IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Liguria, male il riciclaggio dei rifiuti

Regione. La terza edizione di “Comuni ricicloni”, la manifestazione organizzata da Regione Liguria e Legambiente per promuovere la raccolta differenziata, ha evidenziato una scarsa predisposizione dei liguri alla suddivisione dei rifiuti.

Solo Deiva Marina, in provincia della Spezia, raggiunge i termini di legge fissati con l’ultima finanziaria al 40%, mentre nessuno dei Comuni capoluogo nessuno arriva al limite. Savona è comunque la prima delle quattro raggiungendo il 23,6%.

Nove in tutta le regione i Comuni virtuosi che comunque superano i precedenti limiti del decreto Ronchi. Tra questi troviamo Carcare, con il 37,1%, e Albenga, con il 35,5%. L’assessore all’ambiente Zunino ha annunciato un impegno di cinque milioni di euro per interventi finalizzati alla riduzione della produzione di rifiuti e per l’incremento della raccolta differenziata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Mia moglie e’ appena arrivata a dirmi ….. si chiama ecopunto e …. se porti i rifiuti ti pagano loro.

    http://aspoitalia.blogspot.com/2008/09/ecopunto.html

    non ho letto tutto l’articolo …. troppo lungo
    ma la sostanza e’ che non e’ indispensabile “saper riutilizzare” i vari prodotti
    ma raccogliendoli per tipo si puo’ …. recuperare del denaro,
    magari quando in un deposito in cui si raccolgono i prodotti differenziati si ha accantonato una tonnellata di ACC
    lo si puo’ consegnare
    e con il ricavato si paga il viaggio e resta qualcosina per recuperare le spese di deposito.
    .
    Magari questa ecopunto sa’ come riciclare nel modo economicamente valido le tante tonnellate che riceve
    .
    Ed il giorno dopo si consegna il PE …
    senza limitare la raccolta al riciclaggio del solo vetro.

  2. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Prendiamo per buono l’assurdo che il riciclaggio dai cittadini sia fatto nel modo corretto e rispettoso di quanto centralmente richiesto:
    .
    Ecco il cittadino tipo davanti ad una serie di cassonetti … e questo dove lo butto?
    .
    Sul prodotto e’ stampigliato chiaramente un simbolo legato al riciclaggio lo cerco anche sul cassonetto ma non esiste ….
    .
    e questo dove lo butto?
    .
    Esistono degli adesivi ….. si stampano ….. ed ogni giorno un qualche personaggio (magari un disoccupato) fa’ il suo giro ad appiccicarli sui cassonetti giusti …. ecco oggi ho sistemato il rombo con dentro la scritta ACC … domani sistemo il cerchio con dentro la scritta PE e poi …… in capo ad un mese il cittadino (virtuoso) sa’ dove buttare.
    .
    PS ma per quale motivo in ogni comune le regole sono sempre differenti?
    .

  3. Scritto da square

    ……culpa in eligendo aut in vigilando……… anzichè pensare di dare ulteriori finanziamenti sarebbe opportuno procedere a sanzionare chi continua a sperperare il denaro pubblico con progetti che -come vediamo- non hanno portato a nulla. Le campagne di informazione costano molto denaro e come vedo sono servite a poco!!! Penso che costi meno impiegare qualcuno a controllare l’abbandono dei rifiuti incontrollato anche nei cassonetti. Chiedo all’Assessore all’Ambiente Zunino di farsi relazionare dai Comuni quanti e quali tipi di controlli sono stati fatti nello specifico settore della raccolta differenziata. Avete mai sentito qualcuno che è stato controllato mentre gettava il vetro nella campana della plastica…o avendo a disposizione le campane del vetro gettava il sacchetto ( vetro- umido- plastica) nel cassonetto sbagliato????
    Non è per caso che anche la Liguria vuole ( continuare) a fare il business sui rifiuti??
    saluti