IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, al “Dorico” non si passa: l’Ancona vince 2 a 0 risultati

Due reti nel primo tempo condannano i biancoblù alla terza sconfitta in sei gare

Più informazioni su

Savona. Quarta trasferta, terza sconfitta. Il Savona, lontano dal “Bacigalupo”, non riesce ad ingranare. Fatta eccezione per il successo ottenuto all’Aquila, i biancoblù sono sempre tornati a mani vuote.

Oggi pomeriggio, allo stadio “Dorico”, gli striscioni sono stati battuti dall’Ancona. Per la prima volta in questo campionato, una partita del Savona è terminata con più di una rete di scarto. Merito dei biancorossi che, con una prestazione solida ed aggressiva, hanno infilato per due volte la porta dei savonesi.

Cornacchini, allenatore dell’Ancona, schiera un 4-4-2 con Lori in porta; Parodi, Radi, Paoli, Pedrelli in difesa; Hamlili, Cazzola, Lombardi, Bambozzi a centrocampo; Bussi e Casiraghi davanti. A disposizione ci sono David, Lignani, Di Dio, Adamo, Velocci, Salciccia, Sassano, Maiorano, Di Mariano, Cognigni, Montagnoli.

Riolfo risponde con un 4-3-1-2 con Falcone tra i pali; Antonelli, Lebran, Rossini, Vannucci in difesa; Cabeccia, Tassi, Costantini a centrocampo; Gagliardi dietro alle punte Cocuzza e Virdis. In panchina siedono Cincilla, Pinton, Speranza, Corticchia, Romney, Clematis, Boggian, Dell’Agnello, Negro, Steffè, Lomolino, Bonavia.

Arbitra Boggi della sezione di Salerno, coadiuvato da Oliviero (Ercolano) e Scarica (Castellammare di Stabia). Gli spettatori sono circa 1.600. I locali giovano in completo rosso; i savonesi con l’ormai consueta divisa scura.

Sotto una coltre di “nebbia” causata dai tifosi locali, le due squadre cercano di imbastire le prime iniziative. Ancona e Savona, in questo avvio di campionato, hanno segnato poco; le prime battute fanno temere che anche la partita odierna possa essere povera di reti ed occasioni, ma non sarà così. Le due formazioni daranno vita ad un incontro vivace, in particolare nel primo tempo e in avvio di ripresa.

La prima conclusione è di Bussi, facile preda per Falcone. All’11° viene ammonito Cocuzza per un intervento in ritardo su Pedrelli. Locali pericolosi al 13°: dalla sinistra Casiraghi serve un cross cercando in area Lombardi che tocca al volo in spaccata, la palla scorre in area ed esce di un soffio alla destra di Falcone.

Al 20° cartellino giallo per Antonelli, per un fallo non distante dal limite dell’area. Calcio di punizione; l’esecuzione di Casiraghi, indirizzata al secondo palo, non viene raccolta da nessun compagno. Poco dopo i dorici usufruiscono di una nuova punizione dai venticinque metri: Bussi calcia sulla barriera, sul rimpallo ci prova Hamlili al volo, palla altissima.

Sul cambio di fronte splendida intuizione di Cocuzza che innesca Virdis: in piena area l’attaccante savonese con un tocco sotto scavalca Lori, ma la sfera si spegne qualche centimetro a lato del palo sinistro.

Ancona ancora in attacco al 26°: cross dalla sinistra di Pedrelli, sul secondo palo c’è ancora Lombardi che al limite dell’area piccola colpisce di testa e manda alto.

Prolungata azione al 29° dell’Ancora, cross di Cazzola, stacco di testa di Bussi, palla al limite per Pedrelli che anticipa Antonelli, contrasto tra i due e il giocatore in maglia rossa va a terra. Boggi decreta il calcio di rigore. Il potente sinistro di Radi si infila in rete: al 31° padroni di casa in vantaggio per 1 a 0.

Il gol accende l’incontro. L’Ancona continua a fare il gioco; al 34° sugli sviluppi di un angolo calciato da Casiraghi si accende una mischia in area, la difesa savonese sventa. Poco dopo Cazzola dalla lunga distanza calcia a rete, Falcone non trattiene, Bussi cerca il tap-in e colpisce il palo, ma era in posizione irregolare.

Al 35° cartellino giallo per Hamlili, che atterra Tassi a centrocampo. Ancora un’ammonizione al 36°, ai danni di Casiraghi per un tocco con il braccio.

Savona in attacco al 39°: punizione di Cocuzza, pallone in area dove Virdis colpisce al volo e centra la traversa. Ma anche il legno colpito dal savonese è giunto a gioco fermo, perché l’attaccante, scattato troppo presto, era in fuorigioco. Ancora un’ammonito al 40°: Gagliardi, per un intervento in ritardo su Bussi.

Nel terzo minuto di recupero l’Ancora raddoppia: Pedrelli mette in area dalla sinistra, la difesa allontana, Hamlili la rimette in mezzo, Rossini di testa anticipa Bussi ma regala il pallone a Lombardi che da due passi controlla e insacca.

Nel secondo tempo, al 5°, Radi con un braccio ferma un’azione savonese. Cartellino giallo e punizione per il Savona dai venti metri, in posizione centrale. Il destro di Tassi, al suo esordio da titolare, esce di un soffio alla sinistra di Lori.

L’Ancona, al 7°, va vicino al tris con un’azione tambureggiante. Casiraghi entra in area, Falcone esce e respinge, palla a Bambozzi e il portiere ospite risponde ancora; l’iniziativa prosegue, cross dalla destra di Lombardi e in area Bussi non ci arriva per pochi centimetri.

Al 9° Riolfo manda in campo Dell’Agnello al posto di Vannucci. Ancora Ancona all’11°: Casiraghi, ben servito da Lombardi, trova nuovamente Falcone pronto a dirgli di no e ad anticipare Bussi pronto all’intervento. Al 13° va alla conclusione Costantini sugli sviluppi di un corner, palla alta non di molto.

Ancora un’ammonizione al 17°: ne fa le spese Cazzola. Rispetto alla prima frazione i ritmi sono molto più bassi; l’Ancona controlla, il Savona non sa più rendersi pericoloso.

Prima sostituzione tra i locali al 29°: Lombardi lascia il posto a Cognigni. Ennesimo cartellino giallo alla mezz’ora, l’ottavo: viene estratto all’indirizzo di Rossini.

Al 38° ancora un sussulto dei locali: Parodi avanza per le vie centrali e tocca sulla destra per Casiraghi, botta potente e Falcone si oppone. Angolo, sugli sviluppi Bambozzi fa partire un rasoterra dalla distanza, Falcone blocca con qualche incertezza.

Il Savona prova a giocarsi le sue ultime chance. Prima, su un corner, Dell’Agnello colpisce di testa ma non crea problemi a Lori. Poco dopo Cocuzza duetta con Virdis e calcia a rete: palla a lato di poco.

Al 40° un cambio per parte: Maiorano al posto di Bussi nell’Ancona, Boggian al posto di Antonelli nel Savona. C’è ancora tempo per un’ammonizione, ai danni di Maiorano, e per un cambio, al 44°, Adamo al posto di Casiraghi.

I biancoblù hanno il merito di provarci fino alla fine. Boggian calcia a rete, ma il suo debole tiro è facile preda per Lori. Nel secondo minuto di recupero Dell’Agnello fa da sponda per Virdis, tocco ravvicinato con il destro, Lori si oppone in corner. Poco più tardi Lori salva miracolosamente su una conclusione in piena area di Boggian. Niente da fare, per il Savona non è giornata. Trascorsi quattro minuti di recupero arriva il triplice fischio: l’Ancona vince 2 a 0.

Il Savona resta ultimo in classifica, alla pari con la Lupa Roma. Giovedì sera al “Bacigalupo”, per il recupero del 3° turno, arriverà la Carrarese, squadra che veleggia nelle posizioni medio-alte della graduatoria ma che anch’essa oggi è stata sconfitta, 2 a 1 dall’Aquila.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.