In manette Claudio Busca, l'uomo dei rifiuti: l'arresto che preoccupa politici e industriali - IVG.it
Profilo

In manette Claudio Busca, l’uomo dei rifiuti: l’arresto che preoccupa politici e industriali

Ha forti agganci anche con il mondo della politica

Claudio Busca

Cairo Montenotte. Claudio Busca in carcere, la figlia sottoposta ad obbligo di dimora. Sono soprattutto i loro nomi quelli che creano più scalpore nell’inchiesta su Fg Riciclaggi della Procura di Savona culminata nell’operazione di questa mattina. E che creano non poca preoccupazione nel tessuto economico e politico della provincia.

In quello dell’imprenditoria, innanzitutto. Perchè Claudio Busca è attualmente vice presidente dell’Unione Industriali, eletto nel 2013 con presidente Guglielmelli e riconfermato giusto un anno fa con presidente Bertossi. Fece anche parte, il 27 febbraio 2016, della delegazione che incontrò Papa Francesco per l’iniziativa del “Giubileo dell’Industria”.

Mentre la figlia Claudia è a sua volta, da ottobre, nel consiglio direttivo del Gruppo Giovani dell’Industria della Provincia di Savona. Due nomi “di spicco”, dunque, con un peso evidente nella galassia economica savonese e non solo. Un peso che nasce dall’importanza della sua azienda, Fg Riciclaggi, nella gestione dei rifiuti sul territorio, con un ruolo da “intermediario” e interlocutore delle aziende pubbliche.

Sono tre, nell’immaginario collettivo, le vicende mediatiche legate al nome di Fg Riciclaggi. La prima, forse quella più impressa nella memoria dei lettori, è quella dell’incendio di quest’inverno presso i magazzini di stoccaggio cairesi: un fatto di cronaca che però, a quanto pare, non ha alcun legame con l’indagine in corso. La seconda è l’apertura del biodigestore di Ferrania, due anni fa: e questa invece con l’inchiesta c’entra eccome (secondo l’accusa ci sarebbero violazioni nelle emissioni).

La terza vicenda, quella che più delle altre aiuta a tratteggiare il “potere” esercitato da Fg Riciclaggi, è il recente “braccio di ferro” con Ata, l’azienda di raccolta rifiuti savonese. L’azienda di Busca, infatti, ha in concessione gli spazi di via Caravaggio in cui ha sede la discarica savonese, che però sono di proprietà del Consorzio Depuratore Acque (partecipata del Comune di Savona): nonostante l’area sia quindi, di fatto, del Comune stesso (proprietario anche di Ata), Fg Riciclaggi è riuscita per alcuni giorni a impedire ai camion della stessa Ata di conferire i rifiuti per via del mancato pagamento di alcune fatture. Una situazione che si era sbloccata solo con l’intervento dell’amministrazione.

Ma il nome di Claudio Busca ha forti agganci anche con il mondo della politica. Più volte, infatti, amministratori si sono in qualche modo legati alle sue imprese. E’ il caso dell’ex sindaco di Cairo Montenotte, Fulvio Briano: non solo è il legale dell’azienda, ma dal luglio 2016 fino a marzo 2017 (quando si è dimesso) è stato anche consigliere dell’azienda che detiene il 50% di Ferrania Ecologia Srl: ovvero la società che ha realizzato il biodigestore della Valbormida, partecipata al 50% proprio da Fg Riciclaggi e al restante 50% da Liguria Ecologia Srl (a sua volta composta da Duferco Energia SpA e da Finemme, finanziaria del Gruppo Messina). Un ruolo per il quale fu anche messo duramente sotto accusa dal consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle Andrea Melis, che ne denunciò il conflitto di interessi quando, in qualità di sindaco, conferì la frazione umida dei rifiuti solidi urbani al biodigestore della società partecipata al 50% dalla Spa di cui era consigliere di amministrazione. “E’ stata deliberata in mia assenza – fu la difesa di Briano – e ha comunque comportato, per i soli 4 mesi del 2016 (settembre-dicembre), un risparmio ai cittadini di Cairo pari a ventimila euro”.

Un altro primo cittadino legato a Claudio Busca è Pietro Pizzorno (Millesimo), consulente di Fg Riciclaggi da anni. Anche lui per questo fu duramente contestato, nel 2014, quando si candidò a primo cittadino. E anche quella volta fu il Meetup a puntare il dito contro il possibile conflitto di interessi generato dal suo ruolo di Project Manager di Ferrania Ecologia e di Responsabile Ingegneria e Progetti di FG Riciclaggi.

leggi anche
  • Doppio filone
    Bufera sulla F.G. Riciclaggi, nelle prossime ore via agli interrogatori
    finanza fg riciclaggi
  • Le carte
    Inchiesta per reati fiscali, nelle carte la tesi su Eco Coop e F.G. Riciclaggi: erano un “soggetto monocefalo”
    Claudio Busca
  • Reati fiscali
    Inchiesta sulla F.G. Riciclaggi, via agli interrogatori: scena muta dal gip di Busca e Cova
    finanza fg riciclaggi
  • Reati fiscali
    Inchiesta sulla F.G. Riciclaggi, giovedì dal gip Busca, Rosso e Tardito
    finanza fg riciclaggi
  • Reati fiscali
    Inchiesta sulla F.G. Riciclaggi, scena muta dal gip di Busca, Rosso e Tardito
    finanza fg riciclaggi
  • Reati fiscali
    Inchiesta sulla F.G. Riciclaggi, concessi i domiciliari a Claudio Busca
    finanza fg riciclaggi
  • Reati fiscali
    Inchiesta sulla F.G. Riciclaggi: ci sono tre richieste di archiviazione
    finanza fg riciclaggi
  • Reati fiscali
    Chiusa l’inchiesta sulla F.G. Riciclaggi, pm conferma le accuse per Claudio Busca e altri cinque
    finanza fg riciclaggi

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.