IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Un talento nostrano è volato in Serie B

Lo speciale del Ct Vaniglia

Più informazioni su

Forse un po’ a sorpresa l’Empoli aveva chiuso  la trattativa per Andrea Cambiaso, classe 2000, un giocatore che può giocare sia in difesa che a centrocampo. Arrivato in prestito dal Genoa è un nome del tutto nuovo per la serie cadetta, dato che finora ha giocato solo in categorie inferiori.

Ha solamente venti anni ma è già alla quarta stagione tra i grandi e seppur non un volto conosciutissimo potrà diventare un tassello importante per la squadra di Alessio Dionisi, anche se non parte tra i titolari, almeno sulla carta.

Per capire che giocatore è Andrea Cambiaso bisogna partire dall’infermeria. A dicembre 2019 è tra i titolari dell’Alessandria di Scazzola in serie C, ma si infortuna: lesione del crociato anteriore e del collaterale mediale del ginocchio destro, fuori sei mesi. Il recupero è stato chiaramente influenzato dal lockdown e, in pratica, Cambiaso non giocava dall’anno scorso. Per vederlo in campo con buoni ritmi bisognerà attendere almeno ancora un mese, se non qualcosa in più.

Passiamo al ruolo, perché Cambiaso potenzialmente può giocare dappertutto. Mancino di piede, ha iniziato come mezzala nella Primavera del Genoa e sempre in Liguria ha disputato, voluto fortemente da Fabio Fossati, buona parte di campionato di Serie D con l’Albissola nel 2017-18 (fra l’altro vincendolo).

L’anno successivo eccolo a Savona, dove nonostante qualche match in mezzo, è stato poi spostato sulle fasce: essendo mancino è stato dirottato sull’esterno sinistro e ha trovato subito il gol, sbloccando la prima di campionato Savona-Borgaro. Nel 4-4-2 asimmetrico di Grandoni, divenuto in seguito 4-3-3, si fa spazio come terzino di spinta e salta solamente due partite. Gioca a destra o a sinistra, perché anche col destro ci sa fare.

Se ne accorgono ad Alessandria e alla prima stagione tra i pro coi grigi è titolare fisso a destra a tutta fascia nel 3-5-2 di Scazzola. Poi arriverà Gregucci, ma Cambiaso sarà già ai box. Cosa può dare Andrea Cambiaso all’Empoli? Sembra un luogo comune, ma di sicuro tanta corsa. Ha la gamba per poter giocare sia esterno completo sia terzino, indistintamente a destra o a sinistra. A Savona e Alessandria si è contraddistinto per gli assist e la bravura nel servire i compagni in zona gol, anche se deve migliorare in fase offensiva.

Sembra avere già la testa giusta per non lasciarsi sopraffare dai ‘grandi’ in B e, nonostante sia molto giovane, ha alle spalle un discreto bagaglio di partite. Ma soprattutto è duttile e questa qualità è fondamentale per Alessio Dionisi, che proverà a trarre il meglio dal ragazzo. Non è pertanto un caso il suo esordio avvenuto al “Vigorito” nel pomeriggio di mercoledì 28 ottobre, in coincidenza del colpo grosso degli azzurri toscani in Coppa Italia vittoriosi per 4 a 2 sul Benevento.

Andrea, rompendo il ghiaccio, è entrato con sicurezza in campo al posto di Parisi al 65′ minuto. Con questo risultato è avvenuto così il passaggio al quarto turno di Coppa Italia dove Mancuso e compagni dovranno vedersela con il Brescia. Cambiaso, ragazzo d’oro, ha potuto ritrovare Antonelli che vedeva giocare a Genova quando faceva il raccattapalle.

Ha trovato un buon gruppo, fatto da gente in gamba, partendo dal mister fino ai compagni. “Mi sono trovato subito benissimo, poi è normale che starà a me farmi voler bene”. Poche parole, ma tanti fatti. Gli auguriamo tutti un futuro luminoso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.