IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, le scuole ricevono la Bandiera Verde grazie al progetto “Eco Schools” foto

L’iniziativa mira alla creazione di un presidio ambientale scolastico

Albenga. È stata consegnata questa mattina, all’auditorium San Carlo, alla presenza di una nutrita delegazione dell’amministrazione comunale, la Bandiera Verde della Fed, che testimonia l’attenzione e la sensibilità della scuola alle problematiche ambientali.

Alla cerimonia hanno preso parte circa 160 studenti delle classi prime e seconde medie che hanno preso parte al progetto di educazione ambientale “Eco Schools – The Kinder Sea”. L’iniziativa si è sviluppata in concertazione con l’assessorato all’Ambiente del Comune di Albenga e con l’aiuto dall’associazione InfoRmare, in collaborazione con Reef Check Italia, una onlus  scientifica universitaria non lucrativa.

“Vedere studenti e professori festanti riempie di gioia e di orgoglio. Fare il sindaco non è facile, ma giornate come questa ripagano ogni sforzo. I complimenti vanno ai nostri ragazzi e altro dedico un applauso personale perché sono stati fantastici e hanno svolto un grande lavoro“, ha dichiarato il sindaco di Albenga Giorgio Cangiano.

Il progetto, oltre a voler far comprendere alle nuove generazioni come il mare influenza la nostra esistenza e come noi influenziamo l’esistenza del mare, mira alla creazione di un presidio ambientale scolastico utile per: la disseminazione d’informazioni e buone pratiche a difesa della bio-diversità marina della costa ingauna; creare un sistema operativo di continuità didattica nel tempo, dove i giovani siano i protagonisti della trasmissione del sapere, per dare continuità nel tempo al monitoraggio di una spiaggia della costa ingauna.

In particolare, l’iniziativa prevede di esplorare la spiaggia per studiare gli organismi presenti ma anche per valutare e analizzare tutti quegli elementi estranei, legati ai problemi dell’inquinamento antropico ed elaborare possibili soluzioni, anche dal punto di vista comportamentale e personale.

Quindi attivare comportamenti responsabili per rispettare l’ambiente marino “perché le nostre azioni si ripercuotono sulla salute dell’ambiente e in particolare del mare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.