Vado, dopo inchiesta Dumper riassegnato l'appalto per il parcheggio a Segno - IVG.it

Vado, dopo inchiesta Dumper riassegnato l’appalto per il parcheggio a Segno

Vado L. Dopo l’inchiesta Dumper e l’arresto di Roberto Drocchi è stato riassegnato dal Comune di Vado Ligure, con un bando mediante procedura negoziata, e non una gara aperta, l’appalto per i lavori relativi all’intervento di recupero del parcheggio di via Grillo, in località Segno, colpito da una frana. A vincere la gara la Uretek srl, azienda del veronese, per un importo complessivo di 140 mila euro, che ha superato al concorrenza di un’altra ditta veneta ed una emiliana, imprese specializzate in attività di scavo e messa in sicurezza.

Dopo lo stop forzato dovuto alle vicende giudiziarie per il Comune di Vado Ligure l’opera è considerata urgente in quanto il terreno sta lentamente scivolando verso la vallata, con possibili grossi disagi per le famiglie che abitano in zona: la situazione vede, infatti, crepe sul manto stradale, la ringhiera sconnessa ed in parte spezzata, con il rischio di un peggioramento e conseguente isolamento della zona in caso di forte maltempo. Ora con l’assegnazione della gara d’appalto potranno partire i lavori.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.