IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Liguria, tasse pro capite a 820 euro: 260 in più della media italiana

Più informazioni su

Regione. La Liguria maglia nera in Italia. Le tasse ammontano circa ad 820 euro pro capite contro una media italiana di 562. In trentino non superano i 230.

Il consigliere regionale del Pdl Matteo Rosso presenta una mozione e dichiara: “Troppi balzelli e tasse inutili che pesano su operatori economici e cittadini. Necessario avviare un processo di razionalizzazione del sistema tributario locale, eliminando quelle più odiose, quali ad esempio la cosiddetta tassa sull’ombra”.

“Sul tema dell’imposizione tributaria pesantissima che tra balzelli e tasse inutili sta paralizzando il sistema economico nazionale avevo già sollevato l’attenzione portando in evidenza la questione della odiosa tassazione sull’ombra, ossia il pagamento a carico delle imprese soprattutto commerciali del tributo sull’occupazione del suolo pubblica costituita ‘dall’ombra’ che insegne, tende o altro, proiettano sul suolo pubblico. Alla luce però del recente dato sulla pressione fiscale effettiva in Italia, che si attesta al 54%, facendo conquistare la nostro Paese nel 2013 il record della tassazione fra le economie sviluppate , credo che sia necessario aprire dibattiti approfonditi ad ogni livello e grado istituzionale, perché è fondamentale che si provveda ad una regolamentazione, razionalizzazione e riduzione del sistema tributario vigente sul nostro territorio nazionale. Per questo ho presentato una mozione in Consiglio regionale, raccogliendo anche il suggerimento dell’Assessore regionale al Bilancio Rossetti, che interrogato da me sulla problematica ha osservato e convenuto anche lui che il tema ha assunto una particolare criticità”.

Così dichiara il consigliere regionale del Pdl Matteo Rosso che aggiunge: “Voglio rimarcare che questa situazione pesantissima a livello nazionale, in Liguria raggiunge livelli ancora più gravi visto che, dati alla mano, nella nostra regione le tasse ammontano a circa 820 euro pro capite contro una media italiana che si attesta a 562 euro”.

Rosso evidenzia che nella nostra regione le entrate tributarie pro capite superano gli 800 euro mentre in Trentino non superano i 230 euro. Ad esempio in Liguria il peso delle addizionali comunali e regionali Irpef è uno dei più alti di Italia: l’aliquota comunale media Irpef è dello 0,53%, percentuale superiore a quella media nazionale (0,42%): “E’ necessario aprire un dibattito approfondito su questo tema che merita il contributo di tutti e per questo ho deciso di portare la questione all’attenzione dell’Assemblea consiliare al fine di stimolare un dibattito pubblico e pervenire ad un documento condiviso che meglio possa sostenere un intervento delle Giunta presso il Governo al fine di pervenire ad una regolazione delle tante tasse a cui sono sottoposti gli operatori economici”.

“Con il documento si impegna il presidente della Giunta Regionale e l’assessore competente attivarsi presso l’Anci per portare all’attenzione della Conferenza Stato ed Autonomie Locali questa questione affinché si attivi un percorso che porti all’abolizione di tante inique imposte e conseguentemente, ad attivarsi presso il Governo Centrale al fine di pervenire ad una regolamentazione delle tante tasse a cui i cittadini sono sottoposti, in particolare gli operatori economici razionalizzando il sistema tributario locale, eliminando quelle più odiose, quali ad esempio la ‘tassa sull’ombra’. L’auspicio è che tutti convergano su questo documento che non sarà la panacea dei mali del nostri Paese ma potrebbe rappresentare l’ennesimo segnale per sensibilizzare il Governo centrale a trovare soluzioni capaci di non gravare sulle spalle dei già poveri e tartassati cittadini e operatori economici, soprattutto piccoli imprenditori, artigiani e commercianti” conclude Matteo Rosso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.