Successo per il "Calice Music Festival": tanto pubblico e buona musica - IVG.it

Successo per il “Calice Music Festival”: tanto pubblico e buona musica

musica calice

Calice L. Successo di pubblico per la prima edizione del “Calice Music Festival” organizzato dall’Associazione Culturale “Calice Ligure Città della Musica” lo scorso sabato. La serata è stata caratterizzata da un variegato programma musicale, dalla musica classica a rock. Sul palco si sono esibiti il chitarrista Riccardo Pampararo, il quartetto d’archi delle Alter Echo String Quartet, le rock band band dei Subbuglio!, dei Brain Less ed infine i Cayne, gruppo metal di fama internazionale che ha incantato il pubblico fino a tarda ora.

Molte le “contaminazioni” tra i diversi artisti che hanno eseguito brani in comune.

Ospite a sorpresa l’attore Roberto Tesconi, autore di due applauditissimi interventi in cui ha recitato accompagnato dalla chitarra di Riccardo Pampararo e dalla band dei Subbuglio!.

Durante la serata l’assessore alla cultura del Comune di Calice Ligure e i rappresentanti dell’associazione organizzatrice hanno consegnato la prima targa “Calice Ligure Città della Musica” a Marco Barusso, musicista e produttore discografico di fama nazionale di origini calicesi. Barusso ha all’attivo collaborazioni con i più grandi artisti della scena musicale italiana: da Celentano, a Max Pezzali, a Enrico Ruggeri, ai Modà, solo per citarne alcuni.

“Siamo soddisfattissimi del grande successo della serata, tanto pubblico, attento e numeroso, oltre le nostre aspettative. Da domani saremo già al lavoro per preparare nuove iniziative. Siamo convinti che questo festival possa rappresentare uno strumento prezioso per fare allo stesso tempo cultura, turismo e dare spazio e visibilità a talento creatività” afferma Roberto Grossi vice presidente dell’Associazione Culturale “Calice Città della Musica”.

“Ringraziamo i cittadini e i musicisti che con la petizione hanno dato l’impulso per realizzare quello che è forse il primo festival musicale in Italia istituito “dal basso”. Grazie anche a tutti i volontari, agli straordinari musicisti che hanno partecipato, all’amministrazione comunale e all’associazione Zueni de Corxi che hanno dato un contributo determinante alla realizzazione di questo evento”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.