IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Brivido alla Milano Sanremo, a Pietra Ligure cade “moto tecnica” della corsa fotogallery video

Paura per uno scooter che ha rischiato di travolgere il pubblico

Più informazioni su

Pietra Ligure. L’asfalto viscido, una rotonda e un incidente che, fortunatamente, non ha avuto conseguenze serie né per i due passeggeri del TMax della scorta tecnica né per gli spettatori che hanno rischiato di venire travolti dallo scooter.

incidente pietra ligure milano sanremo

Il gruppo compatto stava transitando intorno alla rotonda di corso Italia nel levante di Pietra Ligure quando il mezzo è scivolato sull’asfalto terminando la sua corsa contro la segnaletica dello spartitraffico. L’ammiraglia che seguiva lo scooter ha sbandato ma solo grazie all’ABS è riuscita ad arrestarsi senza travolgere il pubblico che stava assistendo al passaggio dei corridori.

Immediatamente da Radio Corsa è stato diramato l’allerta per i mezzi che ancora dovevano transitare.

Per le due persone a bordo dello scooter solo un forte spavento e qualche segno sulla carrozzeria, dopo un veloce controllo hanno ripreso il viaggio direzione Sanremo. Una gara che aveva già avuto un brivido non appena era entrata in Liguria con la caduta in gruppo di Benjamin King (Team Cannondale – Garmin) e di Chad Haga (Team Giant – Alpecin). Per il corridore della Cannondale non c’è stato niente da fare, ed è stato costretto al ritiro.

La staffetta della polizia stradale di Savona, con auto e moto, ha fatto da scorta alla 106esima edizione della Milano-Sanremo nel tratto di propria competenza tra Varazze e Andora. Ma lungo il percorso  c’erano anche i carabinieri, poliziotti e vigili urbani che hanno garantito l’ordine pubblico. Una corsa che affascina non solo gli appassionati di ciclismo che hanno vissuto un assaggio di quello che sarà la tappa di partenza del Giro d’Italia del prossimo 10 maggio da Albenga.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da vic

    Chissa’come mai questi piloti di t-max si sentono dei padreterni e viaggiano velocissimi con ogni tipo di asfalto, come se avessero sotto il sedere un falcon htv-2 !!! Svegliaaaaa sono scooter e come tali vanno guidati !