Amici 13, momento difficile per Miriam Masala: ultima nell'esibizione ed è maglia nera - IVG.it

Amici 13, momento difficile per Miriam Masala: ultima nell’esibizione ed è maglia nera

Albenga. Continua il momento difficile per la cantante ingauna Miriam Masala all’interno della scuola di Amici 13. Dopo il provvedimento disciplinare rimediato 4 giorni fa per aver danneggiato le strutture del residence che la ospita, nella puntata di oggi è arrivata la maglia nera: ed ora la corsa al serale è a rischio.

Miriam Masala ha già indossato, e superato con successo, una maglia nera datale a inizio gennaio dall’insegnante Rudi Zerbi: nella puntata dell’11 gennaio la cantante di Albenga aveva dimostrato di meritare il banco ed era rimasta nella scuola.

Questa volta a costringere a indossare la t-shirt “a rischio” è stato Carlo Di Francesco, insieme a 50 giurati, scelti a caso tra il pubblico e armati di paletta “mi piace-non mi piace”. L’insegnante ha permesso a ciascun allievo di scegliere un brano, per una esibizione in cui sarebbe stata valutata l’esecuzione canora, la presenza scenica, la scelta del pezzo e il messaggio di essa.

I ragazzi hanno scelto il loro brano in 3 minuti, dopo di che si sono esibiti. Per Miriam, che si è cimentata in “Stella di mare” di Lucio Dalla, è arrivato purtroppo il secondo voto più basso da parte dei 50 giurati: solo 22 “mi piace”, peggio di lei ha fatto solo Alessio Trimboli con 21 (prima è arrivata Deborah Iurato, che ha ottenuto tutti i 50 punti). Un penultimo posto che è diventato ultimo quando Di Francesco, che poteva assegnare ad ogni cantante un punteggio da 0 a 20, ha dato 8 ad Alessio Trimboli e soltanto 4 a Miriam. Secondo l’insegnante, la cantante ha scelto un brano “troppo” importante di cui non conosceva la storia: “non ha dato risalto al testo, c’era voce ma non cuore” ha detto Di Francesco.

Inevitabile quindi la seconda maglia nera per Miriam, che oggi, nel daytime, non ha nascosto la sua paura di uscire.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.