Alassio, il Comune a muso duro con l'associazione Essere Yoga: "Ci devono più di 8 mila euro" - IVG.it
Molo della discordia

Alassio, il Comune a muso duro con l’associazione Essere Yoga: “Ci devono più di 8 mila euro”

“L’Amministrazione Comunale di Alassio non è, e non è mai stata, contro lo yoga. Anzi, ma con loro è venuta meno la fiducia"

Comune Alassio

Alassio. Pratica dello yoga e concessione del Molo Bestoso. Dopo le accuse lanciate dall’associazione Essere Yoga Benessere verso l’amministrazione comunale non si fa attendere la replica dell’assessore al turismo del comune di Alassio Simone Rossi.

“L’Amministrazione Comunale di Alassio non è, e non è mai stata, contro lo yoga. Anzi, è ben disponibile ad aiutare e a venire incontro alle richieste di tutte le associazioni che operano sul suo territorio, se in regola sotto tutti gli aspetti. In questo specifico caso, con i responsabili dell’associazione in questione, a causa di numerosi precedenti sgradevoli, è purtroppo venuto a mancare il rapporto di fiducia tra loro e l’ente comunale, oltre che con la società Ge.Sco”.

E l’assessore non nasconde il motivo di questa frattura, ovvero un debito: “Questo, per almeno 8 mila e 433 motivi: tale è l’ammontare del debito maturato dalla precedente associazione che si occupava di yoga, nei riguardi del Comune e della Ge.Sco., per fatture emesse tra l’inizio 2012 e l’inizio 2013, ovvero quando questa Amministrazione neppure era in carica. Non avremmo mai voluto ricorrere a questo, ma si tratta di una scelta resasi necessaria, dopo aver letto l’ultimo intervento a mezzo stampa dell’associazione, che ci ha sorpreso per toni e per contenuti”.

“Nonostante i ripetuti incontri, gli interessati non hanno mostrato alcuna disponibilità a venire incontro alle richieste dell’Amministrazione Comunale. Non sono un esperto, ma non credo che accumulare debiti nei riguardi del pubblico faccia parte delle pratiche yoga. Ecco perché non abbiamo potuto rispondere affermativamente all’utilizzo del pontile Bestoso: saremo lieti di farlo, non appena i responsabili dell’associazione mostreranno una maggiore disponibilità a sistemare l’incresciosa situazione venutasi a creare” conclude Simone Rossi.

leggi anche
Free Yoga Village
Ancora screzi
Essere Yoga Benessere, polemica aperta con il Comune di Alassio: “Perché non ci concede il molo Bestoso?”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.