IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albisola, Orsi: “Scarsa adesione al corteo contro la nostra ordinanza”

[thumb:581:l]Albisola Superiore. Questa notte si è svolta ad Albisola Superiore la “passeggiata notturna” organizzata con lo scopo di protestare contro il provvedimento del Comune di Albisola Superiore che impone la chiusura del centro storico dalle 3 alle 6 nel fine settimana.

I manifestanti si sono ritrovati intorno alle 2,45 nella piazza presso la pizzeria Meridiana. Ognuno di essi portava con sè un volantino sul quale si citava l’articolo 16 della Costituzione: “Ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale, salvo le limitazioni che la legge stabilisce in via generale per motivi di sanità o di sicurezza. Nessuna restrizione può essere determinata da ragioni politiche. Ogni cittadino è libero di uscire dal territorio della Repubblica e di rientrarvi, salvo gli obblighi di legge”.

Riguardo all’esito del corteo, i punti di vista sono contrastanti. I manifestanti, sul proprio gruppo di Faceboook, denominato “protestiamo contro un divieto che si (Atletica Chiarese)
27° Antiarano soddisfatti. Fra di essi c’è chi sottolinea di “aver fatto un figurone”. “Un sincero grazie – dichiara inoltre uno degli organizzatori – va anche a tutti gli operatori di pubblica sicurezza che la notte scorsa hanno vigilato per la nostra incolumità passando parecchie ore in servizio per colpa nostra che difendiamo l’articolo 16 della Costituzione italiana”.

Di diverso avviso è il sindaco di Albisola Superiore, Franco Orsi. “Forse galvanizzati dalle 800 adesioni (ora sono 968, ndr), provenienti da tutta Italia, al gruppo di Facebook che contesta l’ordinanza, gli oppositori del provvedimento hanno deciso di organizzare un sit in di protesta davanti alla zona transennata”.

“Malgrado dallo stesso Facebook – dichiara il primo cittadino albisolese – risultassero alcune centinaia di adesioni alla manifestazione, stamani alle 3 erano presenti al sit in in 22: 14 albisolesi, di cui 5 appartenenti alla famiglia Spano accorsa al completo anche con bambina in fasce trasportata in carrozzina, della quale si è tenuto conto nel conteggio”.

“Neppure il tentativo di coinvolgere nelle manifestazione i centinaia di giovani che uscivano dalle discoteche ha prodotto i risultati auspicati – prosegue – e solo uno di questi si è unito al gruppo di protesta ed essendo piuttosto alticcio ha finito col farsi multare. L’annuncio della diffusione della manifestazione ha provocato un massiccio schieramento delle forze di polizia pervenute da Savona che ha finito con l’essere di consistenza ben superiore al numero dei manifestanti”.

“La Giunta Comunale che tutte le notti del fine settimana presidia i varchi per dare spiegazione dei divieti e che stamane fino all’alba era rappresentata dal sottoscritto, dal vice Maranzano e degli assessori Ghigo Gaspari e Garbarini, ha finito con l’unirsi ai manifestanti, per altro molto educati, e il sit in è diventato un confronto di idee su come coniugare turismo e diritto alla quiete che data l’ora ha finito col volgere a favore della libertà di dormire”.

“Il commento della nostra amministrazione sul secondo week end dell’ordinanza è positivo – conclude Orsi -. Anche nella notte appena trascorsa la libertà di dormire e riposare ha avuto piu adepti di quella di fare ciò che si vuole anche alle 4 del mattino”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. jchnusa
    Scritto da jchnusa

    Fabio Spano
    Per il sindaco/senatore
    del comune di Albisola Superiore

    Albisola Superiore lì 10/09/09

    Caro sindaco/senatore ora che siamo arrivati per fortuna dico io alla fine della tua ordinanza e che il tempo si è raffreddato un pochino ti scrivo la presente in risposta ad un articolo comparso sul secolo XIX dove tu festeggiavi la riuscita della tua iniziativa
    Nell’ articolo dal titolo : Albisola allenta i controlli meno agenti nel centro storico, mi è parso di capire che tu festeggiassi?!=!=!?????? posso?
    Ma cosa devi festeggiare ma su cosa esulti se alla fine sei venuto nel nostro carruggio? Ora forse ti stai pentendo della tua ordinanza magari consigliata dalle calure estive più che dal buon senso, ti rendi conto che quello che il gruppo fb protestiamo contro un divieto che si avvicina al fascismo ti ha indicato come soluzione e io stesso già dalla fine di giugno era forse la soluzione ideale? Ti rinfresco il nostro pensiero: garantire il riposo delle persone è una cosa sacrosanta, impedire che pochi balordi rompano le scatole si poteva fare tranquillamente mettendo un servizio d’ordine sia con la polizia municipale o con i carabinieri magari a turno sarebbe stata la scelta, che noi ti avevamo consigliato, condivisa sicuramente da tutti però senza le transenne senza la limitazione della libertà individuale di circolare liberamente per le vie della nostra cittadina. Mi è anche parso di capire che tu nell’ articolo ti vantassi del fatto che i cittadini abbiano capito ed accolto favorevolmente la tua iniziativa, dovresti dirci con chi parli tu a noi non risulta anzi,se poi come credo di aver capito nell’ articolo sei fiero di aver domato gestito ed arginato la marea di persone che stazionavano nel centro storico se permetti nutro parecchi dubbi . Su queste tue affermazioni nutro parecchi dubbi altrimenti mostraci le decine di multe che le forze dell’ ordine hanno inflitto ai trasgressori almeno i primi giorni dell’ ordinanza perché naturalmente per le persone che arrivano nel nostro paese dalle provincie vicine che non erano a conoscenza del coprifuoco qualche decina su centinaia di giovani avrà trasgredito? O magari come tu dici ora e come sosteniamo noi da sempre le persone che sono state dichiarate ubriaconi delinquenti e molestatori forse anzi senza forse sono delle persone civilissime che non creavano tutti i problemi che tu hai sbandierato, magari si è vero un po’ rumorose forse solo perché credevano di venire ad Abisola che erroneamente consideravano un paese turistico dove magari ci si poteva anche divertire, certo alcuni rompevano veramente le scatole sicuramente bastava una pattuglia delle forze di polizia per risolvere il problema
    Io mi auguro che il buon senso ti induca ad inoltrare un comunicato stampa dove non criminalizzi la mia famiglia come nel precedente ma dove ammetti di aver provato con la tua ordinanza ad affrontare un problema che esiste e sicuramente va risolto ma che la cura da te proposta era sicuramente inopportuna, fuori luogo e sicuramente spropositata.
    A bocce ferme ti chiedo e scusami se esigo una risposta : ma sei veramente convinto che nel centro storico le persone abbiano bisogno di riposare dalle 03-15 alle 06-00 del mattino? Guarda che così la mattina crollano secondo me non reggono per tutta la giornata. Ora se vuoi festeggiare fai pure però ti posso dire che per me è una festa dal gusto molto amaro.
    Firmato
    Fabio Spano
    Ps. non ti preoccupare noi famiglia Spano non ci aspettiamo delle tue scuse per il cattivo gusto che hai avuto nell’ indicarci nel tuo comunicato stampa del 22/08/09 anche perché dei giornalisti seri della stampa e del secolo hanno avuto il buon gusto di omettere il nostro cognome
    Rileggiti: http://www.ivg.it/2009/08/22/albisola-orsi-scarsa-adesione-al-corteo-contro-la-nostra-ordinanza/

  2. Scritto da TG

    x Gufo: mi spiace sentirti così intollerante e sprezzante…

    Come dice Roberto: “Come Sei figlio di CC, immagino che tuo padre ti avra’ insegnato il rispetto della legge, la tutela dei diritti del cittadino e la presunzione di innocenza…”.

    Sapere che, magari, un giorno sarai tu, in divisa, a tutelare la Democrazia, la Legge e i miei diritti…brrrr !

  3. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Ho parlato con alcune persone in questi giorni e ho avuto modo di discutere sul fattaccio di Albisola. Risultato: alcuni che non sapevano del “coprifuoco” stentavano a credere che fosse vero. Tal altri hanno riso. Un saignore anziano, con buona memoria….non ha per nulla riso e ha scosso il capo in maniera molto significativa.
    Il fatto hce un ricettacolo come Facebook abbia raccolto un cosi’ elevato numero di adesione è, ai giorni nostri, già abbastanza indicativo. Il fatto che a protestare fossero in 22 è altrettanto indicativo del clima di timore che si ingenera nella gente con provvedimenti di questo tipo. Mi auguro che se dovessero sortire ulterori divieti, su questo stile, anche in altri feudi, la gente non si lasci intimorire e prenda in mano la situazione per riappropriarsi delle libertà dovute.
    Riflettano il Sindaco ed accoliti.

  4. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    …belìn.. GUFO: potevi dirlo subito che la tua fonte é Feltri..!!!!!
    AaaZZZZ… allora OK! Se ti documenti da quello scienziato di Feltri allora , mi rendo conto, che non hai bisogno piu’ di nulla…
    Non posso piu’ contraddirti.

  5. Scritto da Roberto

    @gufo: sei gia’ allo specchietto? Hai finito le argomentazioni?
    Non e’ necessario essere presenti, ma almeno documentarsi, caspita.
    Tu hai detto che credi che il provvedimento sia stato fatto per tutelare residenti e ospiti, ok ci puo’ stare, quanti pensi siano stati a lamentarsi per il rumore? Quanti di quelli che hanno protestato per il rumore pensi siano contenti di avere tutelato il diritto a dormire dalle 3,15 alle 6 per soli 2 giorni alla settimana? Di contro io ti dico che su facebook c’e’ un gruppo contrario all’ordinanza e che chiede sia tutelata la propria liberta’ di cittadini fino a prova contraria corretti, che al momento conta 1283 iscritti.
    Sei figlio di CC, immagino che tuo padre ti avra’ insegnato il rispetto della legge, la tutela dei diritti del cittadino e la presunzione di innocenza, qui siamo ancora prima…
    Cosa succede se la legge viene infranta in primis da un sindaco con un provvedimento anti costituzionale?
    Cosa succede se un sindaco non e’ in grado di far rispettare la legge che prevede una sanzione per chi disturba durante la notte?
    Detto questo ti invito a leggere di seguito:
    “Ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale, salvo le limitazioni che la legge stabilisce in via generale per motivi di sanità o di sicurezza. Nessuna restrizione può essere determinata da ragioni politiche. Ogni cittadino è libero di uscire dal territorio della Repubblica e di rientrarvi, salvo gli obblighi di legge.”
    Sai che cos’e’? Non e’ necessario essere stati ad Albisola per contestare questa assurda ordinanza, basta conoscere l’art. 16 della nostra carta costituzionale.
    Ahh dimenticavo, non ci tieni ad essere obiettivo, ma allora che discutiamo a fare? E’ troppo facile iniziare a parlare e chiudere, per mancanza di argomenti, dicendo “non ci tengo ad essere obiettivo”.