IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, Andreis (Pd): “Guarnieri sa solo fare sparate e accusare gli altri dei suoi fallimenti”

Albenga. “Un’ennesima sparata sulla sicurezza”: così il segretario del Pd ingauno, Alessandro Andreis, definisce la proposta – o meglio ri-proposta – del sindaco Guarnieri che, riferendosi alla rissa tra prostitute accaduta l’altra sera sulla via Aurelia per gli spazi contesi in cui esercitare la propria attività, ha sottolineato la necessità dell’apertura di case chiuse.

“Continua in questi giorni l’imbarazzante silenzio del sindaco di Albenga in riferimento ai nostri ripetuti interrogativi posti su diverse questioni amministrative, quali Ecoalbenga, depurazione, urbanistica, situazione plessi scolastici in Albenga – esordisce Andreis – Si gestiscono le società come se fossimo al mercato delle vacche e comincio a dubitare non solo sui risultati ma anche sui principi. Ma a ben leggere il sindaco parla! E di cosa? Dei suoi insuccessi e delle promesse mancate: certo non è una chiara confessione , ma è come se la fosse”.

“A che cosa mi riferisco? All’ennesima sparata sulla sicurezza, e in specifico sui problemi della prostituzione. Eh sì! Le prostitute sull’Aurelia ci sono sempre (come ho già denunciato in questi mesi), anzi ora si fanno pure la guerra, e lei, dopo aver promesso che avrebbe risolto tutto una volta eletta, ora si limita a scrive una letterina al Ministro perché cambi una legge di carattere nazionale, un po’ come un bimbo fa con Babbo Natale, ma qui non verrà esaudita. In questo modo ammette in maniera esplicita di non riuscire a fare quello che aveva promesso. Vi giuro che non voglio aprire una discussione su cosa è opportuno o meno fare nel caso specifico, ma mi preme sottolineare il metodo con il quale ora la signora Guarnieri opera: fallisce clamorosamente in ogni ambito e, per giustificarsi, accusa l’opera di chi l’ha preceduta o dice di non avere gli strumenti per agire. Ma prima di promettere a destra e a sinistra non ci poteva pensare?”.

“Eh no che non poteva – dice Andreis – perché è più importante essere nella stanza dei bottoni che essere attendibili e affidabili. È più importante accontentare a destra ed a sinistra i suoi alleati che ascoltare, confrontarsi, discernere e scegliere. Basta soluzioni impossibili (dove proporrebbe di mettere la strada della prostituzione, o le case chiuse?…lo ha previsto nel Puc? Esiste il Puc?) ora vogliamo percorsi praticabili o risposte oggettive. Forza e coraggio Albenga, fra poco arrivano le feste dell’estate e tutti dimenticheranno…..o no?”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Franco
    Scritto da Franco

    Le case chiuse sono proibite dalla Convenzione ONU 1949/1951 che l’Italia, a differenza di altri Paesi, ha ratificato in via definitiva nel 1980. Quindi, se si rivoglioni i detti bordelli, bisgogna prima cambiare la norma internazionale succitata.
    Le risse per la contesa del marciapiede possono avvenire per qualsiasi altro motivo e non solo per il fine del meretricio. Su tale comportamento si dovrebbe rispondere in maniera personale e non globale per le proprie scelte di categoria sociale.

  2. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Albenga ha ora troppi spiedin nel girarrosto e la sindaca, dato che questi sapiedini sono belli grossi… e non sa come girarli…cerca di buttare nelle braci un po di legna verde sperando così di confondere e camuffare il disastro di cena che non potrà servire in tavola.
    Gli spiedini di carne erano forsae troppo duri e la carne non ne vuol sapere di cuocere? ..Oppure non si è in grado di cucinarla? Forse tutti e due i motivi ma il rsultato non cambia: credo che tra un anno gli ingauni drovranno tutti andare al ristorante “LE URNE” .
    ..AHI AHI AHI…