista del voto del 26 maggio

Noli. Tre hastag per indicare e lanciare il programma elettorale in vista del voto del 26 maggio: #esperienza, #competenza e #concretezza: così il vice sindaco Alessandro Fiorito e la lista “Noi per Noli” lanciano la loro sfida per la conquista del Comune.

“Il nostro programma fa riferimento ad un modello integrato, di qualità, che rispetti le esigenze dei cittadini e offra dei servizi, mirato alla collaborazione con i nolesi, al di sopra delle fazioni. E’ basato sulla più ampia implicazione culturale, finalizzata a perseguire il benessere sociale, economico ed ambientale, espressi dagli articoli 4,5,9,117,118 della Costituzione per rispondere all’aspettativa di un futuro migliore” spiega il candidato sindaco Fiorito.

“Nello specifico gli articoli prevedono la partecipazione diretta dei cittadini alle iniziative economiche e progettuali; che tale diritto sia garantito a tutte le imprese anche locali; la tutela del paesaggio, dell’ambiente, del patrimonio storico e culturale; il diritto di partecipazione di tutti i cittadini tramite gli enti comunali, provinciali, regionali alle decisioni sui lavori pubblici di grandi opere sul proprio territorio”.

Noli - tunnel

Ma entriamo nel dettaglio della proposta programmatica.

Sport, turismo e base nautica: “Saranno creati nuovi sentieri per i bikers e gli escursionisti e saranno valorizzati quelli già esistenti. In tutti sarà installata nuova segnaletica che ne indichi utilizzo, lunghezza, pericolosità, etc. Sarà individuato un parcheggio da riservare in determinati periodi dell’anno ai bike shuttle per incoraggiare le partenze e gli arrivi delle bici da Noli. Sarà realizzata la pista ciclopedonale (recentemente finanziata dalla Regione) all’interno della galleria del treno tra la zona Nereo e il centro di Noli. Tale tratto farà parte integrante della futura ciclovia tirrenica (che collegherà Ventimiglia a Roma); sarà avviata la progettazione di una pista ciclopedonale a sbalzo su Capo Noli che costeggerà la via Aurelia sul modello di quella recentemente realizzata sul Lago di Garda. Saranno installate su tutto il territorio, frazioni comprese, colonnine e panchine per la ricarica delle e-bike e aumenteranno gli stalli portabiciclette. Si cercherà di trovare spazio per una “base nautica” da gestire insieme alle associzioni sportive per permettere la pratica degli sport in mare anche nei mesi invernali”.

“Città degli sposi” dovrà diventare un vero e proprio brand per il paese. Noli è già meta di numerose coppie di sposi che la scelgono come location ideale per sposarsi e fare le foto. Per andare incontro alle nuove richieste e tendenze sarà estesa la possibilità (già estesa al Castello) di sposarsi anche in spiaggia, nei prati delle Manie, nelle attività commerciali che ne faranno richiesta”.

Filodiffusione: “Sarà installata la filodiffusione (in realtà le casse utilizzeranno tecnologia wi-fi) per il centro storico e la passeggiata per mettere la musica in determinati periodi dell’anno od ore della giornata; servirà anche per mandare messaggi alla popolazione secondo le nuove linee guida in materia di sicurezza durante le manifestazioni.

Cartelli Bilingue: “Tutti i cartelli turistici (il cui studio è già in fase realizzativa) saranno redatti in Italiano ed in inglese”.

Pontili per l’attracco delle imbarcazioni e dei gavitelli per l’ancoraggio: “Saranno ripristinati il pontile fisso di Capo Noli e quello dei Nereo in modo da permettere l’attracco di tender, gommoni e piccole imbarcazioni turistiche; si selezioneranno anche alcune porzioni di spiagge sulle quali poter sbarcare con piccole imbarcazioni; sarà posizionata una batteria di gavitelli pubblici per l’ormeggio delle barche più grandi. I pontili permetteranno di far partire un servizio di whale watching”.

Turismo Invernale: In accordo con le associazioni di categoria, a rotazione, si dovrà garantire anche in bassa stagione un numero minimo di posti letto per poter intercettare il mercato del turismo della terza età e quello scolastico. Si dovranno creare percorsi esperienziali che coprano l’intera settimana per il primo mentre per il secondo dovranno essere a disposizione associazioni, attività ed enti pubblici per favorire le attività delle scuole in visita nel paese.

Sociale, Scuole e mensa: Le scuole elementari e medie continueranno a coabitare nel plesso delle Bernardo Gandoglia, con un risparmio delle spese. Verrà realizzata una cucina per la mensa scolastica nelle aule adiacenti la vecchia palestra in modo da non dover più far venire il cibo da fuori (la mensa servirà anche l’asilo ed eventualmente la casa di riposo di Villa Rosa).

La “casa dei nolesi”: L’attuale sede di AIB/Croce Bianca sarà trasformata in modo da ospitare sale per ragazzi, doposcuola, ludoteca, sale dove saranno attivati corsi per il coinvolgimento attivo degli anziani o dove semplicemente potranno ritrovarsi per guardare assieme la tv o giocare a carte; si potranno organizzare feste, compleanni, riunioni di condominio, lezioni di ballo, yoga, etc.

Giardinetti: Verrà realizzata una rampa per permettere l’accesso ai giardinetti sotto l’asilo a portatori di handicap e mamme con passeggino. Verranno installati nuovi giochi che consentano l’utilizzo anche a ragazzi con disabilità e attrezzi per la ginnastica rieducativa per anziani. I giardinetti di via Matteotti verranno riconvertiti in una palestra a cielo aperto.

Sicurezza e salute – Polo di protezione civile: “Le sedi di AIB e Croce Bianca verranno trasferite nell’edificio delle scuole medie che ospiterà anche l’Associazione Nazionale Alpini, l’Associazione Nazionale Carabinieri in congedo e la Società Nazionale di Salvamento sezione di Noli. Avranno così molto più spazio a disposizione e non dovranno più condividere luoghi ristretti. Potranno tenere i mezzi nel magazzino sotto la palestra che potrà fungere da dormitorio in caso di emergenza (continuerà comunque ad essere luogo dove svolgere attività sportive e ricreative). Si cercherà di incrementare il contributo annuale per la Croce Bianca di Noli al fine di assumere militi fissi vista la carenza di volontari”.

Servizio di salvataggio Sulle Spiagge: “Proseguirà il servizio di salvataggio sulle spiagge libere con l’intento di potenziarlo anche nelle spiagge di Capo Noli e Nereo. Verrà allestita una postazione di salvataggio dotata di mezzo a motore per le emergenze più importanti. Questo per adeguarsi alle linee dell’OMS e del Ministero della Salute (che presto diventeranno obbligatorie) sul contrasto alla mortalità per annegamento (400 vittime all’anno in Italia). E’ noto che la presenza del Bagnino di Salvataggio eleva l’indice di sicurezza di un’area di balneazione di oltre il 50%”.

Città Cardioprotetta: “Verrà estesa la rete di defibrillatori presente sul territorio. Si effettueranno gratuitamente corsi di BLSD basic per tutta la popolazione che opera in prossimità delle aree più affollate e quindi più a rischio. Si doterà la città anche di un elettrocardiografo, affidabile per esempio alla Croce Bianca ed utilizzabile (previo breve corso istruttivo) da infermieri od operatori della Croce stessa. Il tracciato potrebbe essere inviato online ad un medico che a rotazione si renda disponibile per la lettura. Questo consentirebbe uno screening veloce dei casi di sospetta sindrome coronarica acuta, onde poter immediatamente stabilire l’iter successivo”.

Inquinamento elettromagnetico e dell’aria: “Tutte le aule del plesso scolastico delle elementari saranno rivestite da una speciale rete che fungerà da schermo alle radiazioni elettromagnetiche delle antenne presenti nei dintorni della scuola. La domenica e nei giorni festivi saranno chiuse le strisce pedonali lungo l’Aurelia (presidiati da vigili per permettere comunque l’attraversamento a persone con difficoltà motoria e passeggini) che creano lunghe code e conseguente inquinamento atmosferico da gas di scarico”.

Videosorveglianza: “Saranno installate telecamere ai varchi delle principali strade di Noli e delle frazioni e nei parcheggi più isolati, con controllo remoto da parte delle forze dell’ordine”.

Velocità controllata nelle Frazioni: “Verranno realizzate delle zone a velocità massima consentita lungo le provinciali nei tratti in cui attraversano gli abitati di Voze e Tosse. Tra le possibili soluzioni anche quella di installare semafori intelligenti che diventano rossi quando il veicolo che sopraggiunge sta viaggiando ad una velocità superiore al consentito”.

Controllo del Vicinato: “Saranno avviati i contatti per aderire all’associazione “Controllo di vicinato” per contrastare soprattutto i furti nelle zone più isolate e decentrate del territorio”.

Divieto di Fumo nelle Spiagge libere e di uso Plastiche Monouso: “Sarà vietato fumare nelle spiagge libere. Il divieto sarà esteso su base volontaria agli stabilimenti balneari. ll divieto di fumo varrà anche su sentieri, prati, parchi e giardinetti del territorio. Sarà anticipato il prossimo divieto europeo sull’utilizzo delle plastiche monouso che scatterà solamente nel 2021. Nelle manifestazioni pubbliche sarà fatto divieto di utilizzo di bottigliette non biodegradabili”.

Raccolta Rifiuti: “All’attuale sistema di raccolta differenziata che ha portato risultati vicini all’80% saranno apportati alcuni accorgimenti per limitare la produzione di spazzatura e quindi limitare i costi di trasporto e smaltimento come l’introduzione del vuoto a rendere e le compostiere di prossimità. Sarà ripristinata la raccolta domiciliare di carta e plastica per le attività. Saranno sostituiti i cestini della spazzatura con altri di nuova generazione che sono dei mini compattatori che possono contenere fino a 5 volte il volume di rifiuti dei normali cestini (e funzionano ad energia solare). Si passerà alla tariffa puntuale (che è anche un obbligo di legge) che non sarà calcolata più in base ai metri quadri della casa e agli occupanti ma si pagherà in base a quanta spazzatura verrà prodotta da ciascuno durante l’anno (secco residuo e umido; le altre tipologie di rifiuti non si pagano perchè riciclabili). Verranno installate colonnine dotate di sacchetti monouso e cestini dove gettare le deiezioni dei cani. Installeremo un cassonetto presso la spiaggia dei pescatori per la raccolta di plastica e metalli recuperati dai pescatori come previsto dalla nuova legge “Salvamare” approvata pochi giorni fa dal Consiglio dei Ministri”.

Lotta All’erosione Costiera E Mitigazione Del Rischio Idrogeologico: “Sarà attuato uno studio per la posa anche a Noli di barriere sottomarine (conosciute come Tecnoreef) come già avvenuto ad Alassio per contrastar l’erosione costiera. Sarà realizzata una barriera in pali di legno (tecnica già utilizzata nei mari del Nord Europa) al confine della spiaggia della colonia di Torino per arginare l’erosione di quel tratto di spiaggia fino ai bagni Ziggurmare. Saranno programmati interventi di ripascimento annuali. Continueranno gli interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico sia sul Rio Noli (dove verrà fatto uno studio per la realizzazione di un canale scolmatore alla foce dove esiste una strozzatura che non permette il deflusso dell’acqua in mare in caso di piene definite ventennali, cinquantennali, etc…) sia sul Mazzeno e i corsi d’acqua minori”.

Progetto Torri e riqualificazione del Centro Storico: “Sarà avviato uno studio per la riqualificazione del centro storico con la ricostruzione (ove possibile) delle antiche torri comunali e il ripristino del camminamento sulle mura verso il Castello. La Torre dei 4 Canti, dopo quella di San Giovanni e quella di Papone di prossima apertura, sarà resa visitabile e dotata di una terrazza panoramica dalla quale godere lo skyline di Noli. Concluderemo l’iter di recupero della Chiesa di San Michele, recentemente finanziato dal Ministero dei beni culturali. Saranno introdotti degli accorgimenti per mascherare i motori dei condizionatori e gli sportelli dei contatori che deturpano le facciate del nostro paese. Una soluzione a costo zero potrebbe essere quella di coinvolgere artisti e studenti con gare di pitture estemporanee”.

Passeggiata: “Sarà completata l’asfaltatura della passeggiata a mare fino al confine con Spotorno. A ponente invece sarà posata una passerella in legno per realizzare un passaggio fino a Capo Noli senza dover transitare sull’Aurelia. Sarà terminato il rifacimento dei tratti incompiuti di passeggiata tra i bagni La Palma e Sci Nautico e tra i bagni Lido e Vittoria”.

Metano: “Proseguiranno le trattative con la nuova società che gestirà la distribuzione del gas in provincia per estendere la rete a Voze, Tosse e tutte le aree ancora scoperte da tale servizio”.

Mini Silos di Via Poggio: “Sarà innalzato di due piani il parcheggio di via Poggio prevedendo anche strutture leggere in metallo di facile installazione e basso costo di realizzazione (es. via Torino a Savona)”.

Palazzo Ex Ospedale Sant’Antonio: “Il palazzo ex ospedale Sant’Antonio diventerà il polo della cultura: il palazzo che ospita già l’archivio storico di Noli a breve sarà sede del nuovo museo civico dove verranno esposti i reperti rinvenuti negli scavi degli ultimi anni e che potrà ospitare grandi mostre. Il palazzo ospiterà anche i lavori della Consulta Ligure, l’associazione regionale che raggruppa tutte quelle locali che si occupano di cultura e della sua divulgazione, e la delegazione savonese del FAI”.

Regolamenti: “Sarà riscritto assieme alle associazioni di categoria un nuovo regolamento delle esternalità che andrà a sostituire quello attualmente in vigore”.

Tutela del Verde e del Territorio: “Proseguiremo la programmazione per salvaguardare le aree verdi del nostro territorio già avviata con il nuovo Regolamento per la tutela di Capo Noli e con il nuovo PUC conservativo”.

Servizi ed agevolazioni, riduzione delle tasse – Servizio navetta: “Il servizio navetta sarà rivisto e potenziato sia come mesi che come orario (fino alla mezzanotte). Sarà ottimizzato in modo da mantenere un servizio alle frazioni per i residenti e gli ospiti delle strutture ricettive e garantire però al tempo stesso un servizio più capillare e con meno tempi di attesa tra il centro e i parcheggi periferici lungo il percorso della linea circolare. Il percorso sarà esteso alla stazione di Spotorno e all’Altopiano delle Manie. L’obiettivo è garantire di poter scendere a Noli senza dover spostare la macchina anche in orari serali per poter assistere alle manifestazioni in paese o al castello e allo stesso tempo intercettare quel turismo della natura che si rivolge alle Manie e alla Val Ponci (Ponti romani). Ci attiveremo per attingere a fondi nazionali e regionali dedicati alla mobilità elettrica per l’acquisto di navette elettriche”.

Panchine intelligenti e colonnine per la ricarica di veicoli elettrici: “Saranno installate a Noli, Voze, Tosse panchine per la ricarica dei cellulari e dei dispositivi elettronici. Come già per le bici saranno installate colonnine per la ricarica di auto e motorini elettrici”.

Parcheggi: “Saranno eliminati i parcheggi gialli per i residenti (non ci saranno più differenze tra zone diverse del paese). Esisteranno solo stalli bianchi o blu. Sarà introdotta una tariffa forfettaria annuale che consentirà di parcheggiare ovunque (valida per residenti, proprietari di seconde case, titolari di attività e dipendenti pubblici e privati). In alternativa alla tariffa forfettaria rimarrà comunque la tessera già in uso a Noli che consente di avere una tariffa scontata (varrà per le categorie sopraindicate e sarà estesa anche a coloro che saranno in possesso della tourist card ovvero ospiti di strutture ricettive e appartamenti in affitto)”.

Canone suolo pubblico e tariffa elettricità: “Al fine di incentivare il rifacimento delle facciate dei palazzi (sarà redatto un apposito piano del Colore) e la ristrutturazione degli edifici abbandonati sarà eliminata la tassa sull’occupazione del suolo pubblico per cantieri e impalcature per lavori svolti a riqualificare l’esistente. Si cercheranno fondi presso istituzioni pubbliche e private per il piano di riqualificazione generale del centro storico; si sottoscriveranno convenzioni tra Comune, proprietari, banche, enti pubblici o privati per finanziare le iniziative e facilitare il ripristino del centro storico. Sarà abbassata anche l’imposta per l’occupazione di dehors e stendini delle attività commerciali. Sulla galleria paramassi saranno installati dei pannelli fotovoltaici per abbattere il costo per il consumo di energia elettrica, già notevolmente ridotto dalla messa in funzione dei nuovi lampioni a led e che avranno anche un effetto positivo sulla riduzione dell’inquinamento (l’efficientamento energetico comporta riduzione dei costi del 30% grazie all’illuminazione pubblica a emissioni zero e del 70% grazie alla mobilità con i mezzi elettrici)”.

Infine, “ci batteremo per la difesa del territorio e del paesaggio: “Mai il progetto del tunnel di Capo Noli”, conclude il programma del candidato sindaco Alessandro Fiorito, pronta a presentare anche i nomi che comporranno la compagine di “Noi per Noli”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.