IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albissola Marina, quest’anno sulle spiagge non solo i bagnini: ecco la squadra di salvataggio cinofila

Il presidente della scuola: "Il cane è il nostro motore che ci permette di raggiungere e portare a riva la persona in pericolo con velocità e senza troppe energie"

Albissola Marina. Sole, mare… cani. Quest’anno, per la prima volta, a vigilare sulle spiagge libere di Albissola Marina non ci saranno solo i soliti bagnini da salvataggio, ma anche alcuni membri a quattro zampe della Scuola Cani di Salvataggio (Sics) della Liguria.

Salvataggio cinofilo Albissola Marina

Il Comune di Albissola Marina, nell’ambito dei decreti ministeriali previsti per il distanziamento preventivo a causa dell’emergenza Covid-19, quest’anno “ha dovuto con grandi sforzi e rapidità organizzare il litorale e le spiagge libere di una città che rappresenta una comune meta vacanziera, non solo per lombardi e piemontesi” commenta il consigliere Roberto Bragantini. Il sindaco Gianluca Nasuti, con la collaborazione dei consiglieri Annamaria Pomarici e Roberto Bragantini, ha deciso di non rinunciare ai servizi offerti lungo le spiagge, inaugurando un nuovo “metodo” di salvataggio.

“Lo scorso anno abbiamo instaurato per la prima volta il servizio dei bagnini itineranti, accettati da una capitaneria di porto molto lungimirante – spiega il consigliere con delega alle spiagge Bragantini – quest’anno purtroppo non abbiamo potuto ripetere l’iniziativa a causa dei numeri insufficienti, pertanto, per mantenere i servizi, la collega Annamaria Pomarici ci ha presentato una bellissima scuola alternativa“.

“Si tratta di un’iniziativa particolare che si serve di una simbiosi inaspettata tra uomo e animale – ci tiene a dire il consigliere albissolese Bragantini – la Scuola di Cani da Salvataggio, che opera su tutto il territorio regionale, offre un servizio ottimo, con la presenza di bagnini esperti e, appunto, dei cani da salvataggio. Un risultato più che positivo, considerando lo spettacolo che è vederli in azione, anche accanto ai bambini, e la loro attenzione prestata allo spettro acqueo anche in presenza di molte persone”.

Il servizio, che garantisce la sicurezza dei bagnanti, è attivo la domenica in due spiagge libere di Albissola Marina con due unità cinofile per spiaggia, al mattino, e altrettante al pomeriggio.

“La Sics, che ha sede presso lo stabilimento balneare Bau Bau Village, è presente da circa una decina d’anni sul territorio – spiega Costantino Laurenzano, presidente della scuola – ma nei precedenti anni abbiamo lavorato a Voltri, a Villatrigoso, in spiagge molto estese e con condizioni marine piuttosto pericolose. Senza contare l’intera scuola nazionale, di cui noi rappresentiamo una sezione, che ha sede a Milano, che opera con un totale di circa 350 cani  da salvataggio in tutta Italia da una trentina d’anni”.

“Nel processo di salvataggio – afferma Laurenzano – il cane è il nostro motore: ci aiuta ad arrivare alla persona da soccorrere con velocità e senza il dispendio di troppe energie. In questo processo, a soccorrere la persona in difficoltà sono infatti un bagnino esperto (che si prende cura di colui che è in pericolo) e un cane che si occupa invece di trascinare sulla battigia le due persone”.

Per concludere, l’amministrazione comunale albissolese è molto orgogliosa dei risultati ottenuti in questi giorni dalla scuola, tanto che, oltre assicurare il servizio di salvataggio cinofilo fino al termine del mese di agosto, proporrà la stessa iniziativa anche nei prossimi anni.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.