IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serie D, Virdis dal dischetto risponde all’Arconatese: pareggio in terra milanese per il Savona risultati

Una buona prova non basta ai biancoblù per strappare i 3 punti dal campo della neopromossa

Savona. Dopo una settimana di stop forzato per il rinvio dell’atteso match con il Lecco, il Savona è tornato a giocare, nuovamente in terra lombarda, a pochissimi chilometri da Busto Garolfo, dove quattordici giorni fa liquidò il Milano City segnando 5 reti.

I biancoblù erano ospiti dell’Arconatese, formazione che viaggia nelle posizioni intermedie della classifica.  Questa volta l’incontro ha avuto ben altro esito, terminando in parità, 1 a 1. I gialloblù hanno sbloccato il risultato al 10°; da quel momento in poi gli Striscioni hanno attaccato con veemenza, pareggiando sul finire del primo tempo con Virdis su rigore. Nella ripresa i liguri hanno giocato bene, ma con il passare dei minuti hanno rallentato, complici le energie spese, e il risultato è rimasto incerto fino al termine.

La partita. Giovanni Livieri presenta l’Arconatese con Maggioni, Bonfanti, Aprile, Morao, Vavassori, Gejori, Albini, Balacchi, Sow, D’Ausilio, Sarr. Lo schema è il 3-4-1-2.

In panchina siedono Bolchini, Rovelli, Chiarion, Veroni, Rasini, Scampini, Doria, Parini, Gulin.

Alessandro Grandonni schiera Bellussi, Corbier, Vittiglio, Garbini, Miele, Guarco, Tognoni, Cambiaso, Bacigalupo, Boilini, Virdis. Biancoblù in campo con il 4-3-3.

Pronti a subentrare Gallo, Severi, Boveri, Esposito, Fenati, Dorno, Bartolini, Muzzi, Piacentini.

Arbitra Mattia Ubaldi della sezione di Roma 1, assistito da Leonardo Umbrella e Nicola Di Meo (Nichelino). Si gioca davanti a circa duecento spettatori.

L’avvio è molto vivace. Al 1° ci prova Tognoni: a lato di un soffio. Al 3° conclude Sow: ampiamente a lato. Poco dopo è Boilini a scaldare il piede, ma la mira è da rivedere. Lo stesso Boilini ci prova ancora all’8° con un insidioso diagonale: a lato. Al 9° conclusione in area di Virdis: respinta.

Al 10° l’Arconatese passa in vantaggio. Cross di D’Ausilio, palla in area dove Sarr colpisce di testa: palo interno e gol.

Al 16° corner per i padroni di casa: la difesa savonese allontana. Al 20° il Savona intimorisce la difesa locale con un’azione rapida sulla quale Aprile è costretto a rifugiarsi in angolo. Dalla bandierina Boilini mette in mezzo, frangente concitato e l’Arconatese riparte in contropiede. Sow si presenta a tu per tu con Bellussi: conclusione, deviata in angolo. Sugli sviluppi del corner Bellussi smanaccia.

Il Savona appare tecnicamente superiore, ma fatica ad arrivare al tiro e, se ci riesce, pecca di precisione. Al 26° un tiro di Corbier termina sul fondo.

Gli Striscioni, dopo un calcio d’angolo che non sortisce effetti, al 34° vanno al tiro: palla da Virdis a Cambiaso, Maggioni para. Il Savona tiene in mano il pallino del gioco; l’Arconatese agisce di rimessa alla ricerca del raddoppio.

Al 45° mischia davanti alla porta locale e Cambiaso viene trattenuto in area: calcio di rigore. Virdis conclude di potenza a fil di palo, Maggioni intuisce ma non basta: 1 a 1. Con questo risultato termina il primo tempo.

Il secondo tempo comincia senza sostituzioni. Al 9° cartellino giallo all’indirizzo di Cambiaso.

Il Savona non riesce più a pungere e al 12° Grandoni effettua il primo cambio: Bartolini per Bacigalupo. Il gioco riprende e Cambiaso ha una grossa opportunità: riceve in area, cerca il tiro di precisione ma manda sul fondo.

La partita si mantiene viva: entrambe le squadre non rinunciano ad inseguire il successo. Dopo un corner per l’Arconatese che non spaventa i biancoblù, al 15° Tognoni scende sulla fascia, tocca per Boilini che riceve in piena area e calcia di destro: alto. Al 18° Tognoni conclude: fuori di poco.

Al 20° cartellino giallo per Garbini. I locali al 21° effettuano due cambi: entrano Rasini e Scampini, escono Balacchi e Morao.

I biancoblù passano ad un atteggiamento più offensivo al 27° con l’ingresso di Piacentini al posto di Vittiglio. Al 30° tocca a Boilini lasciare il posto a Fenati. Primo ammonito tra i milanesi: Sarr.

Al 33° Piacentini scocca il tiro dalla distanza: fuori di poco. Un cambio per parte al 34°: tra i locali Doria per Sarr; tra gli ospiti Muzzi per Tognoni. L’arbitro espelle Sarr dalla panchina.

Il Savona, che si è progressivamente spento pagando gli sforzi di un primo tempo giocato all’arrembaggio, va alla conclusione solamente al 41° con Muzzi: fuori misura.

Al 43° cartellino giallo per D’Ausilio; stessa sorte tre minuti dopo per Bonfanti. I minuti di recupero sono cinque. Nel secondo una punizione di Bartolini si infrange sulla barriera. Al 47° un potente tiro di D’Ausilio viene respinto in angolo da Bellussi. Poco dopo è Albini a chiamare il portiere savonese ad una parata in due tempi.

Finisce 1 a 1: per il Savona è il terzo pareggio in questo campionato. In vetta il Lecco schiacciasassi se ne va; i biancoblù sono quarti, dato che sono stati distanziati dal Sanremo. Domenica 11 novembre al Bacigalupo si giocherà Savona contro Inveruno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.