IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Riviera Beach Volley, una traversata in canoa da Varigotti a Laigueglia

Un progetto di promozione turistico-sportiva nell'attesa di poter riprendere partite e tornei

Finale Ligure. In attesa del grande ritorno del beach volley giocato, Riviera Beach Volley lancia il progetto di promozione turistico-sportiva #thisisLiguria, una traversata in canoa da Varigotti fino al litorale di Laigueglia, i luoghi simbolo degli eventi targati RBV che dal 2015 ad oggi hanno riportato dopo una lunga assenza la Liguria al centro della scena nazionale del beach volley.

Una city-bike elettrica, una canoa, un pallone Mikasa vls300, una barca a vela e quattro pedalò sono alcuni degli spunti grazie ai quali il beach volley riprenderà vita sulla costa di Ponente premiando i panorami più suggestivi tra Finale Ligure e Laigueglia. Un drone professionale, una go-pro e la videocamera di Bulkmedia, un duo di eccezionali videomaker che stanno lasciando a bocca aperta con il loro lavoro al seguito dell’outdoor nazionale, vedranno la staffetta ed il passaggio di consegna da Irene Apicella ed Alessio Marri, rispettivamente ideatrice e promoter RBV.

Partenza prevista all’alba da Capo Noli in e-bike, approdo alla Baia dei Saraceni con partenza in canoa per Punta Crena dove un campo amovibile vedrà alcuni scambi di beach volley nel luogo incantato per antonomasia della provincia savonese: la spiaggetta con grotta sul mare e la sovrastante torre saracena con la sua splendida terrazza a picco sul mare.

A Punta Crena ci sarà spazio anche per Menabrea, uno dei main sponsor Riviera Beach Volley sin dagli albori del progetto. Il suo rappresentante di zona, Renato Berruti, con una esperienza quarantennale da freeclimber, sarà protagonista con birre alla mano di un piccolo scatch con scalata della parete di Punta Crena. “Aderiamo con entusiasmo al progetto – ha dichiarato Berruti – dopo il difficile momento appena trascorso è il momento di premiare e valorizzare tutto ciò che è territorio, inziative, eventi e produzioni italiane come la Liguria, il Riviera e la nostra birra di Biella, una tra le ultime rimaste di proprietà nazionale”.

Dopo un breve passaggio sul campo degli stabilimenti comunali 20Riviera sormontato dalle bandiere Scorpion Bay e i magnifici scorci di Varigotti, la canoa attraverserà il golfo di Finale Ligure con riprese con drone su Finalborgo e Finalmarina con uno sguardo su tutto il litorale finalese teatro storico del Riviera Beach Volley per i suoi eventi: sono oltre cinquemila beachers infatti ospitati dal 2015 con manifestazioni fino a 32 campi, 160 tonnellate in Piazza Vittorio Emanuele II con arena centrale da 500 posti a sedere e festa da 1.500 persone. Un piccolo miracolo per la Liguria, caratterizzata da una composizione morfologica di spiagge e mare completamente differente dall’Adriatico, dove i grandi eventi di beach volley hanno preso piede negli anni fino a diventare leader mondiali del settore.

Al termine della prima giornata di traversata è previsto un saluto speciale sullo splendido molo del Mombrino, situato all’altezza della galleria della Caprazoppa di Finale Ligure. L’ultimo scorcio finalese vedrà infatti la presenza dell’assessore al turismo Claudio Casanova, colui che più di tutti ha creduto e sostenuto dalla prima edizione il Riviera Beach Volley: “Stiamo rientrando finalmente alla normalità ed è grazie a eventi come il Riviera che negli anni siamo riusciti oltre alla mountain bike e al climbing a valorizzare la vocazione naturale del territorio finalese all’outdoor”.

Lasciata alle spalle Finale con i suoi ultimi scogli dominati da cormorani e banchi di acciughe, la canoa riprenderà il suo viaggio attraversando Borgio Verezzi, Pietra Ligure per approdare alla Marina di Loano presso i campi in costruzione della Marina Beach. Quattro campi aperti non solo al beach volley, ma anche al foot volley, beach tennis e tantissime altre iniziative di sport su sabbia con la grande novità dell’illuminazione serale disponibile almeno tre volte alla settimana. Qui riandranno in scena eventi del Rivera Beach Volley Tribe, il circuito federale e amatoriale che l’anno scorso con più di venti manifestazioni estive ha portato grazie al lavoro di Luca Fazio la Liguria dall’ultima posizione alla terza per eventi federali di beach volley in Italia.

“L’idea di questa traversata – racconta Alessio Marri, direttore tecnico e organizzatore RBV – nasce dalla passione non solo per il beach volley ma per i magnifici scorci della Liguria, una terra speciale che merita sforzi massimali per la migliore promozione, perché dalle Cinque Terre e Portovenere fino ai confini con la Francia cela angoli sperduti paradisiaci non solo di spiagge e mare, ma anche di paesini e frazioni nell’immediato entroterra fantastiche”. La partenza è prevista non appena sarà dato il via libera definitivo anche agli sport di contatto, categoria nella quale erroneamente è finito anche il beach volley.

“Con tutto il rispetto che merita lo sport in generale per il suo ruolo non solo agonistico ma anche pedagogico – continua Marri – paragonare il beach volley al rugby e alla lotta libera è stata una forzatura; detto questo l’emergenza Covid-19 è stata una calamità talmente grave che ci siamo sentiti in dovere in ogni modo di rispettare i tempi imposti dalla Federazione”.

Dopo Loano, l’isola Gallinara, Alassio e infine il molo di Laigueglia saranno teatro finale dello spot, in attesa solo formale del patrocinio della Regione Liguria, comune di Finale Ligure e Laigueglia. “Non vediamo l’ora di poter riprendere l’attività – spiega Irene Apicella, presidente RBV in carica -. Anche da giocatrice attendo con grande desiderio il via libera definitivo”.

Via libera che dalle prime indiscrezioni dal ministero dello sport trapelano in senso positivo: già domani, giovedì 25 giugno, potrebbe essere la data giusta per poter riprendere tutti gli sport di contatto. E il Riviera Beach Volley intanto si prepara per tornare ad organizzare grandi eventi.

Nella foto sopra: la Canoa di Riviera Beach Volley

traversata in canoa

Capo Noli all’alba

traversata in canoa

Il campo amovibile di beach volley a Punta Crena

traversata in canoa

Una barca a vela nella baia dei Saraceni

traversata in canoa

Lo scoglio del Mombrino

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.