IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, furto in chiesa: trafugata la reliquia di San Giovanni Bosco

Alassio. Furto di reliquie nella chiesa di Santa Maria degli Angeli, nel centro abitato alassino: una mano ignota ha trafugato un prezioso reliquiario che custodisce un piccolo osso di San Giovanni Bosco, caro alla devozione popolare ed esposto nell’edificio ecclesiastico soltanto durante le festività. Il furto, infatti, è avvenuto nel giorno dell’Immacolata.

E’ stato semplice per il ladro, ammesso che abbia agito da solo, mettere a segno il gesto: poco prima della messa delle cinque si è introdotto nella chiesa e, salendo sull’altare principale, sotto il dipinto raffigurante Don Bosco, si è impadronito del reliquiario aureo, dileguandosi. All’interno è contenuto un frammento osseo del santo fondatore dei Salesiani, uno dei rarissimi che si trovino al di fuori della zona torinese.

Il malintenzionato ha approfittato di un momento di distrazione di padre Giulivo Torri, impegnato nel primo pomeriggio nell’allestimento del presepe.

“E’ stato un furto facile e meschino, intollerabile – afferma don Giulivo – Era un gioco da ragazzi per chiunque entrare in chiesa alla chetichella, portarsi a fianco dell’altare e prendere il reliquiario. Siamo profondamente feriti e amareggiati per questo furto, che colpisce il sentimento religioso e l’affetto di tanti fedeli”.

Appare evidente che l’atto non sia stato compiuto a scopo sacrilego, ma per interessi schietti: se fuso, il reliquiario potrebbe fruttare almeno mezzo chilo d’oro. “E’ un oggetto di grande pregio e valore – conferma don Giulivo – Ma, soprattutto e principalmente, la reliquia rara di San Giovanni Bosco aveva ed ha un profondo legame con i sentimenti della nostra comunità”.

Non sarà facile per gli inquirenti che hanno raccolto la denuncia rintracciare l’autore del furto. “Siamo ancor più disgustati – conclude padre Torri – per il fatto che questo gesto è avvenuto nel giorno dell’Immacolata Concezione, la festa che ricorda l’inizio del servizio di don Bosco a favore dei poveri e degli emarginati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. folgore
    Scritto da folgore

    Senza parole gesto insulso, blasfemo e orrendamente riprovevole!
    Chi compie un gesto del genere si qualifica già come persona!