IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Raid dei ladri nelle frazioni di Albenga, gli abitanti esasperati: “Ormai subiamo un furto a sera”

Il consigliere Guarnieri, residente a Bastia: “Rubano persino generi alimentari ed entrano nelle case anche in presenza degli inquilini”

Albenga. Gli ultimi tre episodi in ordine cronologico sono avvenuti ieri e sono stati denunciati in mattinata alla compagnia dei carabinieri di Albenga, ma, stando alle parole di numerosi residenti, ormai nelle frazioni albenganesi, a in particolare a Bastia d’Albenga, Campochiesa, Lusignano, San Fedele e Salea, i furti in appartamento sembrano diventati la prassi.

Nella tarda serata di ieri, nella fascia oraria compresa tra le 21 e mezzanotte, approfittando dell’assenza di alcune famiglie, i ladri si sono intrufolati in tre abitazioni tra Bastia d’Albenga, Campochiesa e Lusignano. Sono entrati dopo aver scardinato porte e finestre e hanno fatto razzia di monili in oro e, in un caso, di contanti.

Questa mattina, le vittime dei furti hanno presentato denuncia ai carabinieri, impegnati nelle indagini per risalire all’identità dei malviventi, ma, nel frattempo, gli abitanti dell’entroterra vivono in una situazione di costante insicurezza, come ha spiegato il consigliere di Lega Nord Rosy Guarnieri, residente proprio a Bastia: “Nella nostra zona, questa situazione va avanti da quasi un mese. Prima i ladri hanno preso di mira le abitazioni di regione Massari, sulla strada che conduce a Cenesi, poi sono entrati nel castello e in due abitazioni in via Vallette, per concentrarsi, infine, su regione Boschetto, da tempo anche luogo di spaccio. Qui viviamo con la costante paura che la notte successiva possa toccare a noi”.

Pare, inoltre, che i ladri focalizzino la loro attenzione sui generi alimentari oltre che sui preziosi, e che non disdegnino anche blitz in abitazioni al cui interno sono presenti gli inquilini.

“Alcuni cercano oro e soldi, altri invece cercano da mangiare. In una casa, ad esempio, hanno portato via patate e altri alimenti e, a poca distanza dall’abitazione, qualche ora dopo il fatto sono stati trovati un fornelletto, una pentola e le bucce delle patate. Ormai vanno a fare la spesa nelle case: tanto vale lasciare la spesa fuori di casa”.

“Ma la cosa più allarmante è che queste persone non puntano solo case disabitate. In un’altra occasione, un malvivente si è introdotto in un appartamento mentre una famiglia stava cenando. Dopo aver fatto il giro delle stanze, si è calato da una finestra con una corda. A quel punto è stato sorpreso dai residenti, è saltato giù ed è corso via facendo perdere le proprie tracce”, ha aggiunto Guarnieri.

Eppure, nell’ultimo periodo, le forze dell’ordine hanno implementato gli sforzi, utilizzando anche l’elicottero, sia come deterrente sia come utile arma per pattugliare le vie, spesso scure e nascoste delle frazioni, ma evidentemente non è stato sufficiente.

“Saranno anche furti di poca entità, ma non devono essere sottovalutati per il disagio che questa situazione sta creando a tutta la popolazione. Non è possibile che non si riesca a stare tranquilli nelle proprie case e nelle strade. Devono essere messe in atto azioni massive: il territorio va controllato da cima a fondo e tutti coloro che possono essere considerati autori dei furti vanno allontanati immediatamente. Mi auguro che il sindaco riesca a mettere in atto un’azione che riporti la serenità tra le persone”, – ha concluso il consigliere leghista.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.