IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I Magazine di IVG.it - Vite nel buio

I savonesi possono rendere la città più sicura, i commercianti aiutare chi è in difficoltà con le loro eccedenze

"Vite nel buio" è la rubrica in cui Diego Gambaretto, nome in codice "Elon", ci accompagna nelle passeggiate dei City Angels

“La nostra è un’associazione onlus a carattere laico, multietnico e antirazzista di volontari di strada d’emergenza”. Così si definiscono i City Angels, fondati nel 1994 da Mario Furlan (nome in codice “Stone”), giornalista e docente universitario originario di Savona. Sono presenti in Italia e Svizzera. La sezione savonese è la ventesima creata in Italia. Il volontario Diego Gambaretto (nickname “Elon”) ci accompagnerà settimanalmente nelle passeggiate dei City Angels, raccontandoci cronache, storie e scorci di vita degli “invisibili” con cui ogni settimana verranno a contatto.
Gli “angeli” verranno sempre indicati con il loro “nome in codice”.

Il gruppo degli angeli savonesi, coordinati da Big (Ermanno Badino), dalla vice Wikka (Michela Triolo) e con caposervizio il mitico Furia (Antonio di Biase), formato da circa una ventina di persone, si divide in tre uscite serali settimanali a Savona.

I gruppi, formati da un minimo di tre ad un massimo di cinque persone, possono avere principalmente due fini: aiutare le persone in difficoltà, portando cibo, vestiti, generi di prima necessità e una parola di conforto (molto piu utile di quello che potrebbe sembrare) oppure controllare il territorio come farebbe qualsiasi cittadino che ha l’atteggiamento del “buon padre di famiglia”.

Infatti spesso noi cittadini ci dimentichiamo che ognuno di noi puo fare molto per la sua città, il suo quartiere, la sua via oppure il palazzo dove abita: in che modo?

Controllando e, se vede qualcosa di sospetto, intervenire chiamando le forze dell’ordine e, solo in casi eccezionali, fare azioni attive, qualora ci sia l’ urgenza di salvare una vita e mettere in sicurezza un debole: se ci capita di vedere una rissa tra ubriachi di certo non mettiamo a repentaglio la nostra incolumità, ma nel caso in cui una donna venga stuprata o un debole sia in pericolo di vita, siamo pronti ad intervenire, come potrebbe fare qualsiasi altro cittadino,ma con una piccola, ma nel contempo grande, differenza: gli angeli sono selezionati in base alle loro capacità psicoattitudinali e sono formati costantemente da esperti, in primis dal fondatore nazionale Mario Furlan che é l’inventore del wilding.

L’autodifesa istintiva è una nuova forma di difesa personale semplice, veloce e collaudata, che nasce dall’esperienza concreta sul campo.

Il Wilding è stato concepito per essere una perfetta forma di difesa personale per tutti; con il tempo è emerso che si presta particolarmente come difesa personale femminile: questo non esclude che esso si riveli perfetto anche per gli uomini, come testimoniato da chi lo ha provato. Il Wilding estrapola infatti il meglio dalle arti marziali e dalle varie scuole di autodifesa; è basato sull’istinto, sulla semplicità, su principi anziché tecniche: queste si dimenticano, mentre i primi restano. Il Wilding aiuta anche ad acquisire sicurezza e a rafforzare l’autostima.

Savona é una città sicura rispetto ad altre città italiane, ma in alcune zone é concentrata una piccola criminalità che spaccia anche droghe pesanti, sporca, provoca risse tra di loro e infastidisce i passanti: parliamo principalmente di Piazza del Popolo e della zona intorno al tribunale.

Mi prendo l’impegno ad approfondire l’argomento nei prossimi articoli, ma vi posso assicurare che frequentare il territorio da parte della brava gente é un modo efficace per far spostare la criminalità, che si sente infastidita e vuole stazionare in zone in cui ha il controllo assoluto.

Ci teniamo inoltre a ringraziare le attività commerciali che stanno dimostrando un cuore grandissimo donando le eccedenze alimentari, che altrimenti andrebbero buttate e che permettono di sostenere molti senzatetto e di regalargli un sorriso in un mondo, il loro, pieno di difficoltà.
Ci auguriamo che altre attività smettano di buttare i tantissimi alimenti che finiscono nelle spazzature.

Le attività che ringraziamo, sperando di non dimenticare nessuno, e che andrebbero premiate pubblica, sono le panetterie “Sapore di pane” a Zinola, “Apicella” in Via San Lorenzo, “Delizioso Forno Marilo” in Corso Italia, “Panetteria Grosso” in Via Montenotte; lo stabilimento balneare “Anna”; la mitica farinata “Escopazzo” di Via montenotte e il famoso “Da Aldo Krapfen”.

Mi permetto di aggiungere ai ringraziamenti l’angelo Angy (Angela Di Natale) per aver fornito e preparato in questi mesi oltre 150 litri di te, molto apprezzato dai senzatetto.

Ribadisci che tutti i citati hanno contribuito con un gesto di solidarietà donando generi alimentare al gruppo degli angeli savonesi per darlo agli emarginati.

La popolazione savonese può far la differenza e i commercianti con le loro eccedenze, ancora di più.

Elon – City Angels Savona

“Vite nel buio” è la rubrica in cui Diego Gambaretto, nome in codice “Elon”, ci accompagna nelle passeggiate dei City Angels: clicca qui per leggere tutti gli articoli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.