IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Passamontagna sul volto e pistola in pugno: in 2 rapinano l’Eurospin di Loano foto

I banditi sono entrati in azione alle 8,30 e sono fuggiti in sella ad una moto con un bottino di circa 4 mila euro

Più informazioni su

Loano. Rapina a mano armata al supermercato Eurospin della via Aurelia a Loano. Il colpo è stato messo a segno da due banditi intorno alle 8,30 di questa mattina.

Tutto è accaduto nel giro di pochi minuti: i due uomini, con il volto nascosto da un passamontagna e dal casco, sono entrati nel negozio impugnando le pistole e si sono diretti immediatamente verso l’ufficio del supermercato dove il figlio del titolare stava ultimando le operazioni contabili.

“Ho sentito bussare alla porta e ho visto quelle due persone con le pistole. Subito pensavo ad uno scherzo, ma poi mi hanno detto di aprire la cassaforte e ho capito cosa stava succedendo” racconta il figlio del proprietario dell’Eurospin.

“Ho cercato di mantenere il sangue freddo per evitare che succedesse il peggio, ma non avevo scelta” prosegue il figlio del titolare che non ha potuto fare altro che aprire la cassaforte e consegnare i soldi, circa 3-4 mila euro (l’incasso del giorno precedente).

europsin loano

Proprio mentre i rapinatori stavano mettendo le mani sui contanti, dal magazzino sul retro, è arrivato un dipendente del supermercato che è stato subito bloccato contro il muro da uno dei banditi. A quel punto i malviventi hanno cercato di aprire anche le casse, ma senza riuscirci e, intuendo che i muniti a disposizione stavano terminando, sono fuggiti saltando in sella ad una moto.

Il figlio del titolare dell’Eurospin si è precipitato subito fuori dal negozio ed è riuscito a prendere i numeri della targa delle moto prima di allertare i carabinieri. Purtroppo il mezzo è risultato rubato tre anni fa e quindi non potrà essere troppo utile alle indagini.

I militari hanno comunque già raccolto la testimonianze delle vittime della rapina ed effettuato i rilievi del caso. Nelle prossime ore saranno ovviamente analizzati i filmati delle telecamere di video sorveglianza della zona e del supermercato. La speranza degli investigatori è che uno degli occhi elettronici abbia catturato l’arrivo o la fuga dei banditi.

Secondo la testimonianza dei dipendenti del supermercato, visto il loro accento, i rapinatori potrebbero essere uno italiano e uno straniero. Non è la prima volta che uno dei supermercati della via Aurelia di Loano finisce nel mirino dei malviventi: qualche mese fa ad essere derubato era stato il Crai che, tra l’altro, è gestito dagli stessi proprietari dell’Eurospin.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da pino11

    di solito i soldi della giornata vengono versati nella cassa continua della banca a fine giornata, come facevano a sapere i bastardi che i soldi dell’incasso del giorno prima erano ancora in cassa e non solo i soldi del fondo cassa del mattino??? forse un basista o un dipendente insoddisfatto? chiamiamo i csi perche in italia non sanno arrestare nemmeno chi si costituisce, siamo nel medioevo e se poi li arrestano diventano senatori di un partito famoso