Albenga ha premiato Samuele Iorio, campione italiano assoluto di Savate Pro - IVG.it
Riconoscimento

Albenga ha premiato Samuele Iorio, campione italiano assoluto di Savate Pro fotogallery

Il ringraziamento dell'atleta: "Spero di poter ripagare l’attestato di stima che oggi mi date con altre vittorie sempre più importanti"

 Samuele Iorio

Albenga. Questa mattina, presso la Sala Stucchi del Comune di Albenga, il sindaco Riccardo Tomatis ha consegnato una targa a Samuele Iorio, atleta che ha conquistato il titolo di campione italiano assoluto di Savate Pro.

Alla cerimonia di consegna erano presenti Piero Picasso, presidente regionale della Federkombat (la federazione nazionale riconosciuta dal Cno per kickboxing, Savate, Muay Thai, Shoot Boxe e Sambo), membro della giunta regionale del Coni e stella al merito del Coni, Luigi Alessandri, dirigente nazionale e responsabile della Commissione tecnica nazionale del settore Savate della Federkombat, pluricampione italiano di Savate e cavaliere dell’ordine al merito della Repubblica per meriti sportivi, Alessandro De Blasi, maestro di Samuele Iorio al Kombat Team Alassio e vicepresidente regionale della Federkombat, Dragos Zubco, campione del mondo dilettanti 2013, vicecampione europeo dilettanti 2014, campione nazionale moldavo 2011/14, campione ucraino di Muay Thai 2013/14, campione italiano di K1 2017, campione internazionale pro di K1 WKN, campione europeo pro di K1 WKN, fighter a Glory 45 Amsterdam, vincitore a Bellator Milan nelle MMA contro Hesdy Gerges, Carmelo Valente, presidente della Consulta dello Sport di Albenga.

“In questi sette anni di amministrazione abbiamo fatto molto sia per la realizzazione di eventi sportivi che in termini di investimenti sui nostri impianti e lo abbiamo fatto perché crediamo molto nei valori che lo sport porta con sé – afferma Riccardo Tomatis -. Lo sport rappresenta tutti quei valori che la società civile ha un po’ perso come il rispetto delle regole, dell’avversario e la lealtà nei confronti del prossimo. Credo nello sport anche come medico, ogni euro investito nello sport equivale a tre euro risparmiati in sanità, come momento di aggregazione e socialità, come momento di superamento di quelle barriere troppo spesso rappresentate dal diverso colore della pelle, dalla diversa cultura e religione. Lo sport ha la forza di unire persone e atleti e costituisce una valvola di sfogo per molti ragazzi che dedicandosi alle attività sportive evitano le cattive strade che possono presentarsi loro. Quando ho visto la foto di Iorio insieme al suo maestro Alessandro De Blasi ho avuto davvero un momento di grande gioia e oggi sono fiero di potergli consegnare questa targa”.

Afferma Piero Picasso, presidente regionale della Federkombat: “I nostri sport sono in costante crescita e, come ha sottolineato il sindaco, sono sport che portano con sé valori importanti quali il rispetto verso l’avversario, verso il proprio allenatore e la consapevolezza che con impegno e sacrificio si possono ottenere i risultati. Questi sport sono anche un po’ metafora di vita, ci si trova da soli davanti un avversario che vuole sopraffarti e si deve contare sulle proprie forze per affrontarlo e, a volte, per riuscire a rialzarsi dopo una sconfitta. Nella vita gli avversari possono essere infortuni, incidenti, frustrazioni o delusioni di fronte ai quali non ci si deve mai arrendere. Questi valori sono importanti per i ragazzi che si apprestano ad affrontare le difficoltà della vita in ambito scolastico, nel mondo del lavoro o nella famiglia”.

Luigi Alessandri, dirigente nazionale e responsabile della Commissione tecnica nazionale del settore Savate della Federkombat, commenta: “I miei complimenti vanno tutti a Samuele Iorio che rappresenta valori sportivi e di vita portando avanti la nostra disciplina sportiva in crescita in particolare nel ponente ligure dove vi sono grandi personalità da valorizzare”.

Alessandro De Blasi, nel presentare Iorio, dice: “Samuele è l’orgoglio di tutta la palestra. Il suo successo nasce trenta anni fa da suo padre che si allenava ad Albenga e che qualche anno fa me lo ha affidato per l’allenamento. Samuele è un esempio positivo per Albenga e per tutti i ragazzi delle nuove generazioni”.

Dopo aver ricevuto la targa Samuele Iorio ha affermato: “È un orgoglio portare il nome di Albenga quando vado a combattere e spero di poter ripagare l’attestato di stima che oggi mi date con altre vittorie sempre più importanti”.

leggi anche
WINDLASER
Federkombat
Savate: Samuele Iorio e Jacopo Grillo conquistano il titolo italiano

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.