Restauro

Noli, l’antico stendardo processionale torna al suo splendore

L’aiuola vicino alla chiesa in piazza Chiappella sarà intitolata alla Confraternita di Sant’Anna

stendardo noli

Sabato 20 aprile, alle ore 11, presso la Chiesa di Sant’Anna a Noli, verrà restituito ai fedeli e alla cittadinanza l’antico stendardo processionale dell’Arciconfraternita appena restaurato.

Lo stendardo è stato ritrovato ripiegato e avvolto in un drappo sopra un armadio della sacrestia dal Priore e da un suo collaboratore: opera risalente al 1826 del pittore genovese Santo Tagliafico, palesa i caratteri di rigore formale e correttezza accademica che contraddistinsero la sua produzione. Egli fu attivo a Genova tra la fine del sec. XVIII° e l’inizio del XIX°, in particolare nell’ambito dell’Accademia Ligustica di cui fu membro e direttore della scuola di pittura.

Sono intervenuti nei lavori di restauro e nell’iter autorizzativo: Claudia Santamaria, restauratrice di arazzi e tessuti antichi; Roberta Moggia, Conservazione e restauro beni culturali; Paolo Pacini, Ufficio beni culturali Diocesi di Savona-Noli; Francesca De Cupis, Soprintendenza Archeologica, belle arti e paesaggio delle provincie di Savona e Imperia.

Lo stendardo verrà collocato sul presbiterio, presso l’altare dell’Oratorio.

In questa occasione l’amministrazione comunale dedicherà l’aiuola vicino alla chiesa in piazza Chiappella, alla Confraternita di Sant’Anna.

“Con questo gesto si vuole sottolineare l’importanza che la Confraternita ricopre nella vita religiosa e civile del paese, anche partecipando e contribuendo alle attività sociali a sostegno delle famiglie più fragili. Un sentito ringraziamento va al Priore, al direttivo e ai confratelli. Un grazie anche a quanti hanno lavorato e contribuito alla sistemazione dei giardini per predisporli all’evento” concludono dal Comune nolese.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.