IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coronavirus, Toti: “Da oggi test sierologici su operatori e pazienti delle Rsa”

"Stiamo tarando risposta per combattere nemico che non conoscevamo"

Più informazioni su

Liguria. “I numeri di questa giornata ci dicono che siamo in una fase di diminuzione dell’aumento dei contagi, cioè la curva dei contagi sta rallentando. Oggi siamo al picco più alto, ci auguriamo una discesa. Dai dati si vede che aumentano gli ospedalizzati in media intensità mentre continuano a crescere i posti in terapia intensiva, anche oggi ne abbiamo un certo numero a disposizione e continueremo a crearne altri per garantire che tutti possano essere curati con cure appropriate, stiamo cercando di tarare ogni giorno sempre meglio la nostra risposta a un nemico che non conoscevamo”. Lo ha detto ieri il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti nel punto serale sull’emergenza Covid-19.

“E’ il primo giorno in cui abbiamo un discreto numero di mascherine – ha detto Toti dal dipartimento nazionale ne sono arrivate 27.000 in corso di distribuzione alle ASL liguri e alle RSA. Ci auguriamo che il flusso che abbiamo stabilito diventi una consuetudine. Resta l’allarme sulle tute mono-uso che sono indispensabili ma poche e questa è la vera emergenza dei prossimi giorni, ci stiamo attivando sul mercato ma non è facile”. Il presidente Toti ha ricordato che grazie agli accordi di ALISA sono iniziati i test sierologici di massa che verranno effettuati sul personale della sanità e, a partire da oggi, nelle RSA sia sul personale che sugli ospiti e sul campione di donatori di sangue individuato che ci serve per comprendere meglio la diffusione del virus. Inoltre abbiamo stabilito che continueremo nelle prossime settimane anche con una serie di categorie: a cominciare dalle persone che lavorano nei servizi pubblici essenziali, nei cantieri e tra coloro che garantiscono la catena alimentare”.

Il presidente ha ribadito che “stiamo cercando di tenere testa ad un’infezione che ha le dimensioni di una pandemia, ma stiamo facendo tutto il possibile, tenendo conto che la diminuzione della percentuale di tamponi positivi è costante e ci fa dire che la parte più acuta dell’epidemia ce la siamo lasciata alla spalle, anche se le misure non si possono allentare”. Sicuramente, anzi, ha preannunciato Toti il lock down , sarà prolungato oltre i primi di aprile.

Saturimetri
Nella lotta all’infezione anche il dispositivo del saturimetro che misura l’ossigenazione del sangue è fondamentale. “Stiamo provando a reperirli sul mercato, perché non si trovano – ha detto Toti – Si tratta di strumenti molto importanti che devono essere consegnati alle squadre dei Gsat e dei medici di medicina generale. Siamo anche pronti a fare un’altra ordinanza, se dovesse servire per distribuire anche farmaci anti-malarici che possono essere ritenuti opportuni per i soggetti domiciliati. Comunque da domattina avremo le mascherine necessarie da consegnare ai medici delle squadre territoriali”.

Assessore alla sanità Sonia Viale
“Stiamo cercando alloggi per il nostro personale sanitario da ospitare per farli stare più tranquilli rispetto al rientro a casa, visto che hanno figli, coniugi e avere un alloggio a loro disposizione li tranquillizza. Scade domani – ha detto l’assessore Viale – la procedura per consentire ad alberghi e hotel di manifestare la propria disponibilità secondo i criteri egli standard richiesti. A questo proposito ringrazio l’Ordine dei Medici, degli Odontoiatri e delle Professioni infermieristiche perché l’iniziativa parte da loro e come Regione Liguria abbiamo aderito. Ringraziamo la Curia che ha messo a disposizione il seminario del Righi, già attivo da stasera e anche il Comune che sta individuando strutture”.

Percorso con gli psicologi
“Dobbiamo stare a casa ancora a lungo – ha sottolineato l’assessore Viale – Dobbiamo metterci in testa che il percorso sarà lungo e si deve ottimizzare il nostro tempo secondo le varie opportunità che vengono date, ma anche portando avanti un lavoro su noi stessi. Ringrazio a questo proposito l’Ordine degli Psicologi e in particolare Donatella Fiaschi, presidente dell’Ordine ligure che ha messo a disposizione i propri esperti per rispondere alle persone che devono affrontare varie situazioni di stress: come gestire una convivenza, oppure i propri figli e come non pensare sempre al coronavirus. Sul sito dell’Ordine degli psicologi trovate un Vademecum da leggere”.

Medicina territoriale
“Stiamo cercando di correre il più possibile su ogni fronte – ha detto Viale – in primis per la rete ospedaliera, per trovare posti in terapia intensiva e parallelamente su tutto il percorso sanitario. Abbiamo istituito i Gsat il 6 marzo e abbiamo cercato di attivarli su tutto il territorio regionale. Vi era una grande carenza di dispositivi che non consentivano ai medici di medicina generale di operare appieno e di svolgere le iniziative sul territorio. Ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo intrapreso percorsi per trovare i Dpi in altro modo. Ora non solo abbiamo costituito 10 squadre territoriali, ma vi è anche un accordo importante con i medici di famiglia che ha come condizione la disponibilità di dpi”.

Andrea Stimamiglio segretario regionale della Federazione Italiana Medici di Medicina Generale ha ribadito i connotati della malattia che nel 95% dei casi ha un percorso benigno, ma è molto contagiosa. Per capire come evolve, fondamentale è l’uso del saturimetro che misura l’ossigenazione del sangue ed è l’unico strumento che può far capire come evolve il virus sul paziente, perché quando l’ossigenazione del sangue crolla è indispensabile portare il paziente in ospedale.

“Sono contento – ha detto Stimamiglio – che stiano arrivando le mascherine Ffp2 per i ragazzi che comporranno la squadra del Gsat e che verranno affiancati dal lavoro dei medici di medicina generale che partirà in tutta la regione”.

Assessore alla Protezione civile Giacomo Giampedrone
“Dopo la chiusura dell’emergenza di Costa Luminosa a Savona – ha detto Giampedrone- su Genova stiamo gestendo la MSC Splendida da cui domani partiranno italiani ed europei e dopodomani un gruppo di filippini e MSC Opera dove ci sono alcuni membri dell’equipaggio positivi e dove è previsto un piano di alleggerimento. Oggi abbiamo effettuato un monitoraggio in tutta Italia per fare arrivare i carichi di Dpi fondamentali anche per la vita dei nostri volontari. Sono già arrivati a Genova i carichi di Malpensa e sono in arrivo già altri carichi per domani. Entro la settimana, se tutto andrà bene, dovremmo avere 2 milioni di mascherine chirurgiche e 125.000 mascherine Ffp2 per gli operatori sanitari, grazie a canali di distribuzione diretti. Tutto ciò che è rivolto alla sanità va al magazzino centrale dell’ospedale San Martino e tutto quello che è destinato agli Enti locali va nel Magazzino messo a disposizione dal Comune di Genova alla Fiera del Mare”.

E intanto il presidente Toti ha comunicato che oggi alle 12 sono previste sul palazzo della Regione le bandiere a mezz’asta e verrà osservato un minuto di silenzio in memoria di tutte le persone scomparse a causa del virus e che non hanno potuto avere delle esequie con i propri cari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.