IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vibram Maremontana, pioggia e freddo non fermano gli atleti: Christian Modena e Lisa Borzani vincono la gara lunga foto

Sui 23 km primeggiano Riccardo Borgialli del Bergteam e Susanna Serafini

Loano. La prima domenica di primavera non ha portato con sé sole e temperature miti, bensì pioggia e freddo. La sesta edizione della Vibram Maremontana, andata in scena nella giornata di ieri, si è svolta in condizioni difficili, su un percorso reso particolarmente ostico dal fango e dall’acqua. Una gara all’insegna del motto “Non ti dico che sarà facile, ti dico che ne varrà la pena”.

I partecipanti non si sono intimoriti e hanno contribuito al successo dell’evento, dandosi battaglia sui sentieri dell’entroterra di Loano, dove, in caso di difficoltà, potevano contare sui numerosi volontari che hanno atteso per ore al freddo, nelle zone più remote del percorso, il passaggio di tutti i trail runners. Quasi cinquecento i partecipanti complessivi.

Il “Memorial Cencin De Francesco”, cui è intitolata la Maremontana, si è corso su due distanze, 23 km e 49 km. Quest’ultima gara ha aperto la giornata prendendo il via alle ore 7.

La vittoria della 49 km è andata a Christian Modena del New Balance Alpstation Trail Team, che ha raggiunto il traguardo in 5h19’34”, imponendosi con un distacco di 9’49” sullo spagnolo Javier Dominguez Ledo del Team Vibram (5h29’23”). Il terzo gradino del podio va a Paolo Rossi dell’A.S.D. Valchiusella (5h37’20”), quarto il danese Jesper Noer della Fullperformance (5h40’01″), quinto Stefano Ruzza del Team Vibram (5h41’26’’).

Tra gli atleti locali da segnalare l’ottimo piazzamento di Ivan Pesce dei Trailrunners Finale Ligure, giunto al traguardo della 49 km in 6h04’19”.

Prima tra le donne e 32ª assoluta nella gara lunga Lisa Borzani del Team Vibram con il tempo di 7h06’07”, davanti a Francesca Di Nicola della G.S. Roata Chiusani (7h09’20”), Martina Bricarello di I Run fo Find The cure (8h20’26”), Angelika Krapf dell’ASG Eisacktal Raiffeisen (8h27’02”) e Alessia Revello (8h35’19”). Al traguardo sono arrivati 164 atleti.

Si è aggiudicato la vittoria della 23 km il giovane Riccardo Borgialli del Bergteam, con il tempo di 2h06’19”. Seguono l’inglese Carlton Rowlands del Team Vibram (2h11’17”), il francese Guillaume Martin del Menton Marathon (2h11’22”), Marco Caso di Sisport (2h13’33”) e Luca Conti del Team Conti Rossino (2h14’50”).

La classifica femminile della 23 km vede sul primo gradino del podio Susanna Serafini dell’Atletica Azzurra (2h48’49”), seguita da Franca Cagnotti di Sportification ASD con (2h54’56), Sonia Delcarlo del Team Mud and Snow (3h01’16”), Isabella Vidili (3h03’28”) e Stefania Cena di Amatori Sport Serravalle Sesia (3h15’18”). Complessivamente sono 258 i classificati.

Buona anche la partecipazione alle due camminate non competitive su distanze ridotte: la prima su un percorso collinare e panoramico di 17 km, la seconda su un tracciato cittadino di 8 km alla scoperta dei monumenti storici e degli angoli caratteristici di Loano. Sui 17 km, percorsi da 47 atleti, hanno primeggiato Manuel Disdero e Chiara Spodati; sugli 8 km, percorsi da 25 partecipanti, primi al traguardo Candida Demonte e Marco Conti.

Clicca qui per consultare le classifiche complete delle quattro prove.

L’evento, che per il secondo anno ha avuto come title sponsor Vibram®, leader mondiale nella produzione e commercializzazione di suole in gomma, è stato organizzato dall’A.S.D. Maremontana con il patrocinio dell’assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano e la collaborazione dei partner Balla Coi Cinghiali, CAI Loano, CRI Loano e SMTS Liguria, ARI Loano, G.S. Loabikers.

Nelle foto (Fabrizio Gresti): la partenza della 49 km; la premiazione del vincitore Christian Modena; Javier Dominguez Ledo; Lisa Borzani e Francesca Di Nicola; due fasi della gara.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.