IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettera minatoria a Lella Paita, messaggi di solidarietà bipartisan foto

Dal Pd Savonese, ma anche da Liguria Cambia e Liguria Libera sono arrivati messaggi di vicinanza con la candidata alla presidenza della Regione

Liguria. Messaggi di solidarietà che non conoscono colore politico. Sono quelli arrivati nelle scorse ore alla candidata presidente per le Regionali liguri Raffaella Paita che ieri ha ricevuto una lettera minatoria nel suo ufficio in piazza De Ferrari.

I primi ad aver voluto mandare un messaggio di vicinanza a Paita sono i compagni di partito del Pd savonese che, attraverso il segretario Fulvio Briano, hanno espresso “piena solidarietà”: “E’ vittima di minacce alla propria persona che non sono degne di un paese civile”.

“Il nostro partito continua la propria campagna elettorale a sostegno della nostra candidata all’insegna della proposizione di programmi e contenuti e contraddistinguendosi per la correttezza e pacatezza dei toni. Ci auguriamo che tutte le forze politiche a noi antagoniste si sapranno associare alla condanna di un gesto che nulla ha a che vedere con la politica e la democrazia” conclude Briano.

Come auspicato dall’esponente del Pd savonese i messaggi degli avversari non hanno tardato ad arrivare. E così Liguria Cambia, attraverso il presidente Carlo Capacci, ha diffuso una nota in cui osserva: “Dopo aver appreso delle minaccie nei confronti del Candidato Presidente Raffella Paita, sono, a nome del movimento che rappresento, ad esprimere la mia massima solidarietà invitando Raffaella a non mollare. Ricordando di aver ricevuto una busta con proiettili e successivamente un sabotaggio intenzionale all’auto del Comune di Imperia per il quale e’ tuttora in corso un indagine posso ben comprendere cosa si prova in quei momenti”.

Anche da parte di Enrico Musso e Luigi Morgillo, rispettivamente candidato governatore e presidente di Liguria Libera, è stata espressa massima solidarietà a Lella Paita: “Le minacce ricevute da Raffaella Paita dimostrano quanto, a volte, lo scadimento del confronto politico possa fomentare l’odio. Anche se auspichiamo che dietro a questa lettera non ci siano minacce reali ma l’atto di qualche persona che voleva diventare protagonista per un momento, ritengo sia una sconfitta per tutti” ha detto Musso.

“A Raffaella Paita va la solidarietà di tutto il movimento di Liguria Libera, candidati e sostenitori – afferma il presidente e fondatore Luigi Morgillo -. Auspichiamo che questo sia stato il gesto isolato di uno sconsiderato. Appare chiaro come, chi ha agito, nemmeno sapesse a chi destinare le proprie rimostranze, attenzione a non dare troppa importanza ad azioni di questo genere: ci auguriamo che la campagna elettorale prosegua con un confronto serrato ma senza scadere in situazioni simili”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.