Semplicemente Danza, obiettivo raggiunto: medaglie conquistate ai campionati italiani assoluti - IVG.it
Danza sportiva

Semplicemente Danza, obiettivo raggiunto: medaglie conquistate ai campionati italiani assoluti

Oro per Chiara Bruzzese, argento per Enrico Gazzola e Francesca Tacchella: entreranno a far parte del Club Azzurro FIDS

Semplicemente Danza

Savona. I tesserati della società sportiva Semplicemente Danza di Savona sono rientrati alla base, stanchi ma felici. Come avevamo scritto qualche giorno fa, erano pronti per la trasferta a Foligno, dove la Federazione Italiana Danza Sportiva organizzava i campionati italiani assoluti.

Oltre mille gli atleti in gara, che hanno spaziato da Boogie Woogie, Breaking, Combinata Caraibiche, Combinata Dieci Balli, Danze Standard, Danze Latino Americane fino alle gare IPC del settore paralimpico. Tra tutti questi partecipanti, i migliori ballerini sono entrati a far parte del Club Azzurro della FIDS.

Ebbene, gli atleti savonesi hanno raggiunto l’obiettivo: Chiara Bruzzese nel solo freestyle paradance ha vinto la medaglia d’oro, mentre la coppia formata da Enrico Gazzola e Francesca Tacchella ha vinto la medaglia d’argento, perciò entreranno tutti di diritto nel Club Azzurro FIDS, in pratica la Nazionale della danza sportiva.

Per la FIDS e per i suoi atleti i campionati assoluti sono uno tra gli eventi sportivi fra i più ambiti e prestigiosi della stagione – ha dichiarato Michele Barbone, presidente della FIDS – in quanto attraverso questo primo appuntamento agonistico l’Italia della danza sportiva avrà un primo gruppo di atleti azzurri per le competizioni internazionali. Quest’anno gli Assoluti sono concepiti secondo le nuove disposizioni del board del CIO che ha stabilito che le discipline in gara inserite nei World Games e fra le specialità olimpiche avessero un campionato dedicato”.

Semplicemente Danza e il tecnico federale Edo Pampuro si dicono “felici di aver centrato un altro obiettivo, ma ora bisogna concentrarsi sulla nuova stagione che aprirà tra poco con i campionati regionali, per poi passare alle gare internazionali in Olanda, Italia, Germania e Polonia, senza dimenticare il lato spettacolare e alla partecipazione ai festival internazionali”.

Il 30 marzo – prosegue Edo Pampuro -, il teatro Bolshoi di Mosca aprirà le sue porte, ma soprattutto il suo palcoscenico alla danza inclusiva, con la partecipazione, nonché uomo immagine dell’evento, di Andrei Merkuriev, il solista leader del teatro Bolshoi, onorato artista russo”.

Semplicemene Danza ricorda a tutti che prossimamente ci sarà la giornata “porteaperte” per far conoscere ed approfondire a tutti la danza inclusiva.

leggi anche
  • La scuola
    Danza inclusiva paralimpica: i ballerini savonesi ai campionati italiani assoluti
    danza inclusiva paralimpica

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.